03 maggio 2021
Condividi il link su:

Vincere le dipendenze con alternative positive

Aperto il nuovo bando per la progettazione di proposte rivolte al mondo dei giovani.

Aperto il nuovo bando per la progettazione di proposte rivolte al mondo dei giovani.

Fino al 27 maggio è possibile partecipare al bando per il finanziamento di progetti rivolti a ragazzi, adolescenti, giovani e alle famiglie, per prevenire forme di disagio personale, relazionale e fenomeni di dipendenza. Problemi che l’emergenza sanitaria dell’ultimo anno ha spesso amplificato, aggiungendo alle fragilità dell’età le difficoltà legate all’isolamento sociale e ad un’incertezza che ha occupato un posto di protagonista nella quotidianità.

Il bando, predisposto dal servizio Welfare e coesione sociale, è rivolto a soggetti pubblici e privati senza fini di lucro che operano nel Territorio Val d’Adige con finalità socio-assistenziali.

La cornice di riferimento è l'Alleanza #daimuoviamoci di cui il Comune è promotore, sottoscritta il 18 novembre 2018 con l’Azienda provinciale per i servizi sanitari, l’Associazione Auto mutuo aiuto (Ama), Punto famiglie, Non Profit Network - Centro servizi volontariato Trentino, Associazione Uisp-Comitato del Trentino, Coni-Comitato Provinciale del Trentino e Forum delle associazioni familiari del Trentino. Un’alleanza che si impegna a condividere e diffondere stili di vita sani e buone pratiche come fattori protettivi e di promozione sociale.

L’importo complessivo a disposizione per gli interventi progettuali da finanziare ammonta in totale a 182mila euro, ripartiti in due annualità (80mila euro per il 2021 e 102mila euro per il 2022).

Tra le linee di intervento su cui vanno sviluppate le azioni delle proposte progettuali sono indicati la creazione di occasioni di incontro e aiuto dentro i luoghi virtuali abitati dai ragazzi, il sostegno psicosociale ed educativo e la proposta di “alternative positive” alle dipendenze e ai fenomeni di disagio personale e relazionale: sport, gioco sociale, musica, teatro, ...

Il testo completo del bando, contenente anche le modalità di presentazione delle proposte di progetto, è pubblicato sul sito del Comune.

Eventuali richieste di chiarimento possono essere inviate entro lunedì 10 maggio a servizio.welfare@pec.comune.trento.it, le risposte verranno pubblicate sula pagina che ospita il bando.

Nel 2018, per dare concretezza all’Alleanza #daimuoviamoci e rendere operative le sue finalità, era stato predisposto un primo bando per il finanziamento di proposte progettuali di contrasto e di prevenzione delle dipendenze per gli anni 2019 e 2020. Erano stati selezionati tre progetti

Questione di stile coinvolge, accanto alla Cooperativa Arianna come capofila, l’associazione Auto mutuo aiuto (Ama), la cooperativa Progetto 92, Apcat Trentino onlus, Non Profit Network - Csv Trentino, l’Aps Carpe Diem, Uisp Trentino e il Forum delle Associazioni familiari del Trentino. Sta ultimando gli interventi messi in campo per favorire la conoscenza e la consapevolezza nei ragazzi delle questioni in gioco e del proprio ruolo rispetto a esse e per la valorizzazione delle persone e dei luoghi.

Il progetto #daimuoviamoci, di cui è capofila la cooperativa Relè accanto a Cts - Centro trentino di solidarietà, associazione Amici di Telepace Trento e associazione Famiglie di Progetto uomo, recentemente ha realizzato alcuni spot per la prevenzione delle dipendenze.

Sono state finanziate zol per il 2019 le attività legate al terzo progetto, TIN:_Trento Indipendence Net: rete a contrasto delle dipendenze, con capofila la cooperativa Archè, in partnership con associazione EDu.C@re, associazione Amici di San Patrignano, Istituto comprensivo Trento 6, liceo Antonio Rosmini, Università popolare trentina “Scuola delle professioni per il terziario” e Arma dei Carabinieri.

Fonte (testo e immagine): Ufficio Stampa Comune di Trento