26 maggio 2018
Condividi il link su:

“Sapori del Baldo”. A Malcesine una montagna di bontà

Nella tarda mattinata di oggi il taglio del nastro del punto vendita realizzato dalla Cantina di Avio e dal Caseificio Sociale di Sabbionara.

Nella tarda mattinata di oggi il taglio del nastro del punto vendita realizzato dalla Cantina di Avio e dal Caseificio Sociale di Sabbionara.

Una montagna di bontà, frutto dell’intercooperazione messa in campo dalla Cantina di Avio, nel mondo della vite e del vino da sessantuno anni, e dal Caseificio Sociale di Sabbionara, espressione dell’arte casearia da inizio Novecento.

Nella tarda mattinata di oggi il punto vendita “Sapori del Baldo” ha aperto le sue porte nel cuore di Malcesine e si è presentato alla comunità locale e ai molti turisti che scelgono questa località e, più in generale, il territorio altogardesano per le proprie vacanze.

“Qui, il consumatore, può acquistare formaggi e vini – è stato spiegato - veri ambasciatori del territorio aviense. E’ stato scelto di chiamare questo negozio Sapori del Baldo perché il Monte Baldo unisce i territori di Malcesine, di Sabbionara e di Avio. Sul Baldo si trovano le malghe e i pascoli dei nostri allevatori soci. Ai piedi di questa montagna i viticoltori soci della Cantina coltivano la vigna da cui si ricava pregiato nettare di bacco. E, dalla sommità di questo monte, si può ammirare tutto il Garda”.

Con il “latte delle mucche che pascolano sul Baldo viene prodotto il Casat del Baldo, formaggio che rappresenta una delle nostre eccellenze caseari. Casat è un termine dell’idioma locale che significa prodotto caseario. Dalle stesse colline si produce l’Enantio, un vino autoctono”.

Quasi tutti i soci del Caseificio sono soci della Cantina e “quattro di loro – è stato ricordato - sono originari di Malcesine. Ogni giorno, dopo la mungitura, portano il latte al caseificio, trecentosessantacinque volte all’anno”.

Nel punto vendita “Sapori del Baldo” i consumatori, accanto a prodotti di qualità, incontrano la professionalità e la cortesia di Fiorenzo, Mario e Luca, i tre collaboratori tutti di Malcesine.

Il taglio del nastro è stato affidato ai due presidenti delle realtà cooperative che hanno realizzato il negozio: Renzo Creazzi (Caseificio Sociale di Sabbionara) e Lorenzo Libera (Cantina di Avio). Presenti anche il direttore della Cantina Matteo Mattei e Marco Pizzini, responsabile amministrativo del Caseificio.

Nel corso dell’evento inaugurale sono intervenuti il vicesindaco di Malcesine, Claudio Bertuzzi, il consigliere comunale Marcello Chincarini, il sindaco di Avio Federico Secchi, il responsabile della Linea Formaggi Trentini del Concast Trentingrana Paolo Paris.

Hanno partecipato Gabriele Webber, responsabile commerciale di Trentingrana – Consorzio dei Caseifici Sociali del Trentino, Valerio Campostrini e Giuliano Deimichei, rispettivamente consigliere e direttore della Cassa Rurale Vallagarina.

Bruno Lutterotti, componente del consiglio di amministrazione della Federazione Trentina della Cooperazione e presidente di Cavit, ha evidenziato che “la valorizzazione del territorio si registra anche attraverso iniziative come questo punto vendita. Iniziativa che contribuisce a portare sulla tavola del consumatore i prodotti del territorio”.

Benedizione del negozio affidata a don Gianni e taglio del nastro hanno ultimato la parte ufficiale di un evento proseguito all’insegna del gusto con i prodotti del territorio cucinati dall’Associazione “Compagnia della Carbonera di Malcesine” e dal Gruppo Donne Rurali di Sabbionara.