15 ottobre 2021
agricoltura
/
Covid-19
Condividi il link su:

Alla Cocea di Taio e all’Unione Frutticoltori Coredo tamponi rapidi per il Green Pass dei lavoratori stagionali

E’ partita nel tardo pomeriggio di ieri a Taio e a Coredo, in Val di Non, l’iniziativa promossa da Federazione Trentina della Cooperazione, Provincia Autonoma di Trento e Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari.

Ha preso il via nel tardo pomeriggio di ieri alla Cocea (Cooperativa Ortofrutticola Centro Anaunia) di Taio e all’Unione Frutticoltori di Coredo, entrambi aderenti al Consorzio Melinda, l’iniziativa dei tamponi rapidi riservata ai lavoratori stagionali che hanno bisogno di ottenere il Green Pass, obbligatorio da oggi.

L’iniziativa è stata messa in campo da Federazione Trentina della Cooperazione, Provincia Autonoma di Trento e Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari.

A condividere il “piano di azione” è stato un gruppo di lavoro formato oltre che da Assessorato Provinciale all’Agricoltura, Azienda Sanitaria, Federazione Trentina della Cooperazione, da Coldiretti, Cia, Confagricoltura, Act-Associazione Contadini Trentini, Acli Terra, Ebot – Ente Bilaterale Ortofrutta Trentino.

“Iniziativa molto importante perché dimostra che l’organizzazione ha risposto in tempi veloci a un bisogno, a una necessità – ha osservato Michele Odorizzi, vicepresidente della Federazione Trentina della Cooperazione per il settore agricolo – Abbiamo fatto un primo monitoraggio per capire le esigenze e sono circa duemila le persone interessate al servizio di tamponi rapidi. In questo periodo siamo in coda alla raccolta perché rimangono le zone alte collocate a 650/700 metri di quota. Qui si stanno raccogliendo quantità importanti di mele”.

Per il territorio della Val di Non, considerati i numeri segnalati dalle aziende agricole e in accordo con i Sindacati agricoli, sono stati predisposti degli hub dalla Federazione Trentina della Cooperazione in collaborazione con il Consorzio Melinda e Apot-Associazione Produttori Ortofrutticoli Trentini. In queste postazioni attrezzate si effettuano i tamponi per ottenere il Green Pass.

Per usufruire del servizio è obbligatoria la prenotazione: le aziende agricole vengono contattate dagli uffici amministrativi del magazzino di riferimento per confermare le preadesioni trasmesse nei giorni precedenti. Il personale amministrativo inserisce la prenotazione confermata dall’azienda.

In caso di positività al test da parte del lavoratore vengono adottate tutte le misure previste dall’Azienda Sanitaria.

Da oggi, 15 ottobre, al 23 ottobre (sabato e domenica compresi) il calendario degli hub tamponi rapidi della Cooperazione Trentina propone altri diciotto appuntamenti presso i magazzini frutta della Val di Non aderenti a Melinda.

Per la richiesta di tamponi nella Valle dell’Adige ci si potrà rivolgere ai servizi erogati dalle Farmacie. Da evidenziare la disponibilità della cooperativa Ecoopera, attraverso la controllata Sea Spa, per effettuare i tamponi presso la propria sede di via Giambattista Unterveger 52.

Anche per il territorio della Valle dell’Adige si sta verificando il numero di richieste: se questo risultasse elevato la Federazione Trentina della Cooperazione è disponibile a promuovere iniziative identiche a quelle organizzate in Val di Non.