10 febbraio 2021
Condividi il link su:

Ottimo debutto per "Il Canocchiale" della Cassa Rurale Val di Sole

E' iniziato al meglio, martedì 9 febbraio, il ciclo di webinar de "Il Cannocchiale", organizzato dalla Cassa Rurale Val di Sole per consentire a giovani e famiglie di apprendere nuove competenze e fare una riflessione sul futuro dei giovani e del territorio in un mondo che evolve rapidamente e che la pandemia sta notevolmente influenzando.

E' iniziato al meglio, martedì 9 febbraio, il ciclo di webinar de "Il Cannocchiale", organizzato dalla Cassa Rurale Val di Sole per consentire a giovani e famiglie di apprendere nuove competenze e fare una riflessione sul futuro dei giovani e del territorio in un mondo che evolve rapidamente e che la pandemia sta notevolmente influenzando.

L’evento, trasmesso attraverso la piattaforma Zoom, è stato seguito da quasi 200 partecipanti, attivi con domande e curiosi di scoprire cosa succederà nelle prossime puntate.

Nel corso della serata, il pubblico è stato invitato anche a rispondere a dei rapidi sondaggi, dai quali è emersa una solida partecipazione dei giovani, con una netta prevalenza di Generazione Z, nati tra 1996 e 2009 (il 59% dei partecipanti) e Millenials, nati tra 1981 e 1995 (il 22%).

Carico di entusiasmo per l’ampia e giovane partecipazione il saluto del presidente della Cassa Rurale Val di Sole, Claudio Valorz, promotore dell’iniziativa con il Consiglio di Amministrazione, che ha ringraziato i moderatori, Marco Parolini e Valentina Delpero, e gli altri membri del gruppo di lavoro, Angelica Pancheri, Massimiliano Tenni e Graziano Tolve. Dagli speech dei relatori sono emersi con fermezza tre apprendimenti.

Enzo Passaro ha posto l’accento sull’attenzione per il linguaggio utilizzato in contesti virtuali: dove viene meno la gestualità e il “feeling” degli incontri in presenza bisogna usare le parole giuste. Alessandro Garofalo, esperto di innovazione, ha posto l’attenzione sui due trend emergenti nel mercato del lavoro, in particolare quello dei mestieri legati alla sanificazione/salute e quello della sostenibilità ambientale.

Ha, inoltre, invitato i giovani a darsi da fare per sviluppare progetti in grado di combinare le tecnologie che loro sanno usare con i bisogni del territorio. Terzo apprendimento, in particolare per la realtà della Val di Sole, è il bisogno di semplicità e tradizione genuina a cui stiamo assistendo, che l’astrofisico Vittorio Ghirardini, local guest della serata, propone come chiave di identità forte e spendibile dal nostro territorio.

Nel prossimo appuntamento di martedì 16 febbraio, alle 20.30, su Zoom, i relatori Alessandro Garofalo ed Enzo Passaro condividono con il pubblico due nuovi temi: le competenze del futuro post 2020 e una verticale sul virtual public speaking sia a scuola che nel lavoro. Come local guest ha dato la sua disponibilità Ilary Bontempelli, testimone femminile di giovane intraprendenza locale nel copywriting e nell’accompagnamento di media montagna.

La seconda puntata porterà, inoltre, con sé due novità. L’evento, a numero chiuso su Zoom, è riservato a giovani di ogni età e famiglie con pre-iscrizioni in ordine di arrivo a: eventi@cr-valdisole.it

E’ previsto un attestato e un riconoscimento a chi completa l'intero percorso.

Fonte: Cassa Rurale Val di Sole