FEDERAZIONE PROVINCIALE ALLEVATORI società cooperativa agricola

Sedi

News correlate

03 maggio 2022
allevatori / assemblea

Federazione Provinciale Allevatori: l’aumento dei costi pesano sulla stabilità delle aziende, ma il bilancio 2021 è positivo

La sala congressi della sede di via delle Bettine a Trento ha ospitato l’appuntamento annuale con la base sociale. Il bilancio 2021 è stato caratterizzato da numeri positivi. Nel corso dell’assemblea evidenziate le difficoltà che, dallo scorso autunno, stanno caratterizzando il settore e legate all’aumento dei costi di energia e materie prime.

07 marzo 2022
effluenti / zootecnia
Gestione sostenibile degli effluenti zootecnici, incontro a Borgo Valsugana
Le azioni per una gestione sostenibile di liquami e letame nella Zona vulnerabile da nitrati del fiume Brenta e del lago di Serraia, in Valsugana e sull’Altopiano di Piné, sono state al centro del confronto avvenuto in mattinata tra la Provincia autonoma di Trento, l’Agenzia provinciale per la protezione dell’ambiente, la Fondazione Edmund Mach, i rappresentanti istituzionali locali e quelli del settore agricolo. 
03 marzo 2022
allevamento / sostenibilità
Giudicarie esteriori, una gestione sostenibile per gli effluenti zootecnici
La gestione sostenibile degli effluenti zootecnici nella zona delle Giudicarie esteriori? Una opportunità per gli allevatori, per i produttori agricoli e per l’intero territorio, secondo quanto emerso nel corso della mattinata di confronto promosso dalla Provincia autonoma di Trento e ospitata nella sede del Comune di Comano Terme, con gli interventi tecnici di Appa, Servizio agricoltura e Fem ed introdotta dal sindaco Fabio Zambotti.
13 gennaio 2022
latte / formaggi / energia

Allarme costi nel settore zootecnico e lattiero-caseario. Situazione drammatica, soprattutto per i produttori più piccoli

Costi per l’alimentazione su del 32,5%, energia elettrica +304%, gas +404%.

Appello corale alla politica e alla grande distribuzione di Federazione Allevatori, Concast Trentingrana e Latte Trento sui costi ormai divenuti insopportabili delle materie prime ed energia.

In Trentino la media delle stalle conta 25 capi. Proprio gli allevamenti più piccoli sono anche i più colpiti. «Una situazione drammatica, così non si va avanti».

Sostegno agli allevatori trentini e alla promozione dei prodotti del territorio, affidamento delle malghe all'insegna della valorizzazione delle competenze locali, gestione dei grandi carnivori e strumenti di gestione del rischio: sono questi alcuni dei temi toccati dall'assessore provinciale all'agricoltura, foreste, caccia e pesca Giulia Zanotelli, intervenuta all'assemblea annuale della Federazione provinciale allevatori.
21 maggio 2021
Zanotelli: l'impegno della Provincia a fianco degli allevatori trentini

Sostegno agli allevatori trentini e alla promozione dei prodotti del territorio, affidamento delle malghe all'insegna della valorizzazione delle competenze locali, gestione dei grandi carnivori e strumenti di gestione del rischio: sono questi alcuni dei temi toccati dall'assessore provinciale all'agricoltura, foreste, caccia e pesca Giulia Zanotelli, intervenuta all'assemblea annuale della Federazione provinciale allevatori.

Insetti, fiori, piante, animali. La metà delle specie autoctone vive sui prati creati dall'uomo, e se è vero che la biodiversità è alla base della vita e che senza di essa non c'è vita, è anche vero che essa è sempre più a rischio e la sua progressiva "erosione" rappresenta un'emergenza ancora più grave del cambiamento climatico. Sono alcuni dei concetti chiave emersi stamattina, durante il convegno "La biodiversità nell'agricoltura di montagna: un patrimonio da conoscere e da tutelare", ospitato presso la sede della Magnifica comunità di Fiemme a Cavalese e promosso dal Servizio provinciale Politiche di sviluppo rurale in una data significativa, ovvero la Giornata nazionale della biodiversità di interesse agricolo e alimentare e la Giornata Mondiale delle Api.
20 maggio 2021
Biodiversità da tutelare, Trentino in prima fila

Insetti, fiori, piante, animali. La metà delle specie autoctone vive sui prati creati dall'uomo, e se è vero che la biodiversità è alla base della vita e che senza di essa non c'è vita, è anche vero che essa è sempre più a rischio e la sua progressiva "erosione" rappresenta un'emergenza ancora più grave del cambiamento climatico. Sono alcuni dei concetti chiave emersi stamattina, durante il convegno "La biodiversità nell'agricoltura di montagna: un patrimonio da conoscere e da tutelare", ospitato presso la sede della Magnifica comunità di Fiemme a Cavalese e promosso dal Servizio provinciale Politiche di sviluppo rurale in una data significativa, ovvero la Giornata nazionale della biodiversità di interesse agricolo e alimentare e la Giornata Mondiale delle Api.

Le organizzazioni rappresentative del comparto unite nell’invitare i propri associati a sostenere chi vive situazioni di disagio a causa dell’emergenza in atto.In prima battuta si è chiesto a tutti i soci beneficiari dei sostegni governativi (600 euro per il mese di marzo e 800, se confermate, a aprile e maggio) di indirizzare le loro azioni di significativa beneficenza alla protezione civile trentina o altre associazioni
20 aprile 2020
agricoltura
Appello unitario delle organizzazioni agricole: i bonus governativi in beneficenza

Le organizzazioni rappresentative del comparto unite nell’invitare i propri associati a sostenere chi vive situazioni di disagio a causa dell’emergenza in atto.

