Coordinamento imprenditori, passaggio di testimone tra Segatta e Simoni Mercoledì, 03 Febbraio 2021

Si è concluso oggi pomeriggio l’anno di presidenza del Coordinamento Provinciale Imprenditori di Marco Segatta numero uno dell’Associazione Artigiani Trentino. Ora toccherà a Roberto Simoni, presidente della Federazione Trentina della Cooperazione, guidare il Coordinamento nei prossimi dodici mesi.

Nella “Sala dei 200” dell’Associazione Artigiani nel pomeriggio è andato in scena l’ideale passaggio di consegne tra Segatta e Simoni.

“Il 2020 è stato indubbiamente drammatico sia dal punto di vista sociale che sotto il profilo economico – ha commentato Marco Segatta -. Come Coordinamento ci siamo impegnati in un lavoro incessante ed estremamente impegnativo che è andato al di là dell’ordinaria amministrazione, il ruolo di rappresentanza nei confronti della politica e delle varie istituzioni infatti è stato quasi esclusivamente mirato al superamento dei tantissimi problemi portati in dote dalla pandemia di Covid – 19”.

Il numero uno della realtà di via Brennero ha poi continuato: “Il confronto con i nostri interlocutori è stato leale, schietto e costruttivo.

La politica si è dimostrata molto spesso recettiva sul fronte delle nostre istanze, consapevole del fatto che in un periodo di totale emergenza sanitaria come quello che abbiamo vissuto l’economia fosse (e sarà) centrale anche per supportare chi maggiormente è colpito e sta soffrendo causa Coronavirus”.

Segatta ha concluso: “Ringraziando presidenti e direttori di tutte le categorie che compongono il Coordinamento per la ricerca continua di un’unità di intenti nonostante le problematiche e le peculiarità di ogni settore fossero diverse”.

 

“Ringrazio anch’io Marco Segatta per l’impegno profuso in un anno drammatico di emergenza sanitaria, sociale ed economica”, ha affermato Roberto Simoni nel prendere il testimone.

 

“Il ruolo del Coordinamento imprenditori continuerà ad essere centrale nel rapporto con le istituzioni pubbliche, soprattutto nei prossimi mesi in cui tutti saremo chiamati a gestire la difficile fase della ripresa.

Le imprese trentine, al pari delle persone, stanno soffrendo molto questa crisi, e tuttavia hanno dimostrato grande senso di responsabilità e capacità di resilienza.

Per il futuro ci sarà bisogno di una alleanza molto forte tra amministrazioni pubbliche e mondo produttivo per individuare gli strumenti ed ogni iniziativa utile che diano una prospettiva di fiducia al futuro che abbiamo davanti.

Dall’Agenda 2030 al Recovery Fund, sono molte le sfide che abbiamo davanti e che incideranno notevolmente sul tessuto infrastrutturale del nostro territorio.

Se ognuno farà la propria parte, sono certo che il Trentino saprà risollevarsi contando sui valori di solidarietà, caparbietà e tenacia che da sempre lo contraddistinguono”.

Probabilmente troverai di tuo interesse anche

  • La Cooperazione Trentina agli Stati generali della montagna Martedì, 02 Luglio 2019

    La Cooperazione Trentina e l'associazione Giovani cooperatori trentini hanno partecipato all'evento di chiusura degli Stati generali della montagna, portando il loro contributo per l'elaborazione di un piano di proposte strategiche per la valorizzazione del territorio montano.

  • Riscoperti i giochi di una volta per gli ospiti della Casa di riposo Martedì, 25 Giugno 2019

    Le studentesse della quarta A dell' Istituto di Istruzione Marie Curie di Pergine, indirizzo in scienze umane, hanno ricreato in classe, sotto la guida degli ospiti del Centro diurno della Casa di riposo di Povo, alcuni giochi di una volta, che hanno adattato alle capacità fisiche attuali degli anziani. Il lavoro è stato presentato dalle studentesse all'interno dell'Alzheimer Fest di Povo. Una valida psicomotricità - hanno appreso le studentesse - consente agli...

  • Cooperazione Trentina, un sistema per fare la differenza Venerdì, 07 Giugno 2019

    In apertura della parte pubblica della 124^ assemblea della Federazione Trentina della Cooperazione (2019) è stato proiettato un filmato con i dati dei diversi settori del movimento cooperativo trentino e le brevi testimonianze dei cooperatori in risposta alla domanda: "E per te, qual è la prima cosa su cui lavorare?"

  • Premiate le classi del concorso scolastico “Custodi di parole” Giovedì, 30 Maggio 2019

    All'iniziativa hanno aderito 30 classi della scuola primaria e della scuola secondaria di primo e secondo grado, per un totale di oltre 520 studenti, che si sono impegnati nella realizzazione di vari materiali: video, dvd, lapbook, blog, cartelloni, dispense, powerpoint.Gli allievi della II C delle medie di Coredo hanno realizzato uno “scrigno della libertà”. Nel video il loro racconto, nelle parole di Martina e Manuel, e la testimonianza di Alessia Dobre della III LEB del Liceo "Fabio...

  • Con etika un risparmio di 1 milione 750 mila euro in bolletta Giovedì, 04 Aprile 2019

    Le 42 mila famiglie trentine che hanno scelto etika, l'offerta luce e gas della Cooperazione Trentina e Dolomiti Energia, hanno risparmiato complessivamente 1 milione e 750 mila euro in bolletta. Di più: hanno aiutato circa 40 persone con disabilità a sperimentare soluzioni abitative autonome e hanno inoltre salvaguardato l'ambiente trentino, con 14.700 tonnellate di anidride carbonica risparmiate, grazie all'utilizzo di energia green certificata.Questi alcuni dei dati dal...

  • L'ufficio a Bruxelles della Federazione Trentina della Cooperazione Martedì, 02 Aprile 2019

    La Federazione Trentina della Cooperazione è presente a Bruxelles con un ufficio per sostenere e promuovere il punto di vista delle cooperative trentine a livello europeo

  • Il video dell'udienza Lunedì, 25 Marzo 2019

    Hanno partecipato all'incontro con Francesco, sabato 16 marzo, in Aula Paolo VI, 252 cooperatori in rappresentanza di oltre 50 cooperative trentine.

  • L'esterometro Venerdì, 22 Febbraio 2019

  • Uscito il bando della prima edizione della borsa di studio Katia Tenni Mercoledì, 30 Gennaio 2019

    La Federazione Trentina della Cooperazione ha istituito una borsa di studio, del valore complessivo di 15 mila euro, da destinare a “Un progetto di intercooperazione territoriale che stimoli l'innovazione e veda protagonisti giovani cooperatori e cooperatrici”. L'iniziativa è intitolata alla memoria della dott.ssa Katia Tenni, stimata professionista impegnata negli organi di controllo di numerose cooperative trentine e nel collegio sindacale della...