Primanaunia: preassemblee in “Famiglia” Mercoledì, 10 Maggio 2017

Un calendario di cinque appuntamenti in preparazione all’assemblea generale dei soci della Famiglia Cooperativa Primanaunia. 

“Quanto interessa di più alla nostra Famiglia Cooperativa ha caratterizzato la quotidianità del nostro servizio ai consumatori: prodotti a prezzi inferiori rispetto al passato mantenendo elevata la qualità della proposta commerciale”. Così Pietro Mengon, direttore della “Primanaunia”, cooperativa di consumo impegnata in questi giorni nel ciclo di assemblee di zona. “Il via lo abbiamo dato a Vigo di Ton a inizio maggio – spiega il presidente Giuseppe Dalpiaz – Successivamente abbiamo incontrato i soci di Sporminore. Seguiranno Tres, Denno e Campodenno. L’assemblea generale è in calendario il 23 maggio alla sala della Cooperazione di Sporminore”.

Famiglia Cooperativa nata sul finire degli anni Novanta dalla fusione di tre cooperative di consumo (Campodenno, Sporminore e Vigo di Ton), oggi conta 1434 soci e uno staff di diciannove collaboratori.

Dieci i punti vendita, attivi sui territori di cinque Comuni. Oltre a Campodenno, Sporminore e Vigo di Ton, la rete di negozi è presente sulle piazze di Termon, Denno, Priò, Vervò, Tres, Segno, Toss di Ton.

Il bilancio è stato redatto con la consulenza di Sandro Predelli del settore consumo della Federazione Trentina della Cooperazione. “Le vendite – osserva Mengon – hanno raggiunto 3 milioni 641 mila euro. Ma due sono i dati che, più di altri, desideriamo evidenziare. Il primo è legato al margine lordo diminuito dello 0,55% a beneficio dei soci che hanno potuto mettere più prodotti nel carrello senza sacrificare la qualità. Il secondo dato appartiene al costo del personale sceso dello 0,59%. Il bilancio, pur chiudendo con un risultato non positivo di 18 mila euro, è migliore rispetto alla perdita di 38 mila euro di un anno fa”.

Il bilancio “risente della situazione economica in essere che non risparmia nessuna zona – ha aggiunto il presidente Dalpiaz – Ovviamente siamo impegnati per riportare il segno più nel nostro bilancio. L’obiettivo si può raggiungere grazie a una gestione rigorosa ed equilibrata, come stiamo facendo, ma anche  al senso di appartenenza del socio. Come ho ricordato in un passaggio della mia relazione, fondamentale è essere compatti e solidali. Essere soci è una scelta e, con questa scelta, si diventa partecipi del futuro della Famiglia Cooperativa”.

Tra i fatti principali che hanno caratterizzato il 2016 della “Primanaunia” l’elezione del presidente Giuseppe Dalpiaz che ha raccolto il testimone di Ottorino Angeli, per oltre quarant’anni alla guida del consiglio di amministrazione della cooperativa di consumo.

Probabilmente troverai di tuo interesse anche