SAIT CONSORZIO DELLE COOPERATIVE DI CONSUMO TRENTINE società cooperativa

Sedi

News correlate

Entra nel vivo l’innovativo progetto Prima Classe ideato dai consorzi Sait e Consolida in collaborazione con l’Assessorato Istruzione e cultura della Provincia per contrastare l’emergenza educativa causata dal Covid 19. Sono stati, infatti, consegnanti in questi giorni i “pacchi educativi” ai bambini e ragazzi maggiormente colpiti dalle difficoltà generate dalla pandemia, contenenti voucher per interventi di supporto educativo, libri, giochi didattici, PC, ma anche visite a musei e esperienze di socializzazione.Renato Dalpalù, presidente Sait: “Prima Classe se da un lato ha mostrato quanto siano diffuse le difficoltà, dall’altro ha attivato una mobilitazione territoriale per garantire a tutti i nostri giovani un’educazione equa e di qualità: all’iniziativa hanno contribuito, infatti, anche Erickson, Muse-Museo delle scienze, Alpi e gli scout”. Si è, inoltre, generata un’estesa e intensa collaborazione tra scuole e cooperazione sociale, aggiunge Francesca Gennai, vicepresidente Consolida, con 37 istituti scolastici coinvolti e 21 agenzie educative accreditate, quasi tutte cooperative sociali.
13 aprile 2021
Prima Classe: consegnati i pacchi educativi agli studenti colpiti dalla pandemia Covid-19

Entra nel vivo l’innovativo progetto Prima Classe ideato dai consorzi Sait e Consolida in collaborazione con l’Assessorato Istruzione e cultura della Provincia per contrastare l’emergenza educativa causata dal Covid 19. Sono stati, infatti, consegnanti in questi giorni i “pacchi educativi” ai bambini e ragazzi maggiormente colpiti dalle difficoltà generate dalla pandemia, contenenti voucher per interventi di supporto educativo, libri, giochi didattici, PC, ma anche visite a musei e esperienze di socializzazione.

Renato Dalpalù, presidente Sait: “Prima Classe se da un lato ha mostrato quanto siano diffuse le difficoltà, dall’altro ha attivato una mobilitazione territoriale per garantire a tutti i nostri giovani un’educazione equa e di qualità: all’iniziativa hanno contribuito, infatti, anche Erickson, Muse-Museo delle scienze, Alpi e gli scout”. Si è, inoltre, generata un’estesa e intensa collaborazione tra scuole e cooperazione sociale, aggiunge Francesca Gennai, vicepresidente Consolida, con 37 istituti scolastici coinvolti e 21 agenzie educative accreditate, quasi tutte cooperative sociali.

Sarà Renato Dalpalù a guidare il Sait per il prossimo triennio. Sostituisce Roberto Simoni, dimessosi in quanto eletto presidente della Federazione.Su 463 voti espressi, 322 sono andati a Dalpalù (il 70%), 141 all’altro candidato Aldo Marzari.Le prime dichiarazioni. Dalpalù: “ringrazio Marzari, confronto sempre corretto su temi reali. Sarò il presidente di tutti, anche di chi non mi ha votato. Mi impegno a recepire gli stimoli di tutti”. Marzari: “è stata una bella occasione per confrontarsi, occorre capire le ragioni anche di non ha votato Dalpalù o non ha partecipato al voto. Il nuovo presidente avrà la mia collaborazione”.
13 novembre 2020
Renato Dalpalù torna a guidare il Sait. Oggi la riconferma da parte dei soci

Sarà Renato Dalpalù a guidare il Sait per il prossimo triennio. Sostituisce Roberto Simoni, dimessosi in quanto eletto presidente della Federazione.

Su 463 voti espressi, 322 sono andati a Dalpalù (il 70%), 141 all’altro candidato Aldo Marzari.

Le prime dichiarazioni. Dalpalù: “ringrazio Marzari, confronto sempre corretto su temi reali. Sarò il presidente di tutti, anche di chi non mi ha votato. Mi impegno a recepire gli stimoli di tutti”. Marzari: “è stata una bella occasione per confrontarsi, occorre capire le ragioni anche di non ha votato Dalpalù o non ha partecipato al voto. Il nuovo presidente avrà la mia collaborazione”.

