07 maggio 2021
Condividi il link su:

Approvato il bilancio 2020 della Cassa Rurale Alta Valsugana

Partecipazione massiccia a conferma del grande spirito di appartenenza. Scontata la conferma del CdA.

Anche quest’anno i soci hanno partecipato all’Assemblea conferendo delega al Rappresentante Designato.

Partecipazione massiccia a conferma del grande spirito di appartenenza. Scontata la conferma del CdA.Anche quest’anno i soci hanno partecipato all’Assemblea conferendo delega al Rappresentante Designato.

“Anche in occasione dell’assemblea 2021, con le modalità di voto già applicate lo scorso anno, i Soci della Cassa Rurale Alta Valsugana hanno dimostrato la solidità del rapporto con la loro Banca di Credito Cooperativo. Un senso di responsabilità che conferma quanto la Cassa Rurale Alta Valsugana sia radicata nel territorio d’ambito, il risultato di una storia legata, non solo all’attività bancaria, ma anche a uno sviluppo economico e sociale sostenuto da numerose iniziative. A dirlo sono i numeri di una partecipazione che non era scontata”. Sono le parole del Presidente della Cassa Rurale Alta Valsugana, Franco Senesi, al termine dell’assemblea 2021 dell’Istituto di Credito Cooperativo.

Analizzando i numeri sono stati ben 1.782 su 9.617 aventi diritto, i Soci che hanno espresso il loro voto in vista del momento assembleare che si è tenuto venerdì 7 maggio nella sede di Piazza Gavazzi a Pergine.

Un’assemblea che, viste le misure di sicurezza imposte dall’emergenza Covid-19, è stata limitata alla presenza del Presidente Franco Senesi, del Vice Presidente Giorgio Vergot, del Direttore Paolo Carazzai, del Capo Sindaco Claudio Merlo e del Rappresentante Designato, il Notaio Luigi Rivieccio, che materialmente ha raccolto e spogliato i voti sull’ordine del giorno.

Un voto che ha approvato il bilancio 2020.

L'esercizio 2020 ha chiuso con un utile netto di 4.045.000 euro. La raccolta complessiva è stata di 1.851.384 euro (+7,46), gli impieghi hanno raggiunto la cifra di 832.411(+0,42). E i numeri confermano, ancora, che la Cassa Rurale è solida: il patrimonio netto è di 170.076 milioni (+2,22%) e l'indice della solidità aziendale (Cet1) al 26,82%, tra i livelli più alti del sistema bancario.

Approvata anche la destinazione del risultato d’esercizio; la determinazione dell’ammontare massimo delle esposizioni; le politiche di remunerazioni e di incentivazione; le polizze assicurative; l’elezione di tre componenti del CdA.

Per quanto riguarda i nuovi ingressi nel CdA, non ci sono state novità. I tre candidati erano, infatti, i tre amministratori in scadenza. Risultano pertanto eletti Massimiliano Andreatta, Roberto Casagrande e Maria Rita Ciola.

Il nuovo Consiglio risulta così composto: Franco Senesi, Presidente, Giorgio Vergot Vice Presidente, Massimiliano Andreatta, Irene Campregher, Roberto Casagrande, Maria Rita Ciola, Morena Giovannini, Michele Plancher, Stefano Zampedri.

Fonte: Cassa Rurale Alta Valsugana