Cooperativa Provinciale Garanzia Fidi società cooperativa in sigla COOPERFIDI S.C.

Sedi

News correlate

Ammontano a 39 milioni di euro le garanzie concesse a supporto di oltre 57 milioni di euro di finanziamenti a cooperative e imprenditori agricoli trentini.Il presidente Renzo Cescato: “Una conferma del nostro sostegno straordinario di cooperativa di garanzia che serve le imprese socie quando c’è il sole, ma ancora di più quando il tempo volge al peggio”.L’assemblea di oggi conferma in Cda Alessandro Sontacchi, Giacomo Broch e Fabio Marega. La Provincia nomina consigliere Roberto Dal Bosco.
10 maggio 2021
Cooperfidi raddoppia le garanzie, record nell’anno della pandemia

Ammontano a 39 milioni di euro le garanzie concesse a supporto di oltre 57 milioni di euro di finanziamenti a cooperative e imprenditori agricoli trentini.

Il presidente Renzo Cescato: “Una conferma del nostro sostegno straordinario di cooperativa di garanzia che serve le imprese socie quando c’è il sole, ma ancora di più quando il tempo volge al peggio”.

L’assemblea di oggi conferma in Cda Alessandro Sontacchi, Giacomo Broch e Fabio Marega. La Provincia nomina consigliere Roberto Dal Bosco.

Con oltre 77,6 milioni di patrimonio e 1,6 di utile, Cooperfidi conferma il suo ruolo di facilitatore nell’accesso al credito per le cooperative e le imprese agricole trentine. Ben 15 milioni di garanzie concesse e 27 di finanziamenti garantiti. Numeri destinati a crescere a causa del Covid: da inizio anno ad oggi deliberate già 130 nuove garanzie.Celebrata la ricorrenza dei 40 anni dalla fondazione, con un libro scritto dallo storico Alberto Ianes e un video che ne racconta fatti e protagonisti.
14 luglio 2020
Cooperfidi, l’assemblea celebra i 40 anni con una solidità eccellente e un libro

Con oltre 77,6 milioni di patrimonio e 1,6 di utile, Cooperfidi conferma il suo ruolo di facilitatore nell’accesso al credito per le cooperative e le imprese agricole trentine. Ben 15 milioni di garanzie concesse e 27 di finanziamenti garantiti. Numeri destinati a crescere a causa del Covid: da inizio anno ad oggi deliberate già 130 nuove garanzie.

Celebrata la ricorrenza dei 40 anni dalla fondazione, con un libro scritto dallo storico Alberto Ianes e un video che ne racconta fatti e protagonisti.

L’assemblea straordinaria ha approvato oggi il cambio di Statuto della cooperativa. Due le modifiche principali: la possibilità di operare nel settore agricolo nazionale come consorzio di secondo grado e l’avvio di un sistema a rotazione delle scadenze dei componenti del Cda.Il presidente Renzo Cescato: “È una grande opportunità per Cooperfidi, che può attivare la garanzia statale del Fondo Centrale di Garanzia per le imprese agricole”.Il direttore Michele Sartori: “allargando il perimetro di operatività aumenta la redditività, che in definitiva si traduce in sostegno alle imprese provinciali”.
09 giugno 2020
Cooperfidi diventa l’unico confidi agricolo vigilato in Italia

L’assemblea straordinaria ha approvato oggi il cambio di Statuto della cooperativa. Due le modifiche principali: la possibilità di operare nel settore agricolo nazionale come consorzio di secondo grado e l’avvio di un sistema a rotazione delle scadenze dei componenti del Cda.

Il presidente Renzo Cescato: “È una grande opportunità per Cooperfidi, che può attivare la garanzia statale del Fondo Centrale di Garanzia per le imprese agricole”.

Il direttore Michele Sartori: “allargando il perimetro di operatività aumenta la redditività, che in definitiva si traduce in sostegno alle imprese provinciali”.

Promocoop Trentina, Cooperfidi e Cassa Centrale Banca hanno sottoscritto un nuovo accordo per rilanciare il fondo di rotazione che finanzia a tassi agevolati i progetti di sviluppo imprenditoriale e interesse cooperativo.A sedici anni dalla sua istituzione, Promofondo si è dimostrato uno strumento molto valido. Per questo si è deciso di rilanciarlo. Destinatarie le cooperative e società controllate aderenti alla Federazione. I mutui saranno erogati dalle Casse Rurali, con possibile garanzia di Cooperfidi.
26 febbraio 2020
Sostegno allo sviluppo delle cooperative, un nuovo accordo rilancia Promofondo

Promocoop Trentina, Cooperfidi e Cassa Centrale Banca hanno sottoscritto un nuovo accordo per rilanciare il fondo di rotazione che finanzia a tassi agevolati i progetti di sviluppo imprenditoriale e interesse cooperativo.