Il cda del consorzio delle cooperative di consumo ha deliberato a maggioranza qualificata la proposta di Renato Dalpalù quale candidato alla presidenza dopo Roberto Simoni, diventato presidente della Federazione.Il commercialista, già presidente di Sait per nove anni, è stato scelto tra una rosa di nominativi che avevano dato la propria disponibilità.Roberto Simoni: “preferisco mantenere un atteggiamento neutrale, questa è una scelta autonoma del consiglio che ha privilegiato l’esperienza e la continuità”.
15 ottobre 2020
Sait, il consiglio indica Renato Dalpalù per la presidenza

Il cda del consorzio delle cooperative di consumo ha deliberato a maggioranza qualificata la proposta di Renato Dalpalù quale candidato alla presidenza dopo Roberto Simoni, diventato presidente della Federazione.

Il commercialista, già presidente di Sait per nove anni, è stato scelto tra una rosa di nominativi che avevano dato la propria disponibilità.

Roberto Simoni: “preferisco mantenere un atteggiamento neutrale, questa è una scelta autonoma del consiglio che ha privilegiato l’esperienza e la continuità”.

Assemblea in modalità “Covid” al Sait di Trento. Le disposizioni delle autorità sanitarie per il contenimento dei contagi hanno impedito ai soci di presenziare direttamente all’assemblea del loro consorzio.Nei giorni scorsi le Famiglie cooperative hanno ricevuto la documentazione e i moduli per votare. Oggi pomeriggio, alla presenza del Consiglio di amministrazione, il notaio Paolo Piccoli in qualità di Rappresentante designato ha reso noti i risultati delle votazioni pervenute per Pec o raccomandata.53 soci hanno partecipato al voto differito, bilancio approvato con 294 voti, 6 voti di astensione, nessun contrario. I soci hanno anche nominato sei consiglieri in scadenza.
29 giugno 2020
120° bilancio Sait, l’assemblea approva (tramite rappresentante designato)

Assemblea in modalità “Covid” al Sait di Trento. Le disposizioni delle autorità sanitarie per il contenimento dei contagi hanno impedito ai soci di presenziare direttamente all’assemblea del loro consorzio.

Nei giorni scorsi le Famiglie cooperative hanno ricevuto la documentazione e i moduli per votare. Oggi pomeriggio, alla presenza del Consiglio di amministrazione, il notaio Paolo Piccoli in qualità di Rappresentante designato ha reso noti i risultati delle votazioni pervenute per Pec o raccomandata.

53 soci hanno partecipato al voto differito, bilancio approvato con 294 voti, 6 voti di astensione, nessun contrario. I soci hanno anche nominato sei consiglieri in scadenza.

Il Consorzio della cooperazione di consumo trentina consolida i principali indicatori economici e si concentra sullo sviluppo.Vendite a 316 milioni (+2,10%), utile a 1,8 milioni e patrimonio a 99,5 milioni. Alle Famiglie cooperative saranno distribuiti 5 milioni 250mila euro di ristorni.Il totale delle risorse garantite ai soci - che si compone di margine, ristorni e sconti - ha raggiunto nell’esercizio 2019 i 97 milioni di euro, 4 milioni di euro in più rispetto all’esercizio precedente.L’effetto Covid fa volare le vendite di oltre il 20%, ma c’è incertezza sul futuro soprattutto per l’andamento dei flussi turistici.Il presidente Roberto Simoni: “la terribile epidemia ha messo in grande evidenza il ruolo delle nostre piccole Cooperative. La valorizzazione dei piccoli negozi di vicinato e di prossimità fa parte della nostra storia e caratterizzerà sicuramente anche il nostro futuro”. I piccoli negozi delle Famiglie Cooperative (< 400m2) detengono una quota di mercato del 75%.Preoccupano le annunciate chiusure domenicali nelle zone turistiche. "Tra giugno e agosto 2019 le Famiglie cooperative in zone turistiche hanno fatturato tra i 7 e 8 milioni di euro, più della metà attribuibili agli ospiti non residenti"Il direttore Luca Picciarelli: “l’efficientamento di Sait prosegue sui tre filoni dello sviluppo, stabilizzazione dei costi e rafforzamento di sistema.Trento Sviluppo - la società proprietaria del Superstore di Trento - è passata in un esercizio da un passivo di 2 milioni ad un utile di 443mila euro”.
25 giugno 2020
120° bilancio Sait: cresce il fatturato, alle Famiglie cooperative oltre 5 milioni di ristorni

Il Consorzio della cooperazione di consumo trentina consolida i principali indicatori economici e si concentra sullo sviluppo.

