10 settembre 2021
Condividi il link su:

Al via le lezioni alla Fem, in classe 830 studenti

Parte il nuovo anno scolastico con 44 classi e 181 matricole. Nuovo indirizzo della formazione professionale sulla produzione delle bevande.

Ripartenza della scuola anche alla Fondazione Edmund Mach dove lunedì 13 settembre  la prima campanella suonerà per 830 studenti, di cui 499 dell’indirizzo tecnico e 331 della formazione professionale. Ai blocchi di partenza ci sono 26 classi del percorso tecnico e 18 della formazione professionale, con 181 matricole.

Il saluto alle classi prime sarà fatto in diretta streaming dal nuovo dirigente del Centro Istruzione e Formazione, Manuel Penasa, appena insediato. “Il primo giorno di scuola -spiega il dirigente- è per tutti gli studenti un momento importante caratterizzato da emozioni contrastanti; da un lato la tensione per l’inizio di un nuovo percorso dall’altro le numerose aspettative ed i sogni che ognuno porta con sé. Ritengo importante portare il mio saluto ai nuovi iscritti soprattutto in questo particolare momento storico dove la pandemia ha modificato in modo sostanziale i nostri comportamenti e le nostre abitudini e cercherò di esprimere ad ogni alunno la volontà mia e della nostra scuola di sostenere il loro percorso e le loro necessità cercando di creare le condizioni necessarie a garantire il successo formativo”.

L’Istituto tecnico ad indirizzo agraria, agroalimentare e agroindustria si articola, al terzo anno, nei tre indirizzi: gestione ambiente e territorio, produzione e trasformazione, viticoltura ed enologia. Poi c’è il secondo percorso scolastico, dell’istruzione e formazione professionale che si caratterizza per la presenza dei due indirizzi “allevamento, coltivazioni, gestione del verde” e “trasformazione agroalimentare” (latte, carne, vegetale). All’interno di questo ultimo comparto è stato attivato un nuovo indirizzo sulla produzione di bevande così come previsto dai nuovi piani di studio provinciali recentemente approvati dalla Giunta provinciale. In questo modo si completa la filiera della produzione delle bevande che va dall’operatore al tecnico superiore (corso post- diploma).

Il terzo grande pilastro del Centro Istruzione e Formazione è rappresentato dai corsi post diploma, indirizzati a coloro che hanno già conseguito diplomi nel settore agrario o che vogliono specializzarsi nel settore agroalimentare o agroforestale. Ed ecco, dunque, il corso superiore di specializzazione "enotecnico" che ha già iniziato il percorso il 25 agosto con 25 studenti; il corso periti agrari alternativo al praticantato per accedere all'esame di stato che inizierà ad ottobre con 29 iscritti e il corso  per tecnico superiore agrifood - bevande la cui terza edizione è attiva con 18 studenti ed inizierà il secondo anno  e il corso di alta formazione per tecnico superiore del verde che inizierà a gennaio e per il quale c’è tempo fino al 9 ottobre 2021 per presentare la propria domanda di iscrizione sul sito della PAT https://www.servizionline.provincia.tn.it/portal/server.pt/community/infanzia 

Fonte: Ufficio Stampa Fem

Risorse correlate
Immagini
fem2021.jpg