19 novembre 2019
Condividi il link su:

Venerdì sarà presentata la nuova attività estiva di Archè

Venerdì 22 novembre alle 16.00, presso la sala conferenze di Fondazione Caritro (in Via Calepina, 1 a Trento), sarà presentata la nuova attività della cooperativa sociale Archè: Archè Camp vedrà la sua attuazione a partire dalla prossima stagione estiva, come nuova e proposta alternativa di vacanza attiva.

Venerdì 22 novembre alle 16.00, presso la sala conferenze di Fondazione Caritro (in  Via  Calepina, 1 a Trento), sarà presentata la nuova attività della cooperativa sociale Archè: Archè Camp vedrà la sua attuazione a partire dalla prossima stagione estiva, come nuova e  proposta alternativa di vacanza attiva.

Archè Camp ha intenzione di coinvolgere giovani ragazzi e ragazze con disturbi dello spettro autistico ad un livello di funzionamento 1 con le loro famiglie in una vacanza attiva dedicata a loro, mettendo in campo le dovute attenzioni e attenendosi alle loro specificità. I disturbi dello spettro autistico, rispetto ad altre tipologie di disabilità cognitive, abbisognano di un’attenzione meticolosa che deve prendere in considerazione non solo la persona con le proprie caratteristiche ma anche il contesto in cui si trova e l’intera famiglia in cui è inserita. Archè Camp vuole essere una vera vacanza sia per i giovani coinvolti che per le loro famiglie e per raggiungere questo risultato la proposta dovrà quindi rispondere a dei criteri di offerta e di qualità elevata per tutti i beneficiari individuati e di conseguenza dovrà uscire dagli schemi e distinguersi da altre esperienze consolidate, promosse ed attivate per altre tipologie di disabilità e in altre regioni Italiane.

La nuova attività proposta è frutto della collaborazione e del sostegno di Fondazione Caritro, attraverso Accompagnami: un percorso di avvicinamento e accompagnamento per realtà di Terzo Settore che intendono approfondire i temi dell’imprenditorialità sociale. La Fondazione, in collaborazione con numerose realtà partner, ha offerto opportunità formative ed esperienze sul campo, per creare nuove imprese sociali o per sviluppare quelle esistenti, come nel caso di Archè Camp.

La cooperativa sociale Archè che opera in Trentino dal 2005, dopo più di 5 anni di ricerca e operatività sul campo ha creato una proposta completa per ragazzi con autismo e le loro famiglie. L’Archè Camp è, volendo semplificare molto, una Camp con taglio sportivo della durata di una settimana dedicato a giovani con Autismo, con attività e proposte specifiche anche dedicate alla loro famiglia, il tutto supportato e supervisionato dal Laboratorio di Osservazione, Diagnosi e Formazione (ODFLab) dell’Università di Trento.

L’offerta di attività e l’impianto complessivo del progetto è stato programmato con molta precisione, così come la gestione del tempo libero dei partecipanti e dei loro famigliari. Il lavoro di gruppo di figure professionali in grado di supportare la persona e la sua famiglia è alla base della proposta e il contributo scientifico di Psicologi e Psicoterapeuti dell’università di Trento permette di avere suggerimenti e una supervisione efficace delle azioni progettuali.

Fonte: Archè e Fondazione Caritro

Risorse correlate