12 marzo 2018
Condividi il link su:

Trentasettesima Slipegada: vittoria della Cassa Rurale Vallagarina

L’istituto di credito cooperativo nato dalla fusione delle Casse Rurali della Bassa Vallagarina, degli Altipiani e di Isera ha centrato la vittoria nella trentasettesima Slipegada ospitata sull’Alpe Cimbra. Per l’edizione del 2019 Val di Fiemme-Cassa Rurale ha presentato la propria candidatura.

L’istituto di credito cooperativo nato dalla fusione delle Casse Rurali della Bassa Vallagarina, degli Altipiani e di Isera ha centrato la vittoria nella trentasettesima Slipegada ospitata sull’Alpe Cimbra. Per l’edizione del 2019 Val di Fiemme-Cassa Rurale ha presentato la propria candidatura.

Al suo debutto alla Slipegada, la Cassa Rurale Vallagarina, ha fatto centro.

L’istituto di credito cooperativo, risultato della fusione delle Casse Rurali della Bassa Vallagarina, degli Altipiani (Folgaria) e di Isera è salito sul primo gradino del podio della trentasettesima Sipegada.

L’evento, durato tre giorni e ambientato sull’Alpe Cimbra, ha visto in azione amministratori e collaboratori del credito cooperativo e degli organismi collegati.

Sul secondo gradino del podio è salita Cassa Rurale Tassullo e Nanno. Terzo posto per Cassa Rurale Alto Garda. Quarta piazza per Cassa Centrale Banca. Quinto posto per Val di Fiemme Cassa Rurale.

“Il regolamento, attivo da un paio di edizioni, premia la partecipazione e non solo i risultati nelle singole prove dello sci alpino, dello sci nordico e delle altre discipline che vanno a caratterizzare il programma gara – spiega Paolo Baldessarini, presidente del comitato organizzatore – Viene considerata, infatti, la partecipazione in tutte le prove del programma sportivo agonistico della nostra tre giorni. Da venerdì a domenica abbiamo registrato complessivamente in gara ottocentocinquanta concorrenti in rappresentanza di ventotto realtà tra Casse Rurali ed enti collegati al credito cooperativo”.

Le prove che hanno registrato il numero maggiore di concorrenti sono state ciaspolada e scialpinistica con seicentocinquanta al via. “Numeri straordinari – aggiunge Baldessarini – a conferma della tradizione che registra nelle prove di apertura del programma del nostro trittico l’affluenza maggiore di atleti al via. Basti pensare che, la Cassa Rurale Vallagarina, nella sola prova delle ciaspole ha schierato ai nastri di partenza centoquattro suoi rappresentanti. Un autentico record”.

Archiviata l’edizione del 2018 si pensa alla prossima.

“Per l’edizione numero trentotto, in calendario tra dodici mesi, c’è già una candidatura – anticipa Baldessarini - Val di Fiemme Cassa Rurale, infatti, ha dato la propria disponibilità per ospitare e sostenere la prossima Slipegada. Da oggi le nostre energie sono orientate all’organizzazione di questa nuova pagina di una storia, quella della Slipegada, che abbiamo cominciato a scrivere nel 1981”.