Vendite a 316 milioni (+2,10%), utile a 1,8 milioni e patrimonio a 99,5 milioni. Alle Famiglie cooperative saranno distribuiti 5 milioni 250mila euro di ristorni.

Il totale delle risorse garantite ai soci - che si compone di margine, ristorni e sconti - ha raggiunto nell’esercizio 2019 i 97 milioni di euro, 4 milioni di euro in più rispetto all’esercizio precedente.

L’effetto Covid fa volare le vendite di oltre il 20%, ma c’è incertezza sul futuro soprattutto per l’andamento dei flussi turistici.

Il presidente Roberto Simoni: “la terribile epidemia ha messo in grande evidenza il ruolo delle nostre piccole Cooperative. La valorizzazione dei piccoli negozi di vicinato e di prossimità fa parte della nostra storia e caratterizzerà sicuramente anche il nostro futuro”. I piccoli negozi delle Famiglie Cooperative (< 400m2) detengono una quota di mercato del 75%.

Preoccupano le annunciate chiusure domenicali nelle zone turistiche. "Tra giugno e agosto 2019 le Famiglie cooperative in zone turistiche hanno fatturato tra i 7 e 8 milioni di euro, più della metà attribuibili agli ospiti non residenti"

Il direttore Luca Picciarelli: “l’efficientamento di Sait prosegue sui tre filoni dello sviluppo, stabilizzazione dei costi e rafforzamento di sistema.

Trento Sviluppo - la società proprietaria del Superstore di Trento - è passata in un esercizio da un passivo di 2 milioni ad un utile di 443mila euro”.


Consorzio Sait e Famiglie Cooperative lanciano un’operazione di valorizzazione dei prodotti trentini ed insieme di sostegno alla prevenzione del Covid-19 in stretta collaborazione con la Provincia autonoma di Trento.

Per centinaia di prodotti locali acquistati, Sait devolverà il 10% del ricavato a misure di prevenzione e diagnosi Covid-19 a favore della popolazione (tamponi, esami sierologici, opere di igienizzazione).
Oggi in Provincia si è tenuta la presentazione dell'iniziativa che porterà ad una donazione stimata di circa 500 mila euro "per contribuire - ha detto il presidente Sait Simoni - a ricostruire, insieme, un Trentino sicuro e accogliente”.
15 giugno 2020
Il Trentino che fa bene ai trentini: l'iniziativa per combattere il Covid-19 facendo sistema

Consorzio Sait e Famiglie Cooperative lanciano un’operazione di valorizzazione dei prodotti trentini ed insieme di sostegno alla prevenzione del Covid-19 in stretta collaborazione con la Provincia autonoma di Trento.
Per centinaia di prodotti locali acquistati, Sait devolverà il 10% del ricavato a misure di prevenzione e diagnosi Covid-19 a favore della popolazione (tamponi, esami sierologici, opere di igienizzazione).
Oggi in Provincia si è tenuta la presentazione dell'iniziativa che porterà ad una donazione stimata di circa 500 mila euro "per contribuire - ha detto il presidente Sait Simoni - a ricostruire, insieme, un Trentino sicuro e accogliente”.

Etika non si ferma e pensa al futuro: il gruppo di acquisto eco-solidale di energia e gas della Cooperazione trentina con Dolomiti Energia stanzia, infatti, altri 500.000 euro per i progetti a favore della vita autonoma delle persone con disabilità, che vanno ad aggiungersi ai quasi 500.000 impegnati nei primi due anni di vita di etika. I nuovi progetti possono essere presentati dalle cooperative sociali aderenti alla Federazione trentina della Cooperazione, anche in rete con istituzioni e altre organizzazioni del territorio. Il termine per la presentazione è 8 giugno. A valutare i progetti sarà il Comitato scientifico composto da autorevoli esperti di disabilità e welfare territoriale. Stanziamento straordinario anche per i progetti avviati negli anni precedenti al fine di consentire alle persone con disabilità di proseguire, anche in questo periodo, il loro percorso con il supporto degli educatori.
15 maggio 2020
Etika: 500 mila euro a favore delle persone con disabilità

Etika non si ferma e pensa al futuro: il gruppo di acquisto eco-solidale di energia e gas della Cooperazione trentina con Dolomiti Energia stanzia, infatti, altri 500.000 euro per i progetti a favore della vita autonoma delle persone con disabilità, che vanno ad aggiungersi ai quasi 500.000 impegnati nei primi due anni di vita di etika.

