22 novembre 2019
Condividi il link su:

Rotaliana e Giovo. Premiati i bravi studenti dalla Cassa Rurale

All’auditorium dell’Istituto Martini di Mezzolombardo cerimonia di consegna dei premi di studio. Sul palco alcuni giovani hanno raccontato la propria storia, i propri progetti, sogni e ambizioni. E’ stato presentato “Eticittà”, progetto di comunicazione della Cassa Rurale dedicato alla comunità.

All’auditorium dell’Istituto Martini di Mezzolombardo cerimonia di consegna dei premi di studio. Sul palco alcuni giovani hanno raccontato la propria storia, i propri progetti, sogni e ambizioni. E’ stato presentato “Eticittà”, progetto di comunicazione della Cassa Rurale dedicato alla comunità.

Emozioni e spunti di riflessione hanno caratterizzato la serata ospitata all’Auditorium dell’Istituto Martino Martini di Mezzolombardo e dedicata alla consegna dei premi di studio della Cassa Rurale Rotaliana e Giovo.

Una serata evento dedicata ai giovani talenti del territorio servito ogni giorno dalla sede e dalla rete di filiali dell’istituto di credito cooperativo.

Premi meritati per chi ha conseguito il diploma o la laurea con un punteggio di 90/100 o 100/110.

Complessivamente sono stati 48. Ventuno di loro, quattro neodiplomati della scuola superiore e 17 neolaureati, hanno scelto di raccontarsi davanti al pubblico in perfetto stile “TED”.

Molte e interessanti le loro storie e i loro progetti: dalle tecnologie per la guida autonoma alle riflessioni sull’utilità del bello, dall’evoluzione delle sponsorizzazioni sportive (con il caso concreto della Trentino Volley) al “vivere l’Europa”.

Differenti anche i percorsi scolastici e universitari dei giovani: Liceo (scientifico, delle scienze umane o linguistico), istituti tecnici (economico o agrario), corsi di laurea (Design della comunicazione, Architettura, Filosofia, Viticoltura ed enologia, Beni culturali, Medicina, Ingegneria e molti altri).

A condurre la serata è stato Paolo Segnana, direttore della Cassa Rurale, innovatore nei linguaggi e nei contenuti. Nell’occasione è stato presentato “Eticittà”, progetto di comunicazione che Cassa Rurale Rotaliana e Giovo dedica a soci, clienti e dipendentii.

“Eticittà è un luogo in cui viviamo quotidianamente, una città invisibile ma possibile – è stato detto - I dodici quartieri che la compongono rappresentano altrettanti principi alla base del credito cooperativo. Ogni quartiere ha le proprie caratteristiche e i propri talenti, così come in una vera città. Eticittà assumerà la forma di un’agenda che accompagnerà clienti e soci della Cassa Rurale in un viaggio all’interno del mondo cooperativo. Una vera e propria mappa che si snoda fra diritti e doveri, bene comune, conoscenza, futuro e reciprocità”.

I primi a conoscerlo sono stati i giovani premiati. A loro il compito di esplorare da pionieri le vie, le strade e le piazze di Eticittà.