A Tuttoverde di Ravina di Trento il temporary shop di verdura bio e sociale Giovedì, 17 Settembre 2020

Ha aperto giovedì 10 settembre, al vivaio Tuttoverde il nuovo punto vendita di ortaggi biologici e a chilometro zero. Prodotti green ma anche social, perché coltivati da persone fragili che stanno compiendo un percorso di inserimento lavorativo o di avviamento al lavoro. Oltre ad acquistare prodotti freschi e di stagione i consumatori possono contribuire a costruire un “servizio su misura” per loro.

Luca Sommadossi, presidente di Tuttoverde Impresa Sociale agricola: “il temporary shop è propedeutico all’avvio della produzione nella primavera 2021 dei terreni della Fondazione Crosina Sartori Cloch affidati in gestione ad un’associazione temporanea di impresa che unisce esperienze imprenditoriali agricole e competenze sociali. Nei prossimi due mesi cercheremo di capire quali sono i gusti green dei trentini, quali modalità di prenotazione e consegna preferiscono e anche le loro motivazioni sociali”.

Da giovedì 10 settembre e per due mesi i trentini possono acquistare ortaggi di stagione frutto delle coltivazioni sociali delle cooperative CS4 e Gruppo 78 (con il marchio Mas del Gnac) arricchite da produzioni biologiche di produttori locali selezionati come Gustomontagna di Chiara March e le bibite di “Comunità frizzante”.

Il temporary shop è aperto dal mercoledì al sabato dalle 10 alle 12 presso il vivaio Tuttoverde a Ravina, uno dei partner del progetto di agricoltura sociale che prevede la coltivazione dei 56 ettari di terreno agricolo della Fondazione Crosina Sartori Cloch affidati in gestione all’associazione temporanea di imprese composta da Società Frutticoltori Trento, Con.Solida e la Cantina Sociale di Trento.

L’area comprende fondi rustici e immobili siti a Trento, nei comuni catastali di Mattarello e Ravina. L’azienda agricola – di fatto una delle più vaste del Trentino – è composta da due corpi: uno in località Nogarole con meleti, l'altro in località Maso Giuliani, Belvedere, Zanchetta e Maso Bianchi con viti.

In questi mesi è in atto la sistemazione dei terreni la cui coltivazione partirà nel 2021, garantendo che almeno il 50% dell’area frutticola e viticola sia a conduzione biologica” e il 100% delle aree destinate all’asparago e agli orti sociali (circa 2 ettari) sia coltivata con tecniche di agricoltura biologica o biodinamica.

Per il resto della produzione, si punterà comunque alla coltivazione integrata.

A Con.Solida e Tuttoverde è affidato il progetto sociale di inserimento lavorativo e formazione, socializzazione al lavoro, tirocini formativi e inclusione sociale sui 2 ettari dedicati a orto e a prodotti di nicchia e sul progetto di agricampeggio, ma anche in collaborazione con gli altri coltivatori. Potranno in futuro essere coinvolte le scuole e saranno attivati percorsi di coinvolgimento rivolti ai consumatori – clienti. “Il progetto nasce anche dalla collaborazione con il progetto Nutrire Trento 2 (voluto dal Comune di Trento e dall’Università) che in periodo di lockdown ha avviato una sperimentazione di ordinazioni on line e di consegne a domicilio di prodotti locali”.                                                

Probabilmente troverai di tuo interesse anche

  • Il biodistretto cooperativo a Trento sud Mercoledì, 19 Febbraio 2020

    L'Ati con Sft, Cantina Trento, Con.Solida e Tuttoverde si è aggiudicata il bando di gestione per i prossimi 15 anni dei 56 ettari di terreno della Fondazione Crosina Sartori Cloch, dove si coltiveranno mele bio ma anche asparagi, pere e progetti di inclusione sociale. E sarà realizzato un agricampeggio.

  • Il Luogo del Dono: bilancio dei primi due anni di attività Martedì, 21 Agosto 2018

    A settembre 2016 cinque organizzazioni no profit hanno lanciato in Trentino la campagna Il Luogo del Dono con l'obiettivo di promuovere la cultura del lascito testamentario a favore di realtà che operano senza fini di lucro.  I promotori dell'iniziativa sono: la cooperativa Progetto 92, Mandacarù, La Rete . l'associazione Amministratori di Sostegno di Trento e la cooperativa Monteverde di Verona. Ecco in cosa consiste il progetto e come sta andando

  • Il luogo del dono Martedì, 19 Giugno 2018

    Il Luogo del Dono nasce dall'incontro di cinque realtà del privato sociale trentino e veneto, che hanno deciso di intraprenderei un percorso comune di crescita e sensibilizzazione sul tema del dono, in particolare attraverso la forma dei lasciti testamentari.Il Luogo del Dono nasce da una condivisione, tra le realtà aderenti, di approcci valoriali, di legame ai territori di appartenenza e di trasparenza nella gestione delle risorse.Per saperne di più: www.luogodeldono.it

  • Il Luogo del Dono: bilancio dei primi due anni di attività Martedì, 19 Giugno 2018

    A settembre 2016 cinque organizzazioni no profit hanno lanciato in Trentino la campagna Il Luogo del Dono con l'obiettivo di promuovere la cultura del lascito testamentario a favore di realtà che operano senza fini di lucro.  I promotori dell'iniziativa sono: la cooperativa Progetto 92, Mandacarù, La Rete . l'associazione Amministratori di Sostegno di Trento e la cooperativa Monteverde di Verona. Ecco in cosa consiste il progetto e come sta andando

  • Le piante di Progetto 92 Venerdì, 07 Ottobre 2016

    Le piante di Progetto 92 raccontate da Silvano Pellegrini, responsabile pedagogico, e da Davide Rizzi.

  • Le cooperative trentine al Festival dell'economia 2016 Giovedì, 02 Giugno 2016

    I laboratori e le iniziative proposte dalle cooperative trentine al Festival dell'economia 2016

  • Nuova gestione del negozio Tuttoverde della coop sociale Progetto 92 Martedì, 08 Marzo 2016

    Da inizio febbraio la cooperativa sociale Progetto 92 ha assunto la gestione del negozio Garden Tuttoverde di Ravina, a fianco del vivaio inaugurato nel 2015 dalla cooperativa. Con questa iniziativa Progetto 92 intende rafforzare le attività legate al progetto Jobs4Neet, che coinvolge una ottantina di giovani in situazioni di fragilità impegnati in percorsi di socializzazione al lavoro. Nel video, le immagini del negozio e delle serre e le interviste. L'inaugurazione della nuova gestione...

  • Nuova gestione del negozio Tuttoverde della coop sociale Progetto 92 Martedì, 08 Marzo 2016

    Da inizio febbraio la cooperativa sociale Progetto 92 ha assunto la gestione del negozio Garden Tuttoverde di Ravina, a fianco del vivaio inaugurato nel 2015 dalla cooperativa. Con questa iniziativa Progetto 92 intende rafforzare le attività legate al progetto Jobs4Neet, che coinvolge una ottantina di giovani in situazioni di fragilità impegnati in percorsi di socializzazione al lavoro. Nel video, le immagini del negozio e delle serre e le interviste. L'inaugurazione della nuova gestione...