I nuovi progetti possono essere presentati dalle cooperative sociali aderenti alla Federazione trentina della Cooperazione, anche in rete con istituzioni e altre organizzazioni del territorio. Il termine per la presentazione è 8 giugno. A valutare i progetti sarà il Comitato scientifico composto da autorevoli esperti di disabilità e welfare territoriale.

Stanziamento straordinario anche per i progetti avviati negli anni precedenti al fine di consentire alle persone con disabilità di proseguire, anche in questo periodo, il loro percorso con il supporto degli educatori.

Etika, il gruppo di acquisto eco-solidale di energia e gas della Cooperazione con Dolomiti Energia ha stanziato 100.000 euro, per garantire il supporto psicologico e il sostegno a distanza delle persone fragili segnalate dalle cooperative sociali e dalle associazioni aderenti alla Consulta provinciale per la Salute.Saranno consegnati strumenti tecnologici, predisposti per un accesso facile, con l’aggiunta di Sim Card donate da Coopvoce e l’integrazione, quando necessaria, di un supporto ulteriore di educatori e psicologi di riferimento degli utenti. L’intervento si aggiunge a quello avviato la settimana scorsa per fronteggiare la povertà alimentare con la consegna di pacchi con beni di prima necessità.
27 aprile 2020
Covid 19: l'intervento di Etika contro le soitudini

Etika, il gruppo di acquisto eco-solidale di energia e gas della Cooperazione con Dolomiti Energia ha stanziato 100.000 euro, per garantire il supporto psicologico e il sostegno a distanza delle persone fragili segnalate dalle cooperative sociali e dalle associazioni aderenti alla Consulta provinciale per la Salute.

Saranno consegnati strumenti tecnologici, predisposti per un accesso facile, con l’aggiunta di Sim Card donate da Coopvoce e l’integrazione, quando necessaria, di un supporto ulteriore di educatori e psicologi di riferimento degli utenti. L’intervento si aggiunge a quello avviato la settimana scorsa per fronteggiare la povertà alimentare con la consegna di pacchi con beni di prima necessità.

Etika, il gruppo di acquisto eco-solidale di energia e gas della Cooperazione con Dolomiti Energia ha stanziato 100.000, per garantire il supporto psicologico e il sostegno a distanza delle persone fragili segnalate dalle cooperative sociali e dalle associazioni aderenti alla Consulta provinciale per la Salute. Saranno consegnati strumenti tecnologici, predisposti per un accesso facile, con l’aggiunta di Sim Card donate da Coopvoce e l’integrazione, quando necessaria, di un supporto ulteriore di educatori e psicologi di riferimento degli utenti. L’intervento si aggiunge a quello avviato la settimana scorsa per fronteggiare la povertà alimentare con la consegna di pacchi con beni di prima necessità.
27 aprile 2020
COVID 19: L’INTERVENTO DI ETIKA CONTRO LE SOLITUDINI

Etika, il gruppo di acquisto eco-solidale di energia e gas della Cooperazione con Dolomiti Energia ha stanziato 100.000, per garantire il supporto psicologico e il sostegno a distanza delle persone fragili segnalate dalle cooperative sociali e dalle associazioni aderenti alla Consulta provinciale per la Salute. Saranno consegnati strumenti tecnologici, predisposti per un accesso facile, con l’aggiunta di Sim Card donate da Coopvoce e l’integrazione, quando necessaria, di un supporto ulteriore di educatori e psicologi di riferimento degli utenti. L’intervento si aggiunge a quello avviato la settimana scorsa per fronteggiare la povertà alimentare con la consegna di pacchi con beni di prima necessità.

