15 giugno 2022
vino
/
teroldego
Condividi il link su:

Mezzacorona ha lanciato Musivum, Teroldego Rotaliano Doc Superiore Riserva 2016

Il progetto “Musivum” del Gruppo Mezzacorona, traduzione latina di mosaico, ha completato la sua gamma con la presentazione oggi presso il Palazzo Conti Martini di Mezzocorona del Teroldego Rotaliano Doc Superiore Riserva 2016.

Una perla che si va ad aggiungere alle altre cinque varietà già proposte: Müller Thurgau Trentino Doc Superiore, Pinot Grigio Trentino Doc Superiore, lanciati nel giugno 2019, Chardonnay Südtirol-Alto Adige Doc della Kellerei Salurn, cantina associata al Gruppo Mezzacorona, presentato nell’ottobre sempre del 2019, Gewürztraminer Trentino Doc Superiore che ha visto la luce nel maggio del 2020 ed il Marzemino Trentino Doc Superiore della cantina di Ala, partner anch’essa del Gruppo Mezzacorona, che ha avuto il battesimo lo scorso 13 maggio. Il Progetto “Musivum” è un percorso di valorizzazione territoriale delle eccellenze enologiche trentine del Gruppo Mezzacorona.

Avviato con la vendemmia 2015, il progetto “Musivum” ha visto coinvolti viticoltori e vigneti distribuiti in tutte le aree viticole del Trentino e della zona della Bassa Atesina collegata a Mezzacorona: Piana Rotaliana, Colline di Faedo, Sorni e Pressano, Val di Cembra, Trento, Vallagarina, Ala, Salorno, Pochi, Magrè, Montagna.

L’obiettivo, come hanno voluto puntualizzare il Presidente del Gruppo Mezzacorona Luca Rigotti insieme con il Direttore generale Francesco Giovannini, quello di esaltare proprio in questo “mosaico di vigneti” la ricchezza del territorio, dei frammenti straordinari che per posizione, terreno, gestione, possono essere considerati come delle vere e proprie “pietre preziose” incastonate nel tessuto viticolo gestito dai viticoltori Mezzacorona.

Nello stesso tempo, promuovere costantemente il valore della sostenibilità e della Certificazione ministeriale SQNPI come garanzia di salubrità e affidabilità della produzione a vantaggio dei consumatori.

In particolare, sono state impostate una raccolta ed una gestione differenziata dal resto della produzione del Gruppo Mezzacorona dedicando particolare attenzione all’epoca di raccolta e alle tecniche di vinificazione.

Da questa cura certosina, sono nati vini caratterizzati da una qualità all’altezza della migliore tradizione Mezzacorona, ma con il valore aggiunto dell’unicità e originalità del prodotto, grazie ad un sempre più stretto legame con i vigneti di origine delle uve tra i più vocati in assoluto.

Si tratta di un totale di circa 20 ettari selezionati ricercando il migliore vigneto per caratteristiche specifiche in modo da ottenere unicità e tipicità. Gli enologi del Gruppo Mezzacorona decidono ogni anno se e quale partita merita di essere messa in bottiglia per esaltare al massimo l’identità più propria di ogni singola varietà.

“Musivum”, vini frutto della passione dei viticoltori e degli enologi

I vini proposti come “chicche” della collezione “Musivum” sono stati pensati come un omaggio al territorio e come la valorizzazione di veri e propri “cru”, autentiche gemme viticole di qualità sopraffina. Gli enologi hanno lavorato con passione le uve selezionatissime raccolte dai soci cercando di ricavarne il meglio con sapienza e gestione attenta dei tempi, lasciando che fosse il vino a parlare.

Per il Müller Thurgau, sono stati scelti solo i migliori vigneti nelle zone sopra i 550 - 650 metri di altitudine in Val di Cembra, da cui nascono vini molto profumati e di spiccata acidità. Il Müller Thurgau Trentino Doc Superiore 2017 “Musivum” è stato prodotto in appena 3252 bottiglie.

Per quanto riguarda invece il Pinot Grigio Trentino Doc Superiore si è individuata la zona a nord della borgata di Mezzocorona, che da sempre è area di coltivazione prestigiosa e classicamente vocata per questa varietà è stato prodotto in 4508 bottiglie.

A questi due primi vini, si è aggiunto lo Chardonnay “Musivum” Südtirol-Alto Adige Doc 2016 della Cantina di Salorno che identifica la produzione di qualità della Kellerei Salurn, prodotto in appena 3350 bottiglie.

Come detto, nel maggio 2020, in pieno lockdown, è stata la volta del Gewürztraminer “Musivum” Trentino Doc Superiore, nato nella zona collinare tra Pressano e Faedo, l’area migliore in Trentino per questa intrigante varietà, prodotta in 4500 bottiglie.

Proprio recentemente, il 13 maggio, lo splendido Palazzo Taddei di Ala ha fatto da palcoscenico alla presentazione del Marzemino “Musivum” Trentino Doc Superiore 2016, omaggio al vino simbolo della Vallagarina nato nella Cantina di Ala e proposto in 2483.

E come apoteosi della collezione “Musivum” il Principe dei vini trentini, il Teroldego Rotaliano Doc Superiore Riserva 2016, che è la bandiera enologica del Gruppo Mezzacorona, nettare raffinato raccolto in 4857 bottiglie.

Fonte: Ufficio Stampa Gruppo Mezzacorona