06 novembre 2020
Condividi il link su:

La Cassa Rurale Valsugana e Tesino ha aperto una nuova filiale a Pove del Grappa

Lunedì 12 ottobre, a Pove del Grappa, la Cassa Rurale Valsugana e Tesino ha aperto una nuova filiale. Una filiale, nelle parole del sindaco di Pove del Grappa Francesco Dalmonte, di cui Pove aveva bisogno.

Lunedì 12 ottobre, a Pove del Grappa, la Cassa Rurale Valsugana e Tesino ha aperto una nuova filiale. Una filiale, nelle parole del sindaco di Pove del Grappa Francesco Dalmonte, di cui Pove aveva bisogno.

Un servizio, continua il primo cittadino, che “ci ha stupiti, perché in questo periodo in cui le banche chiudono sportello dopo sportello, andare controcorrente vuol dire avere forza e coraggio. E’ un’apertura che ci onora e dà la possibilità al paese di avere un servizio che mancava ormai da anni”.

Per Arnaldo Dandrea, presidente della Cassa Rurale Valsugana e Tesino, “è una forte emozione essere qui ad inaugurare la nuova filiale. E’ la continuazione di quanto iniziato 25 anni fa, con l’apertura in Veneto di alcune filiali della Cassa Rurale. Un ringraziamento va a tutti i collaboratori e soprattutto alla popolazione che, ne sono sicuro, ci darà fiducia. Intendiamo proporre – ha proseguito – il nostro modo di essere banca di territorio e di prossimità. E’ questo il messaggio che vogliamo dare, perché è il nostro modo di pensare e di agire: rivolgerci direttamente ai soci e ai clienti.”

Il Presidente ha poi ricordato i principi della Cassa Rurale Valsugana e Tesino, sottolineando come questa si distingua, soprattutto nella solidarietà, da altri istituti di credito: “Siamo forti patrimonialmente e vogliamo dare una mano alla gente. Per questo abbiamo improntato degli orari differenziati, con la consulenza disponibile anche al pomeriggio”. In chiusura, Dandrea ha voluto evidenziare il forte valore simbolico del primo libretto di risparmio della filiale, aperto da due genitori ed intestato al loro bambino nato da poco.

Anche il direttore generale Paolo Gonzo ha ricordato come la Cassa Rurale Valsugana e Tesino sia presente in Veneto da oltre vent’anni e l’apertura di questa nuova filiale sia “consolidamento e il coronamento di questo sviluppo. Abbiamo portato – ha continuato – il nostro modello di fare banca, che è fatto anche di relazioni amicali con la clientela e che ci ha consentito di acquisire in poco tempo oltre 4.000 clienti nella zona del Canale del Brenta e nel comune di Enego, oltre ad una base di clienti - a Pove - fortemente interessata alla nostra proposta”.

Il direttore Paolo Gonzo ha concluso parlando della concretezza “dei dati della nostra Cassa Rurale (Vedi tabella sottostante) che può vantare una solidità attestata dall’indice CET1 superiore al 23%, trai migliori in Italia” e facendo i migliori auguri alla direttrice Lorenza Dell’Agnolo: “Avrà sicuramente successo, grazie anche alla sua squadra, uno staff di persone giovani e preparate professionalmente, che siamo certi sapranno dare una risposta adeguata alle esigenze della clientela”.

I principali dati della Cassa Rurale Valsugana e Tesino alla fine del I° semestre 2020

- Clienti: 30.715

- Finanziamenti alla clientela 543,4 milioni

- Raccolta complessiva 1.054,8 milioni

- CET 1 o Capitale primario di classe 1, 23,25%

Fonte: Cassa Rurale Valsugana e Tesino