Cassa Rurale Rotaliana e Giovo: 100 mila euro alla sanità trentina Giovedì, 26 Marzo 2020

Il Consiglio di Amministrazione dell’istituto di credito cooperativo ha deliberato di destinare 100.000 euro all’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari come contributo straordinario per la lotta al Coronavirus. Gli sportelli della banca rimangono operativi, ma l’invito ai clienti è di prediligere i canali alternativi (Inbank e sportelli Atm evoluti) e di recarsi in banca solo per operazioni urgenti e inderogabili.

In questo momento di emergenza globale, ognuno è chiamato a fare la propria parte sia rispettando le prescrizioni delle autorità nazionali e locali, sia contribuendo, per quanto possibile, a sostenere chi combatte in prima linea la battaglia contro il virus.

Il Consiglio di Amministrazione della Cassa Rurale Rotaliana e Giovo ha deliberato di destinare un contributo straordinario alla sanità trentina. Per questo ha stanziato 100.000 euro per l’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari.

“Ogni giorno assistiamo alla conta drammatica di vittime e contagiati – osservano i vertici dell’istituto di credito cooperativo - Numeri che, fino a qualche settimana fa, mai avremmo immaginato di registrare. Il contagio ha raggiunto le dimensioni di una vera e propria pandemia globale e sta colpendo in modo particolarmente duro il nostro Paese, con focolai diffusi in tutto il Nord Italia. Anche le nostre comunità, piccole e grandi, stanno purtroppo conoscendo la malattia e il lutto, spesso senza nemmeno avere la possibilità di elaborarlo”.

La Cassa Rurale Rotaliana e Giovo, pur mantenendo l’operatività dei suoi sportelli territoriali, da tempo ha invitato i propri clienti a prediligere i canali alternativi e “a recarsi in filiale solamente per le operazioni urgenti e inderogabili”.

La piattaforma Inbank permette, infatti, di gestire in autonomia e in piena sicurezza le normali operazioni di sportello da smartphone, tablet o personal computer. Gli sportelli Atm evoluti sono attivi nell’intero arco delle ventiquattro ore della giornata e consentono di pagare i bollettini e le bollette, ricaricare il cellulare, fare operazioni sul conto e molto altro.

Il contributo alla sanità trentina sarà versato sul conto corrente che l’Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari ha dedicato all’emergenza Coronavirus: IT 96 J 02008 01802 000102416554.

“L’invito ai soci e alle socie, a tutti i clienti e le clienti della Cassa Rurale è – concludono i vertici - di partecipare alla raccolta fondi per aiutare le strutture sanitarie del nostro territorio in questo momento di emergenza. Solo con la collaborazione e il contributo di tutti riusciremo a superare questo difficilissimo momento e a porre le basi per il futuro della nostra comunità”.

Probabilmente troverai di tuo interesse anche

  • C'era una volta la crisi Lunedì, 24 Novembre 2014

    “C'era una volta la crisi”. Se ne è parlato a Mezzolombardo Nuovo incontro, il diciottesimo della serie, dell'iniziativa “Progettare il futuro: una responsabilità da condividere” della Cassa Rurale di Mezzolombardo e San Michele all'Adige. Giovedì 21 novembre all'Auditorium dell'Istituto Martino Martini c'era Leonardo Becchetti, docente universitario. Di seguito l'intervento integrale.

  • Vito Mancuso: "Io amo" Martedì, 07 Ottobre 2014

    Vito Mancuso e la filosofia dell'amore. Il filosofo ospite della Cassa Rurale di Mezzolombardo. INTERVISTA A : Vito Mancuso, Filosofo

  • Domenico De Masi, "Mappa Mundi" Lunedì, 23 Giugno 2014

    “La crisi? Una possibilità di redistribuire la ricchezza a livello mondiale. Una grande chance, l'unica in grado di salvarci dalla terza guerra mondiale”. Lo ha detto a Mezzolombardo, in un auditorium gremito, il sociologo Domenico De Masi, ospite all'istituto Martini per presentare il suo ultimo libro, “Mappa – mundi. Modelli di vita per una società senza orientamento”. L'incontro, organizzato dalla Cassa Rurale di Mezzolombardo – San Michele, è parte dell'iniziativa “Progettare...

  • Galimberti: "Combattere la corruzione e creare cultura" Venerdì, 23 Maggio 2014

    “Combattere la corruzione e creare cultura”. È la ricetta anticrisi del filosofo Umberto Galimberti, ospite all'istituto Martini di Mezzolombardo per il convegno “Progettare il futuro: una responsabilità da condividere”. INTERVISTE A: Umberto Galimberti, filosofo. Paolo Segnana, direttore Cassa Rurale di Mezzolombardo e San Michele

  • Mondo cooperativo - puntata 9 Giovedì, 14 Novembre 2013

    In questa puntata: Lo chef Achille Leonardelli propone una ricetta in cui utilizza un formaggio tipico trentino, il casolet

  • TCA | Focus - puntata dell'8 febbraio 2007 Venerdì, 01 Febbraio 2013

    In questa puntata: Missione energiaEcco come le cooperative trentine hanno scelto di rispettare l'ambiente e ridurre il consumo di energia Anteprima "Cooperazione Trentina"Gli argomenti principali del numero di febbraio della rivista "Cooperazione Trentina" Sviluppo sostenibile nel BleggioFiavè punta sul biogas. Il progetto coinvolge 4 Comuni, il Consorzio elettrico di Stenico e Cogegas, cooperativa di operatori agricoli e allevatori Formazione per crescere insiemeLa Cassa Rurale di...