18 novembre 2019
Condividi il link su:

Mandacarù diventa un’organizzazione attiva in tutta la regione Trentino-Alto Adige/Südtirol

Con l’approvazione del progetto di fusione da parte della Cooperativa Le Formiche - Die Ameisen di Bolzano si è concluso il percorso che ha visto impegnati i tremila soci delle Cooperativa Mandacarù, Canale e Formiche. Dal 1° gennaio del prossimo anno le tre cooperative diventeranno un unico soggetto - con nome “Mandacarù” - che svilupperà la sua attività in tutta la regione, da Riva del Garda a Bolzano.

Con l’approvazione del progetto di fusione da parte della Cooperativa Le Formiche - Die Ameisen di Bolzano si è concluso il percorso che ha visto impegnati i tremila soci delle Cooperativa Mandacarù, Canale e Formiche. Dal 1° gennaio del prossimo anno le tre cooperative diventeranno un unico soggetto - con nome “Mandacarù” - che svilupperà la sua attività in tutta la regione, da Riva del Garda a Bolzano.

Come altre cooperative del movimento del Commercio Equo e Solidale che si sono aggregate già da un po’ di tempo anche le tre cooperative coinvolte vogliono conseguire con maggior efficacia lo sviluppo del Commercio Equo e Solidale nel Trentino ed in Alto Adige/Südtirol. Si potranno così sviluppare sinergie commerciali nei diversi ambiti dell’attivitá e rafforzare in maniera significativa il patrimonio della nuova “Mandacarù”, a garanzia dei capitali investiti dai soci.

In ambito in ambito educativo e culturale si svilupperanno le attività a partire dal Festival “Tutti Nello Stesso Piatto” che il prossimo 19 novembre terrà il suo primo evento nella città di Bolzano.

La fusione permetterà inoltre un importante sviluppo delle attività di cooperazione internazionale anche con la costituzione di una Fondazione appositamente dedicata. La raccolta fondi a favore della Fondazione sarà realizzata in particolare con il concerto “Musica per il futuro: concerto per violino, orchestra ed ambiente“ in programma il prossimo 10 dicembre all’Auditorium di Trento

Per festeggiare questo importante passaggio i presidenti delle Formiche – Helmut Bachmayer – e di Mandacarù – Fausto Zendron – si sono dati appuntamento a Salorno, un confine che non separa più gli oltre 400 volontari impegnati in tutta la Regione a collaborare nella medesima organizzazione.

Mandacarù Onlus Scs è un’organizzazione senza fini di lucro che ha come obiettivo la promozione di un’economia solidale. Attraverso il commercio equo con il Sud del mondo, la finanza solidale e numerose attività educative e culturali, Mandacarù propone di creare e diffondere scambi economici e investimenti finanziari che mettono al centro la dignità di ogni persona, nella convinzione che i consumi e le scelte economiche quotidiane possono diventare strumenti concreti di cambiamento. Fondata nel 1989, Mandacarù conta oltre 2.400 soci e, grazie al sostegno di centinaia di volontari, gestisce undici botteghe del commercio equo e solidale in Trentino, promuove iniziative di sensibilizzazione, interventi informativi nelle scuole e sviluppa progetti di cooperazione con i produttori del Sud del mondo. Mandacarù Onlus Scs è socio fondatore del consorzio Ctm altromercato, la principale organizzazione italiana di commercio equo e solidale.

Fonte: Mandacarù