Progetto 92 società cooperativa sociale

Sedi

News correlate

Ha aperto giovedì 10 settembre, al vivaio Tuttoverde il nuovo punto vendita di ortaggi biologici e a chilometro zero. Prodotti green ma anche social, perché coltivati da persone fragili che stanno compiendo un percorso di inserimento lavorativo o di avviamento al lavoro. Oltre ad acquistare prodotti freschi e di stagione i consumatori possono contribuire a costruire un “servizio su misura” per loro.Luca Sommadossi, presidente di Tuttoverde Impresa Sociale agricola: “il temporary shop è propedeutico all’avvio della produzione nella primavera 2021 dei terreni della Fondazione Crosina Sartori Cloch affidati in gestione ad un’associazione temporanea di impresa che unisce esperienze imprenditoriali agricole e competenze sociali. Nei prossimi due mesi cercheremo di capire quali sono i gusti green dei trentini, quali modalità di prenotazione e consegna preferiscono e anche le loro motivazioni sociali”.
17 settembre 2020
A Tuttoverde di Ravina di Trento il temporary shop di verdura bio e sociale

Ha aperto giovedì 10 settembre, al vivaio Tuttoverde il nuovo punto vendita di ortaggi biologici e a chilometro zero. Prodotti green ma anche social, perché coltivati da persone fragili che stanno compiendo un percorso di inserimento lavorativo o di avviamento al lavoro. Oltre ad acquistare prodotti freschi e di stagione i consumatori possono contribuire a costruire un “servizio su misura” per loro.

Luca Sommadossi, presidente di Tuttoverde Impresa Sociale agricola: “il temporary shop è propedeutico all’avvio della produzione nella primavera 2021 dei terreni della Fondazione Crosina Sartori Cloch affidati in gestione ad un’associazione temporanea di impresa che unisce esperienze imprenditoriali agricole e competenze sociali. Nei prossimi due mesi cercheremo di capire quali sono i gusti green dei trentini, quali modalità di prenotazione e consegna preferiscono e anche le loro motivazioni sociali”.

Anche quest'anno la Fondazione Franco Demarchi dal 25 al 27 settembre parteciperà al Festival dell'Economia con un programma che aderisce al filo conduttore “Ambiente e crescita”. L’obiettivo generale, considerando anche le difficoltà di quest’anno, è di potersi rincontrare ancora una volta nella suggestiva piazza Santa Maria Maggiore a Trento e tessere relazioni di valore attraverso un programma di iniziative e attività titolato "RE-PLAY2… una piazza che cresce in rete per un ambiente sostenibile". Come lo scorso anno l’ideazione del percorso tematico vede la proposta di tre filoni distinti: Ri-genera, esperienze di welfare generativo e con forte impatto sociale, Ri-elabora, spazi di riflessione su tematiche attuali (pandemia, ambiente, ...) e Ri-crea, un mercatino di vendita di prodotti provenienti da upcycling e agricoltura sociale.
14 agosto 2020
Torna al Festival dell’Economia “Re-play2… una piazza che cresce in rete per un ambiente sostenibile”

Anche quest'anno la Fondazione Franco Demarchi dal 25 al 27 settembre parteciperà al Festival dell'Economia con un programma che aderisce al filo conduttore “Ambiente e crescita”. L’obiettivo generale, considerando anche le difficoltà di quest’anno, è di potersi rincontrare ancora una volta nella suggestiva piazza Santa Maria Maggiore a Trento e tessere relazioni di valore attraverso un programma di iniziative e attività titolato "RE-PLAY2… una piazza che cresce in rete per un ambiente sostenibile". Come lo scorso anno l’ideazione del percorso tematico vede la proposta di tre filoni distinti: Ri-genera, esperienze di welfare generativo e con forte impatto sociale, Ri-elabora, spazi di riflessione su tematiche attuali (pandemia, ambiente, ...) e Ri-crea, un mercatino di vendita di prodotti provenienti da upcycling e agricoltura sociale.

Sono aperte le iscrizioni per le colonie estive organizzate da sette cooperative sociali di Consolida che hanno aderito al progetto “Estate Sicura 2020”.Lunedì 15 giugno partiranno in diverse parti del Trentino i primi servizi, che cresceranno ulteriormente nelle settimane successive e proseguiranno fino all’inizio di settembre.Sul sito www.consolida.it le famiglie possono trovare le caratteristiche di “Estate Sicura 2020” e i riferimenti diretti per contattare le cooperative operanti nel proprio territorio.Francesca Gennai, vicepresidente Consolida: “Estate Sicura 2020” nasce da un intenso sforzo di riprogettazione e formazione comune tra le cooperative iniziato più di un mese fa, anche per questo siamo già pronti partire. Ma non ci fermeremo qui: stiamo infatti lavorando con molti Comuni e Comunità di valle per estendere il più possibile queste opportunità a bambini e ragazzi e per contenere i costi per le famiglie”.
11 giugno 2020
Estate Sicura: da lunedì attività per bambini e ragazzi

Sono aperte le iscrizioni per le colonie estive organizzate da sette cooperative sociali di Consolida che hanno aderito al progetto “Estate Sicura 2020”.

Lunedì 15 giugno partiranno in diverse parti del Trentino i primi servizi, che cresceranno ulteriormente nelle settimane successive e proseguiranno fino all’inizio di settembre.

Sul sito www.consolida.it le famiglie possono trovare le caratteristiche di “Estate Sicura 2020” e i riferimenti diretti per contattare le cooperative operanti nel proprio territorio.

Francesca Gennai, vicepresidente Consolida: “Estate Sicura 2020” nasce da un intenso sforzo di riprogettazione e formazione comune tra le cooperative iniziato più di un mese fa, anche per questo siamo già pronti partire. Ma non ci fermeremo qui: stiamo infatti lavorando con molti Comuni e Comunità di valle per estendere il più possibile queste opportunità a bambini e ragazzi e per contenere i costi per le famiglie”.

Saranno marchiati ‘Beelieve’ i prodotti realizzati da giovani in difficoltà seguiti dalla cooperativa sociale Progetto 92 in stretta collaborazione con il Muse: casette per fornire un riparo a varie specie di uccelli, mangiatoie, arnie per le api, hotel per insetti, orti mobili, casette per pipistrelli (‘Golosissimi di zanzare’, ha ricordato il direttore del Muse), vasi per il giardinaggio. Obiettivo del progetto: facilitare l’inserimento dei ragazzi nel mondo del lavoro e la loro inclusione sociale.
09 ottobre 2019
Fenomeno “Neet”, un marchio per i prodotti realizzati dai giovani con fragilità educative

Saranno marchiati ‘Beelieve’ i prodotti realizzati da giovani in difficoltà seguiti dalla cooperativa sociale Progetto 92 in stretta collaborazione con il Muse: casette per fornire un riparo a varie specie di uccelli, mangiatoie, arnie per le api, hotel per insetti, orti mobili, casette per pipistrelli (‘Golosissimi di zanzare’, ha ricordato il direttore del Muse), vasi per il giardinaggio. Obiettivo del progetto: facilitare l’inserimento dei ragazzi nel mondo del lavoro e la loro inclusione sociale.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16 17