24 settembre 2021
Condividi il link su:

Fondazione Cassa Rurale di Trento: “Molti i progetti. Noi sosteniamo il tuo”

C’è tempo fino al 30 ottobre 2021 per presentare quanto necessario per l’assegnazione delle tre Borse di Studio (ognuna del valore di 12mila euro) della Fondazione Cassa Rurale di Trento riservate a giovani trentini neolaureati.

Tempo d’autunno, tempo per presentare la propria candidatura e la documentazione richiesta per concorrere all’assegnazione delle tre borse di studio della Fondazione Cassa Rurale di Trento.

C’è tempo fino a sabato 30 ottobre 2021.

Si riparte dal risultato di un anno fa. Curiosamente, novità e coincidenza, si erano incontrate. La motivazione è semplice: dodici mesi fa era stata ampliata la “’platea” di giovani che poteva concorrere all’assegnazione delle Borse di Studio offrendo questa opportunità a neolaureati e neolaureate residenti nei Comuni della piana Rotaliana e della Val di Cembra inclusi nell’area di operatività della “nuova” Cassa di Trento. Le due borse di studio (la terza non era stata assegnata) se le erano aggiudicate Federica Camin, venticinquenne di Cembra-Lisignago, e Sara Pedri, ventiseienne di Segonzano.

Il bando 2021

Possono fare domanda i residenti nei Comuni di  Trento, Lavis, Mezzocorona, Aldeno, Terre d’Adige, Cembra Lisignago, Altavalle, Albiano, Segonzano, Lona Lases, Sover, Cimone, Garniga Terme ma anche tutti i soci attivi o i figli di soci attivi della Cassa di Trento residenti in ogni dove.

La Fondazione assegna tre borse di studio – ognuna del valore di 12mila euro – a progetti di studio o di perfezionamento o di ricerca di alto livello in tre aree tematiche: economico-giuridica, tecnico-scientifica e umanistico-artistica.

Le Borse di Studio sono indirizzate a laureati che hanno conseguito o stanno per conseguire, entro il 30 novembre 2021, il diploma di laurea con votazione non inferiore a 105/110 e che intendono proseguire gli studi approfondendoli presso prestigiosi istituti universitari o di ricerca, in Trentino, in Italia o anche all’estero.

Altri requisiti

Al 31 dicembre 2020, i candidati, non devono avere compiuto il ventitreesimo anno di età se possiedono il diploma di laurea triennale o il ventiseiesimo anno di età se in possesso di diploma di laurea specialistica o magistrale a ciclo unico.

Inoltre, il progetto presentato (che non deve beneficiare di altre forme di finanziamento o sostegno) deve essere di particolare interesse e già attivo, o almeno in partenza, entro il 30 giugno 2022.

I progetti  saranno  esaminati da un Comitato di valutazione formato da esperti scelti e nominati dalla Fondazione e, successivamente, le Borse di Studio saranno assegnate a giudizio insindacabile del Consiglio di amministrazione della Fondazione.

Per saperne di più è sufficiente collegarsi al sito www.fondazionecrtrento.it oppure telefonare al numero 0461/206060 o inviare mail di richiesta a info@fondazionecrtrento.it.

 

Didascalia foto: da sinistra Sara Pedri (vincitrice edizione 2020), Rossana Gramegna (presidente Fondazione Cassa Rurale di Trento), Federica Camin (vincitrice edizione 2020).