02 dicembre 2022
carta
/
soci
Condividi il link su:

Cassa Rurale Vallagarina: è in arrivo la nuova Carta inCooperazione

In questi giorni nelle case dei soci dell’istituto di credito cooperativo sta arrivando la nuova Carta inCooperazione.

In questi giorni, nelle case dei soci della Cassa Rurale Vallagarina, è in arrivo la nuova Carta inCooperazione. Una tesserina di plastica, le dimensioni sono le stesse della carta bancomat, che contiene molte opportunità destinate ad aumentare nel tempo.

L’istituto di credito cooperativo, guidato dal presidente Maurizio Maffei, ha aderito all’iniziativa della Federazione Trentina della Cooperazione. Obiettivo: connettere cooperative, soci e comunità, per poter usufruire di nuove agevolazioni e continuare a beneficiare di quelle già attive.

“La Cassa Rurale cerca costantemente di rafforzare il legame con la propria base sociale e il territorio in cui opera – osserva il direttore Giuliano Deimichei – e l’iniziativa inCooperazione, ben supportata a livello centrale, ci è sembrata da subito una bella opportunità per i nostri soci.”

I vantaggi

Grazie alle convenzioni sottoscritte dalla Cassa Rurale Vallagarina, ogni socio potrà godere di un ingresso gratuito nei principali centri culturali del territorio: Mart, Museo Storico Italiano della Guerra di Rovereto, Fondazione Museo Civico di Rovereto, Castello d’Avio, Giardino Giusti di Verona e, dalla prossima primavera, Forte Belvedere di Lavarone.

Non solo arte e cultura. Il socio avrà diritto, infatti, allo sconto del 10% sulle prestazioni in libera professione erogate nei centri Tecnomed di Rovereto, Trento e Verona. Questo si aggiunge a quanto attivo da tempo per la prevenzione del melanoma in collaborazione con Lilt (Lega Italiana Lotta Tumori) di Trento e Verona.  

Con la Carta inCooperazione, dal prossimo marzo, verrà gestito anche il servizio di elaborazione fiscale a tariffa agevolata per socio e coniuge. Al pacchetto di opportunità territoriali offerto da Cassa Rurale Vallagarina se ne aggiungeranno di ulteriori, legate al sistema della Cooperazione Trentina.

“Preme sottolineare il carattere intercooperativo dell’iniziativa – aggiunge il presidente Maurizio Maffei – Assieme a noi hanno aderito le Famiglie Cooperative Vallagarina, Lavarone, Altipiani e Vattaro. Si è creato un tavolo di lavoro, e non escludiamo iniziative unitarie nel prossimo futuro, per incidere con ancora più forza sul territorio e nelle comunità”.

Uno strumento moderno

La nuova Carta inCooperazione è una. Due, invece, le tipologie offerte ai soci: quella tradizionale di plastica e quella che si attiva scaricando sul proprio dispositivo mobile l'applicazione inCooperazione con il suo QR code.

Per favorire l’attivazione della Carta inCooperazione è stato programmato un “servizio cortesia”: in alcune giornate di dicembre e gennaio alcune collaboratrici della Cassa Rurale e di ASSeT Vallagarina, saranno a disposizione dei soci per scaricare la App o fornire maggiori informazioni per un utilizzo corretto ed efficace della carta e per poter beneficiare di opportunità e agevolazioni.