15 giugno 2021
Condividi il link su:

DAO, il fatturato vola a 290 milioni (+17%)

La cooperativa ha presentato i dati di bilancio di un'annata molto impegnativa a causa della pandemia, che si è chiusa con 2,5 milioni di utile e premi e ristorni per 22,6 milioni.

La cooperativa ha presentato i dati di bilancio di un'annata molto impegnativa a causa della pandemia, che si è chiusa con 2,5 milioni di utile e premi e ristorni per 22,6 milioni.

Il 4 giugno l'assemblea sociale della cooperativa DAO - che si è svolta in remoto - ha approvato un bilancio con numeri positivi e in crescita. Il fatturato ha superato i 290 milioni di euro con un incremento superiore al 17%; il fatturato consolidato del Gruppo ha raggiunto i 320 milioni di euro circa, a servizio di una rete associata con un giro d'affari che supera i 500 milioni di euro. I dipendenti sono 560, ma arrivano a circa 1500 se si considera l'intera rete associata.

La redditività di DAO si conferma su livelli di eccellenza anche per il 2020: l’utile di Gruppo supera i 15 mln di € (di cui 2,5 attribuibili alla Capogruppo DAO al netto dei premi/ristorni/contributi ai Soci che DAO, in quanto società cooperativa, considera nel proprio bilancio come dei costi) con incremento di circa 1,5 mln di euro.

Il livello raggiunto dai premi/ristorni/incentivi agli associati, liquidi ed immediatamente disponibili per le aziende, ha raggiunto i 22,6 mln di euro con incremento di oltre 3mln di € sul 2020 (oltre il 15% di incremento) e segna un nuovo record per DAO. "Questo risultato - ha detto il presidente Ezio Gobbi - è ancor più eccezionale e motivo d’orgoglio in un anno come il 2020 in cui DAO, e CONAD, hanno ulteriormente incrementato i propri sforzi nella convenienza quotidiana e nelle offerte ed anche nella promozione e valorizzazione dei produttori locali".

Cos’è stato per DAO il 2020

Il 2020 è stato un anno impegnativo che ha visto la struttura di DAO affrontare varie sfide, programmate e meno. Il 2020 immersi nel piano di sviluppo legato alle acquisizioni di alcuni punti vendita “ex Auchan” ed è stata data attuazione alla ridefinizione della struttura di governance della Cooperativa programmata da tempo.

A inizio 2020 è arrivata l’emergenza COVID che ha stravolto le nostre vite. "Abbiamo cercato di affrontarla mantenendo fermi i nostri valori ed il nostro stile - spiegano i vertici -. Abbiamo sentito il senso di responsabilità di garantire nella massima sicurezza il servizio alle nostre comunità e clienti, abbiamo cercato di supportare al meglio i nostri Soci che si sono fatti carico di un lavoro straordinario con spirito di sacrificio e professionalità, abbiamo cercato di supportare ancor più i territori in cui operiamo e tutti gli stakeholder con cui ci interfacciamo puntando a far evolvere il rapporto commerciale in una vera e pria sinergia e collaborazione di lungo periodo, non ci siamo tirati indietro nel supportare Associazioni, Enti, iniziative che fossero in difficoltà o meritassero di essere affiancate".

In questo stravolgimento di programmi e parametri di riferimento, la cooperativa ha mantenuto fede agli impegni presi ed alla programmazione di lungo periodo: è proseguito il percorso di crescita e sviluppo, la riorganizzazione e maggiore strutturazione di DAO non hanno subito interruzione, il tendere a creare una Cooperativa solida e capace di essere attrattiva per le generazioni future non sono stati scalfiti dal dover affrontare una terribile emergenza.

Un ringraziamento è stato espresso a tutti i collaboratori, che hanno saputo esprimere un senso di appartenenza e comunanza d’intenti che rende orgogliosi e confidenti del futuro. Un pensiero particolare a quei Soci, simbolo di tanti altri, che nelle notti di pandemia completavano la raccolta e preparazione delle spese da consegnare il giorno dopo nel cuore della notte. Soci, Donne e Uomini di grandi valori, a prescindere che la loro azienda abbia la ragione sociale di una cooperativa o di una società privata, capaci di creare un legame solido con le comunità in cui operano e di gettare il seme, col loro concreto e silenzioso operare, di un futuro migliore.