03 giugno 2019
Condividi il link su:

Sait e Famiglie Cooperative: “l’assegno unico vale di più”

L’iniziativa di carattere sociale pensata per chi percepisce l’assegno unico provinciale è stata presentata, stamani, durante la conferenza stampa alla sede di Sait dai vertici del consorzio. Sarà operativa da lunedì prossimo.

Renato Dalpalù: è venuto il momento di restituire qualcosa al territorio. Luca Picciarelli: con questa proposta ci rivolgiamo ad una platea di circa 40mila famiglie.

L’iniziativa di carattere sociale pensata per chi percepisce l’assegno unico provinciale è stata presentata, stamani, durante la conferenza stampa alla sede di Sait dai vertici del consorzio. Sarà operativa da lunedì prossimo.Renato Dalpalù: è venuto il momento di restituire qualcosa al territorio. Luca Picciarelli: con questa proposta ci rivolgiamo ad una platea di circa 40mila famiglie.

Mutualità, sostegno economico e impegno per la collettività.

Tre caratteristiche, tre azioni, tre valori contenuti nell’iniziativa “l’assegno unico vale di più” presentata, nella tarda mattinata di oggi alla sede di Sait, dal presidente del consorzio, Renato Dalpalù e dal direttore generale Luca Picciarelli.

“La cooperazione di consumo mette al centro la persona, il valore principale per una realtà socio-economica che rappresenta un bene di tutti – ha spiegato Dalpalù. – E questa attenzione si esprime mettendo in campo un’iniziativa pensata e indirizzata a chi percepisce l’assegno unico provinciale, erogato dalla Provincia di Trento, circa 40mila famiglie.

La cooperazione di consumo trentina – ha aggiunto - trova nelle sue radici le proprie azioni, nel valore della solidarietà, dell’attenzione a chi ha più bisogno come è stato trasmesso dai padri fondatori della Cooperazione Trentina”.

Tecnicamente, ha spiegato il direttore Picciarelli, “l’assegno unico vale di più” riserva uno sconto alle famiglie individuate con i parametri oggettivi dell’assegno unico, erogato dalla Provincia Autonoma di Trento. Lo sconto massimo sarà pari al 5% dell’assegno mensile. Sarà erogato automaticamente alla cassa anche su spese multiple fino al raggiungimento della soglia mensile. “Sono esclusi dallo sconto – è stato precisato – le bevande alcoliche, i combustibili, le esclusioni di legge e i prodotti in offerta”.

L’adesione all’iniziativa è possibile sia online e sia nei supermercati aderenti.

Il socio di Famiglia Cooperativa potrà registrarsi autonomamente sul portale www.laspesainfamiglia.coop oppure chiedere la registrazione nei supermercati che aderiscono all’iniziativa. L’iter è semplice: la cooperativa di consumo raccoglie il modulo di adesione dal socio e lo registra online come servizio ai soci che non hanno competenze digitali o accesso alla rete.

E per chi non è socio di cooperativa di consumo ma è intenzionato a diventarlo, per ottenere questo vantaggio riceverà in omaggio un buono spesa elettronico di 25 euro come segno concreto di benvenuto in “Famiglia”.