Nuovi strumenti di welfare per il Trentino - il programma Giovedì, 05 Settembre 2019

La Federazione Trentina della Cooperazione sta realizzando una piattaforma per mettere in rete domanda e offerta di welfare in Trentino e propone un momento di confronto con i principali attori del territorio per individuare le priorità. Per iscriversi all'evento: https://incooperazione.eventbrite.it

Il nuovo progetto lanciato dalla Federazione Trentina della Cooperazione coinvolge le cooperative di tutti i settori, ma anche associazioni, sindacati, organizzazioni di settore, istituzioni e, più in generale, tutte le realtà del territorio che possono contribuire alla costruzione di un sistema innovativo in grado di rispondere alle diverse esigenze dei cittadini. Contributi che verranno messi a disposizione e gestiti grazie a una nuova piattaforma digitale, online a inizio 2020.

L’ambito del welfare sarà il primo a essere sviluppato e per meglio individuare le priorità su cui concentrarsi in questa fase iniziale, la Federazione ha organizzato una giornata di confronto per raccontare il proprio progetto di piattaforma intercooperativa e raccogliere i contributi da parte degli attori-chiave presenti sul territorio provinciale e nazionale.

Il convegno, in programma

martedì 10 settembre dalle ore 9.00,

presso la Sala della Cooperazione, in via Segantini 10 a Trento,

si aprirà con il saluto della presidente della Federazione Marina Mattarei, dell’assessore provinciale all’urbanistica, ambiente e cooperazione Mario Tonina e dell’assessora provinciale alla salute, politiche sociali, disabilità e famiglia Stefania Segnana.

A seguire Enrico Bramerini, senior partner Elea, Andrea Rotolo, ricercatore Cergas Sda Bocconi, Ivana Pais, docente dell’Università Cattolica di Milano, e Marco Zappalorto, chief executive Nesta Italia, approfondiranno, sotto la guida del moderatore Luca Debiase, editor di innovazione a Il Sole 24 Ore, i temi del welfare aziendale in Italia, dell’innovazione digitale e delle piattaforme di welfare già sviluppate a livello nazionale e internazionale, e del blockchain come uno strumento utile al sociale.

Il progetto della piattaforma di welfare territoriale della Cooperazione Trentina sarà poi spiegato da Raul Daoli, dell’Ufficio progetti speciali della Federazione, e da Francesca Gennai, vicepresidente di Consolida, e discusso da Giovanni Gardelli, dirigente della Provincia autonoma di Trento, Alessandro Ceschi, direttore generale della Federazione, Giuseppe Bruno, presidente di Cgm, Stefano Granata, presidente di Federsolidarietà, e Italo Monfredini, vicepresidente per il sociale della Federazione.

Al termine del convegno, nel pomeriggio, i lavori proseguiranno con un laboratorio di progettazione partecipato, durante il quale gli invitati, coordinati da Flaviano Zandonai, Open Innovation Manager di Cgm, inizieranno a costruire il nuovo modello trentino di welfare territoriale.

Per iscriversi all'evento: https://incooperazione.eventbrite.it