Casse Rurali Alto Garda e Rovereto, via al progetto di fusione Martedì, 01 Settembre 2020

Firmato il protocollo di intesa tra i due istituti, che dà inizio al percorso di aggregazione.

Il progetto di fusione darà vita ad una realtà solida, con una dotazione patrimoniale superiore a 200 milioni di euro, attivo di bilancio pari a 3 miliardi di euro e servirà un bacino di clienti di circa 100 mila unità.

Con la sottoscrizione del protocollo di intesa Cassa Rurale Alto Garda e Cassa Rurale di Rovereto hanno dato avvio al processo di fusione che nei prossimi mesi vedrà coinvolte le strutture nella definizione degli assetti organizzativi e nella predisposizione del piano industriale e, successivamente, sarà condiviso con le rispettive compagini sociali.

La firma del protocollo di intesa rappresenta la premessa ai necessari approfondimenti tecnici, avendo le Presidenze e le Direzioni delle due banche già trovato convergenza sugli aspetti strategici salienti relativi alla governance e all’assetto complessivo.

Attenzione sarà dedicata a ricercare modalità e strumenti funzionali a rafforzare e valorizzare i rapporti con il territorio e le comunità, in una logica di compartecipazione e reciprocità.

La complessità dell’attività bancaria correlata tanto all’evoluzione della normativa quanto a quella del mercato e l’incertezza della situazione economica, ulteriormente compromessa dagli effetti dell’emergenza sanitaria, obbligano le BCC a riflettere sul proprio futuro e su quello delle comunità e dei territori all’interno dei quali operano.

Riflessioni ancor più valide per Cassa Rurale Alto Garda e Cassa Rurale di Rovereto, che operano su territori contigui caratterizzati da rilevante complementarietà non solo economica e condividono in Vallagarina una parte importante delle proprie zone di competenza.

La presenza di territori, demograficamente rilevanti, che già condividono una capillare rete di servizi ai cittadini e alle imprese (sanità, giustizia, catasto, scuola e università, trasporti, logistica) rappresenta un ulteriore fattore propulsivo alla realizzazione del progetto di un’unica Cassa Rurale, vicina alle proprie comunità e in grado di affrontare nuove sfide con il supporto del Gruppo Bancario Cooperativo di Cassa Centrale.

Gli ultimi dati di bilancio evidenziano che il progetto aggregativo darà vita ad una realtà solida, con dotazione patrimoniale superiore a 200 milioni di euro, che disporrà di un attivo di bilancio pari a 3 miliardi di euro e servirà un bacino di clienti di circa 100 mila unità.

Probabilmente troverai di tuo interesse anche

  • La Cassa Rurale di Rovereto ai giovani: i sogni possono diventare realtà Mercoledì, 20 Aprile 2016

    Tutto esaurito per “Start up for a day”, evento organizzato dalla Cassa Rurale di Rovereto per presentare ai più giovani le possibilità offerte dal territorio per creare nuove imprese e opportunità di lavoro

  • Mondo cooperativo - puntata 14 Giovedì, 19 Dicembre 2013

    In questa puntata: Lo chef Achille Leonardelli propone una ricetta con il salmerino della cooperativa Astro

  • La violenza non è un destino Martedì, 10 Dicembre 2013

    Si chiama “La violenza non è un destino” ed è il primo fondo privato creato in Trentino per sostenere le donne vittime di violenza nel momento di maggiore emergenza. Gestito dalla cooperativa sociale Punto d'approdo e dalla Fondazione Famiglia Materna, è sostenuto dalla Federazione Trentina della Cooperazione, dalle Donne in cooperazione e da tutte le Casse Rurali trentine. C'è tempo fino all'8 marzo 2014 per aderire con una donazione sul c/c presso Cassa Rurale di Rovereto IBAN: IT84...

  • Mondo cooperativo - puntata 8 Mercoledì, 13 Novembre 2013

    In questa puntata: Lo chef Achille Leonardelli propone la ricetta con i piccoli frutti di S. Orsola

  • TCA | Focus - puntata del 16 novembre 2006 Mercoledì, 30 Gennaio 2013

    Apertura della puntata condotta da Marco De Matthaeis dedicata alla visita in Trentino dell'Icba, l'associazione che rappresenta le banche di comunità statunitensi. Oltre ai rappresentanti dell'organizzazione americana, sono stati intervistati il presidente della Federazione Trentina della Cooperazione Diego Schelfi e il direttore generale Carlo Dellasega. Gli altri servizi:

  • TCA | Focus - puntata del 6 aprile 2006 Martedì, 29 Gennaio 2013

    A presentare l'iniziativa del 5x1000 alla cooperazione sociale, in studio con Marilena Guerra, il presidente di Consolida Michele Odorizzi e Paolo Tonelli della Federazione Trentina della Cooperazione. Gli altri argomenti:

  • Olimpicoop 2010 Mercoledì, 22 Settembre 2010

  • TG coop - 6 aprile 2010 Venerdì, 02 Aprile 2010

    Sommario: Qui a fianco i video di approfondimento alle notizie di questa puntata (passa col mouse sull'immagine per leggere il titolo del filmato). In questo numero: Sait, Famiglie Cooperative, Lions del Trentino, Tavolo per l'Abruzzo, Cassa Rurale Alto Garda, cooperativa Archè, Gianluca Samarelli, Mediocredito, Gse - Gestore servizi elettrici, cooperativa Handicrea, Graziella Anesi.