Progetto costruito in stretta sinergia con l’Assessorato alla salute, politiche sociali, disabilità e famigliaEtika, l’iniziativa luce e gas della Cooperazione con Dolomiti Energia, ha stanziato 250.000 euro per frenare l’emergenza sociale, silenziosa e invisibile, che sta colpendo le persone più fragili della comunità. Il primo intervento messo in campo del valore di 100.000 euro è destinato ad assicurare l’accesso al cibo alle famiglie più vulnerabili, con pacchi differenziati che tengono conto delle diverse esigenze.Alle risorse messe in campo da etika, SAIT aggiunge altri 65.000 euro. Il progetto, costruito in stretta sinergia con l’Assessorato alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia e con l'iniziativa "#Resta a casa, passo io", prevede che siano le Comunità di Valle a segnalare i casi di necessità, mentre la distribuzione avverrà attraverso differenti reti di consegna presidiate dalle istituzioni locali a garanzia della sicurezza sanitaria sul territorio.
02 aprile 2020
Etika contro l'emergenza sociale: inizia la consegna dei pacchi alimentari

Progetto costruito in stretta sinergia con l’Assessorato alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia

Etika, l’iniziativa luce e gas della Cooperazione con Dolomiti Energia, ha stanziato 250.000 euro per frenare l’emergenza sociale, silenziosa e invisibile, che sta colpendo le persone più fragili della comunità. Il primo intervento messo in campo del valore di 100.000 euro è destinato ad assicurare l’accesso al cibo alle famiglie più vulnerabili, con pacchi differenziati che tengono conto delle diverse esigenze.

Alle risorse messe in campo da etika, SAIT aggiunge altri 65.000 euro. Il progetto, costruito in stretta sinergia con l’Assessorato alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia e con l'iniziativa "#Resta a casa, passo io", prevede che siano le Comunità di Valle a segnalare i casi di necessità, mentre la distribuzione avverrà attraverso differenti reti di consegna presidiate dalle istituzioni locali a garanzia della sicurezza sanitaria sul territorio.

Ben 42 le opere tra cui scegliere realizzate da bambini e ragazzi delle scuole primarie e secondarie. Un montepremi di 10.000 euro, più che raddoppiato rispetto allo scorso anno: per i vincitori quattro buoni acquisto del valore di 1.250 euro per materiale didattico o visite di studio; premi speciali da parte delle Casse Rurali Trentine andranno ai secondi, terzi e quarti classificati per ogni categoria.Raul Daoli, Cooperazione Trentina: “Alle azioni concrete, come l’uso di energia 100% green, affianchiamo un lavoro culturale e di promozione della tutela ambientale, dell’economia equa e sostenibile e della solidarietà”.
10 marzo 2020
Concorso etika per le scuole: al via il voto on line

Ben 42 le opere tra cui scegliere realizzate da bambini e ragazzi delle scuole primarie e secondarie. Un montepremi di 10.000 euro, più che raddoppiato rispetto allo scorso anno: per i vincitori quattro buoni acquisto del valore di 1.250 euro per materiale didattico o visite di studio; premi speciali da parte delle Casse Rurali Trentine andranno ai secondi, terzi e quarti classificati per ogni categoria.

Raul Daoli, Cooperazione Trentina: “Alle azioni concrete, come l’uso di energia 100% green, affianchiamo un lavoro culturale e di promozione della tutela ambientale, dell’economia equa e sostenibile e della solidarietà”.

Il progetto per l’energia della Cooperazione Trentina con Dolomiti Energia è main sponsor di ‘Fa’ la Cosa Giusta!’, la fiera che insegna a scegliere con consapevolezza dal 18 al 20 ottobre a Trento Expo, e sarà presente con uno stand dedicato. In tre anni i sottoscrittori hanno superato quota 50mila, consentendo il risparmio di oltre 25 mila tonnellate di anidride carbonica e facendo raggiungere al Fondo solidale il record di 1 milione di euro.
15 ottobre 2019
Con etika oltre 50 mila trentini ‘fanno la cosa giusta’

Il progetto per l’energia della Cooperazione Trentina con Dolomiti Energia è main sponsor di ‘Fa’ la Cosa Giusta!’, la fiera che insegna a scegliere con consapevolezza dal 18 al 20 ottobre a Trento Expo, e sarà presente con uno stand dedicato.

In tre anni i sottoscrittori hanno superato quota 50mila, consentendo il risparmio di oltre 25 mila tonnellate di anidride carbonica e facendo raggiungere al Fondo solidale il record di 1 milione di euro.

