28 ottobre 2021
Condividi il link su:

La signora moneta fa lunghi viaggi

Oltre 700 ragazzi e ragazze delle scuole medie hanno partecipato oggi all’appuntamento con l’esperta di educazione finanziaria Aminata Gabriella Fall organizzato dall’Area Formazione e cultura cooperativa della Federazione Trentina della Cooperazione in occasione del mese del risparmio.

Diciannove classi di scuola media, per un totale di 709 studentesse e studenti, si sono collegate stamani all’appuntamento online per parlare di risparmio, delle risorse a nostra disposizione e del modo più consapevole per gestirle insieme ad Aminata Gabriella Fall, collaboratrice di Cassa Centrale Banca e divulgatrice di educazione finanziaria.

L’evento rientra nel programma di attività proposte dall’Area Formazione e cultura cooperativa della Federazione Trentina della Cooperazione alle scuole trentine. “Iniziative come quella di oggi, dedicata all’educazione finanziaria, – commenta la responsabile Jenny Capuano – ci permettono di coniugare i diversi temi che promuoviamo con i nostri percorsi: educazione cooperativa, ma anche educazione alla cittadinanza e sostenibilità, economica, sociale e ambientale”.

Nel corso di una lezione che ha coinvolto in modo attivo i giovani partecipanti, Fall ha raccontato il percorso e i possibili utilizzi del denaro, ponendo l’accento sull’importanza di una sua gestione consapevole e responsabile. “I soldi sono uno strumento che ci serve per rappresentare un valore” spiega a una platea incuriosita. Tra i temi affrontati anche le ricadute delle nostre scelte, che possono avere conseguenze significative, come, ad esempio, la decisione di affidare i propri risparmi a un istituto di credito impegnato nel sostegno del territorio e della comunità locale.

“Imparare che dalle nostre scelte, in ogni ambito, può dipendere lo sviluppo sostenibile del nostro territorio – conclude Capuano – significa iniziare a sviluppare un senso di cittadinanza e capire l’importanza di valori, come democrazia, reciprocità, onestà, trasparenza, alla base dell’agire cooperativo”.

Risorse correlate