29 ottobre 2021
Condividi il link su:

Ceis – Consorzio Elettrico di Stenico: 35 mila euro di incentivi a 78 studenti delle Giudicarie Esteriori

Nonostante la pandemia non abbia dato la possibilità di organizzare il tradizionale evento in presenza, il Ceis ha rinnovato la sua attenzione concreta a studentesse e studenti del territorio dove agisce nella quotidianità. Giovani che si sono distinti nel proprio percorso scolastico: dalla secondaria superiore all’Università.

Ha raggiunto il primo quarto di secolo l’iniziativa dei premi allo studio del Ceis, il Consorzio Elettrico Industriale di Stenico.

L’emergenza sanitaria, come si era verificato dodici mesi fa, non ha permesso di organizzare l’evento in presenza che chiamava a raccolta i vertici del Ceis e le studentesse e gli studenti premiati per condividere, assieme a parenti e amici, un momento di particolare significato e sostanza.

Non è però venuto meno lo spirito di una iniziativa, avviata nel 1997, e che anno dopo anno ha confermato l’attenzione del Ceis al mondo dello studio, della formazione, valori assolutamente fondamentali per consentire la crescita della persona e della comunità dove vive e opera.

“L’edizione 2021 del bando dedicato a Jacopo Reversi, collega prematuramente scomparso e che tutti noi ricordiamo per le qualità umane e professionali espresse nei suoi anni di lavoro nel nostro Consorzio – osserva il presidente del Ceis, Dino Vaia - è particolarmente importante per i ragazzi che, durante l’emergenza sanitaria, si sono rimboccati le maniche e hanno ottenuto grandi risultati, con impegno e sacrificio. Malgrado tante difficoltà, hanno continuato a studiare per costruire il proprio futuro. Il Ceis, dal 1997, con l’istituzione del bando che premia i giovani studenti più meritevoli, ha voluto dare un esempio: la priorità è quella di reinvestire le risorse in iniziative che rafforzino il valore della solidarietà cooperativa, in una logica che punta ad investire sull’impegno per il futuro dei giovani del nostro territorio”.

Complessivamente sono stati premiati 78 studentesse e studenti (delle località servite ogni giorno dal Ceis) per un investimento in sapere di 35mila euro.

Nel dettaglio i riconoscimenti sono stati assegnati a 16 diplomi di maturità (6 con il massimo dei voti, di cui una cum laude), 27 esami laurea triennale, 7 esami laurea a ciclo unico, 8 esami laurea magistrale, 12 lauree triennali, 2 lauree a ciclo unico, 6 lauree  magistrale.

Tra queste si sono contate 9 lauree con il massimo dei voti di cui 6 cum laude. Inoltre due giovani hanno concluso il piano di studi con 12 mesi di anticipo.

Meritevole di una sottolineatura il ristorno garantito ai soci del Ceis, Consorzio diretto da Gianluca Schiavi. “Il consiglio di amministrazione – viene spiegato - ha inteso rafforzare in questo modo il legame e l'aiuto concreto offerto ai propri soci e alle loro famiglie in un momento non facile per ogni persona, azione che si aggiunge al considerevole ristorno sul consumo di energia elettrica già effettuato sulle bollette di luglio e agosto pari a quasi 500 mila euro, oltre ad importanti sconti sul prezzo dell’energia, mai così alto a livello nazionale”.

Risorse correlate