Da una perdita di 11 milioni (anno 2015) ad un utile di 11 milioni prima dei ristorni alle cooperative (anno 2018).Risultati di bilancio in sensibile miglioramento per il Consorzio Sait e per le Famiglie Cooperative del Gruppo. Tra sconti e ristorni il trasferimento alle Famiglie cooperative raggiungerà il valore di 8,5 milioni di euroVendite lorde stabili, margine commerciale e utile in incremento. Sensibile miglioramento della posizione finanziaria netta (indice PFN/EBITDA a 2,46).Sait erogherà ai dipendenti per intero il premio previsto dall’integrativo 2019, anche se non tutti i parametri aziendali previsti sono stati conseguiti.Il direttore Picciarelli: per noi è una tappa di montagna, non il traguardo finale.Il presidente Dalpalù: un risultato merito di tutti i collaboratori del consorzio. Lo consideriamo un trampolino per la ripresa dello sviluppo.
22 maggio 2019
Bilancio Sait: fatturato stabile, utile record. Costi ancora in calo

Da una perdita di 11 milioni (anno 2015) ad un utile di 11 milioni prima dei ristorni alle cooperative (anno 2018).

Risultati di bilancio in sensibile miglioramento per il Consorzio Sait e per le Famiglie Cooperative del Gruppo. Tra sconti e ristorni il trasferimento alle Famiglie cooperative raggiungerà il valore di 8,5 milioni di euro

Vendite lorde stabili, margine commerciale e utile in incremento. Sensibile miglioramento della posizione finanziaria netta (indice PFN/EBITDA a 2,46).

Sait erogherà ai dipendenti per intero il premio previsto dall’integrativo 2019, anche se non tutti i parametri aziendali previsti sono stati conseguiti.

Il direttore Picciarelli: per noi è una tappa di montagna, non il traguardo finale.

Il presidente Dalpalù: un risultato merito di tutti i collaboratori del consorzio. Lo consideriamo un trampolino per la ripresa dello sviluppo.

Sono 30 le opere delle scuole primarie e secondarie che hanno partecipato al concorso sull’educazione ambientale “Il Mondo di etika: l’energia della natura!”. Oltre 600 i ragazzi e le ragazze e più di 13mila i voti online. I vincitori sono stati annunciati oggi in occasione di ‘Mi illumino di meno’: i disegni della II di Roverè della Luna e della VB dell’Istituto Alighieri di Rovereto e i video della IIIF delle Garbari di Pergine e della IIIC di Tuenno.
01 marzo 2019
Etika premia la sensibilità ambientale

Sono 30 le opere delle scuole primarie e secondarie che hanno partecipato al concorso sull’educazione ambientale “Il Mondo di etika: l’energia della natura!”. Oltre 600 i ragazzi e le ragazze e più di 13mila i voti online.

I vincitori sono stati annunciati oggi in occasione di ‘Mi illumino di meno’: i disegni della II di Roverè della Luna e della VB dell’Istituto Alighieri di Rovereto e i video della IIIF delle Garbari di Pergine e della IIIC di Tuenno.

E’ stato approvato il protocollo d’intesa con cui le parti e la Provincia si impegnano a dare attuazione al piano sociale previsto per i lavoratori del Sait.Il documento, firmato presso l’Assessorato allo sviluppo economico e lavoro della Provincia autonoma di Trento, impegna Provincia, Agenzia del Lavoro, Sait, Cooperazione e sindacati a mettere in campo, assieme, una serie di misure pensate per riportare nel mercato del lavoro i lavoratori coinvolti dal processo di riorganizzazione.
28 marzo 2018
Sait, dalla comunità l’impegno a non lasciare soli i lavoratori

E’ stato approvato il protocollo d’intesa con cui le parti e la Provincia si impegnano a dare attuazione al piano sociale previsto per i lavoratori del Sait.

Il documento, firmato presso l’Assessorato allo sviluppo economico e lavoro della Provincia autonoma di Trento, impegna Provincia, Agenzia del Lavoro, Sait, Cooperazione e sindacati a mettere in campo, assieme, una serie di misure pensate per riportare nel mercato del lavoro i lavoratori coinvolti dal processo di riorganizzazione.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24 25 26 27 28 29 30 31 32 33 34 35 36 37 38 39 40 41 42