In prima battuta si è chiesto a tutti i soci beneficiari dei sostegni governativi (600 euro per il mese di marzo e 800, se confermate, a aprile e maggio) di indirizzare le loro azioni di significativa beneficenza alla protezione civile trentina o altre associazioni

Gli allevatori trentini archiviano un bilancio positivo. La sede della Federazione Provinciale Allevatori ha ospitato, stamani, l’assemblea annuale dei soci. Bilancio approvato all’unanimità ed eletti gli amministratori in scadenza. Tra loro il presidente Mauro Fezzi, confermato all’unanimità.L’ass. Giulia Zanotelli annuncia la riforma della Legge 4 sull’agricoltura. “puntiamo sulla qualità, il marchio Qualità Trentino sarà sempre più valorizzato”.Il presidente della giunta provinciale Fugatti: il nostro impegno per ridimensionare i grandi carnivori.Marina Mattarei: il valore dell’unità del movimento è da preservare. Spiace per il mancato accordo con il Sait sulla carne fresca trentina.
07 maggio 2019
Allevatori trentini in assemblea, confermato Mauro Fezzi

Gli allevatori trentini archiviano un bilancio positivo. La sede della Federazione Provinciale Allevatori ha ospitato, stamani, l’assemblea annuale dei soci. Bilancio approvato all’unanimità ed eletti gli amministratori in scadenza. Tra loro il presidente Mauro Fezzi, confermato all’unanimità.

L’ass. Giulia Zanotelli annuncia la riforma della Legge 4 sull’agricoltura. “puntiamo sulla qualità, il marchio Qualità Trentino sarà sempre più valorizzato”.

Il presidente della giunta provinciale Fugatti: il nostro impegno per ridimensionare i grandi carnivori.

Marina Mattarei: il valore dell’unità del movimento è da preservare. Spiace per il mancato accordo con il Sait sulla carne fresca trentina.

L’Associazione Italiana Tecnici del Latte (Aitel), in collaborazione con la Fondazione Edmund Mach, il Concast - Consorzio dei caseifici sociali e produttori latte trentini, l’Ufficio agricoltura della Provincia Autonoma di Trento e la Federazione provinciale allevatori Trento organizza il 6° Congresso Lattiero-Caseario “Latte e derivati: ricerca, innovazione e valorizzazione” in programma a Trento, giovedì 20 settembre 2018, presso la Sala della Cooperazione.
18 settembre 2018
Latte e derivati: ricerca, innovazione e valorizzazione

L’Associazione Italiana Tecnici del Latte (Aitel), in collaborazione con la Fondazione Edmund Mach, il Concast - Consorzio dei caseifici sociali e produttori latte trentini, l’Ufficio agricoltura della Provincia Autonoma di Trento e la Federazione provinciale allevatori Trento organizza il 6° Congresso Lattiero-Caseario “Latte e derivati: ricerca, innovazione e valorizzazione” in programma a Trento, giovedì 20 settembre 2018, presso la Sala della Cooperazione.

Sono in aumento in Trentino gli episodi di predazione di bovini e ovini da parte dei grandi carnivori. In un incontro promosso dalla Federazione Allevatori con le organizzazioni sindacali agricole e la delegazione dei parlamentari trentini, sollecitato l’intervento della politica locale e nazionale. Fezzi: “Chi viene colpito non sa come difendersi e potrebbe decidere di abbandonare la montagna”.     > Immagini dell'incontro e interviste cliccando qui
24 agosto 2018
Lupi e orsi, una minaccia per gli alpeggi
Due giorni, sabato 14 e domenica 15 aprile, dedicati all’incontro degli allevatori con la città. Programma ricco destinato a soddisfare le aspettative di un pubblico di tutte le età.Il presidente degli allevatori Mauro Fezzi: “è un momento positivo per la zootecnia, con alti e bassi”.Lo chef Cristian Bertol: “consumatori, acquistate carne di qualità trentina. Se lo facessero anche i ristoratori, non ce ne sarebbe a sufficienza per tutti”.Il direttore Claudio Valorz: “la carne fa bene alla salute, ma sconta un clima culturale di demonizzazione”.Al via i lavori sulla rotatoria nei pressi della sede che permetterà l'accesso alle Carni del Trentino direttamente dalla tangenziale.
11 aprile 2018
Gli allevatori incontrano la città. Sabato e domenica torna la “Festa di Primavera”

Due giorni, sabato 14 e domenica 15 aprile, dedicati all’incontro degli allevatori con la città. Programma ricco destinato a soddisfare le aspettative di un pubblico di tutte le età.

Il presidente degli allevatori Mauro Fezzi: “è un momento positivo per la zootecnia, con alti e bassi”.

Lo chef Cristian Bertol: “consumatori, acquistate carne di qualità trentina. Se lo facessero anche i ristoratori, non ce ne sarebbe a sufficienza per tutti”.

Il direttore Claudio Valorz: “la carne fa bene alla salute, ma sconta un clima culturale di demonizzazione”.

Al via i lavori sulla rotatoria nei pressi della sede che permetterà l'accesso alle Carni del Trentino direttamente dalla tangenziale.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17 18 19 20 21 22 23 24