A sedici anni dalla sua istituzione, Promofondo si è dimostrato uno strumento molto valido. Per questo si è deciso di rilanciarlo. Destinatarie le cooperative e società controllate aderenti alla Federazione. I mutui saranno erogati dalle Casse Rurali, con possibile garanzia di Cooperfidi.

Il settore agricolo ha un ruolo fondamentale non solo per l'economia del Trentino, ma anche per il mantenimento degli assetti paesaggistici e degli equilibri idrogeologici ed ecologici, nonché per la coesione sociale. È partita da questo assioma l'assessore provinciale all'agricoltura, foreste, caccia e pesca, Giulia Zanotelli, accompagnata dal dirigente generale del Dipartimento Agricoltura, Foreste e Difesa del Suolo, Romano Masè e dagli altri responsabili delle strutture tecniche provinciali, per illustrare alcuni percorsi in via di definizione che miglioreranno l'accesso al credito da parte delle imprese agricole provinciali. Accanto all'assessore Zanotelli, oggi durante la conferenza stampa, vi erano il presidente, Renzo Cescato, e il direttore di Cooperfidi, Michele Sartori, il direttore generale di Cassa del Trentino Lorenzo Bertoli, nonché i referenti del Tavolo Verde provinciale.
10 ottobre 2019
Aziende agricole e accesso al credito

Il settore agricolo ha un ruolo fondamentale non solo per l'economia del Trentino, ma anche per il mantenimento degli assetti paesaggistici e degli equilibri idrogeologici ed ecologici, nonché per la coesione sociale. È partita da questo assioma l'assessore provinciale all'agricoltura, foreste, caccia e pesca, Giulia Zanotelli, accompagnata dal dirigente generale del Dipartimento Agricoltura, Foreste e Difesa del Suolo, Romano Masè e dagli altri responsabili delle strutture tecniche provinciali, per illustrare alcuni percorsi in via di definizione che miglioreranno l'accesso al credito da parte delle imprese agricole provinciali. Accanto all'assessore Zanotelli, oggi durante la conferenza stampa, vi erano il presidente, Renzo Cescato, e il direttore di Cooperfidi, Michele Sartori, il direttore generale di Cassa del Trentino Lorenzo Bertoli, nonché i referenti del Tavolo Verde provinciale.

L’assemblea, riunita nel pomeriggio, ha votato il bilancio, che chiude con un utile di 272 mila euro, e rinnovato le cariche sociali. In aumento (più 65) le imprese associate che hanno raggiunto il numero di 1.382. A fine 2018 le garanzie collettive in essere risultavano 964 pari a 96 milioni, a fronte di finanziamenti complessivi per 172 milioni. Ottenuto il riconoscimento come Confidi Agricolo e come Confidi Autorizzato presso il Fondo di garanzia per le Pmi
08 maggio 2019
Cooperfidi, Renzo Cescato confermato presidente

L’assemblea, riunita nel pomeriggio, ha votato il bilancio, che chiude con un utile di 272 mila euro, e rinnovato le cariche sociali. In aumento (più 65) le imprese associate che hanno raggiunto il numero di 1.382. A fine 2018 le garanzie collettive in essere risultavano 964 pari a 96 milioni, a fronte di finanziamenti complessivi per 172 milioni. Ottenuto il riconoscimento come Confidi Agricolo e come Confidi Autorizzato presso il Fondo di garanzia per le Pmi

A disposizione delle aziende agricole colpite dalle calamità di luglio e agosto un plafond di 2 milioni di euro per l’erogazione di finanziamenti a copertura delle spese di ripristino di impianti e colture. Durata massima di 5 anni e ammortamento in rate semestrali. L’importo del prestito non potrà essere inferiore ai 10 mila euro o superiore ai 100 mila euro.  Il 10% degli interventi sarà riservato alle piccole imprese condotte da giovani agricoltori.
07 febbraio 2018
Cooperfidi – Provincia Autonoma di Trento: mutui agevolati contro i danni da grandine

A disposizione delle aziende agricole colpite dalle calamità di luglio e agosto un plafond di 2 milioni di euro per l’erogazione di finanziamenti a copertura delle spese di ripristino di impianti e colture. Durata massima di 5 anni e ammortamento in rate semestrali. L’importo del prestito non potrà essere inferiore ai 10 mila euro o superiore ai 100 mila euro. Il 10% degli interventi sarà riservato alle piccole imprese condotte da giovani agricoltori.

1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14 15 16