Nei conflitti strade di pace Venerdì, 10 Gennaio 2020

Il progetto è promosso da Fondazione Opera Campana dei Caduti, Cooperazione Trentina, Ipsia - Istituto Pace Sviluppo Innovazione Acli del Trentino e dal Comune di Trento. In calendario tre eventi, il 15 e il 16 febbraio. Il primo, nella mattinata di sabato 15 febbraio, sarà ospitato alla Sala della Cooperazione.

“Nei conflitti strade di pace” è il titolo scelto per un progetto declinato in tre eventi in calendario a metà febbraio (sabato 15 e domenica 16), sostenuto anche dalla Cooperazione Trentina che “aderisce a questa iniziativa in maniera convinta e lo fa rispondendo alla finalità contenuta in uno dei primi e più importanti articoli del suo Statuto Sociale – ha osservato Jenny Capuano, responsabile dell’area formazione e cultura cooperativa della Federazione durante la conferenza stampa di presentazione – La Federazione si propone, infatti, di contribuire alla valorizzazione della persona attraverso un’economia rispettosa del lavoro e dell’ambiente. Un modello economico che contribuisce dunque a costruire sentieri di pace, a livello comunitario, che la Federazione si impegna a diffondere anche nelle scuole trentine di ogni ordine e grado”.

Per questo la Sala della Cooperazione, sabato 15 febbraio a partire dalle ore 10, ospiterà un incontro tra gli studenti delle scuole superiori con Staffan de Mistura e Roberto Savio. Entrambi risponderanno alle domande dei giovani su un tema importante e, purtroppo, di stretta attualità: “Cosa è la guerra”. L’appuntamento sarà aperto dall’intervento di Marina Mattarei, presidente della Federazione.

Ricordiamo che Staffan de Mistura e Roberto Savio sono due alti ufficiali delle Nazioni Unite. La loro presenza servirà per ricordare in maniera adeguata il 75° anniversario della creazione dell’Onu.

Inoltre, durante la presenza dei due diplomatici, verrà consegnato da Ipsia del Trentino il premio “operatore di pace” a Staffan de Mistura.

Il progetto “Nei conflitti strade di pace” è stato presentato durante la conferenza stampa alla Fondazione Campana dei Caduti di Rovereto, sul “Colle di Miravalle, il Giardino dell’anima” come lo ha definito Alberto Robol, Reggente della Fondazione Campana dei Caduti.

“La giornata e la sede dell’incontro con il mondo della comunicazione non sono stati casuali – è stato osservato - Il mondo è in subbuglio a causa di una guerra mondiale a pezzi per dirla con Papa Francesco con confltti in molte regioni del pianeta che minacciano il futuro d'intere generazioni. La recente uccisione da parte degli Stati Uniti del generale iraniano Qassem Soleimani rischia di far salire la già alta tensione fra Stati Uniti e Iran, ma anche in tutto il Medio Oriente dove Staffan de Mistura è stato più volte inviato del Segreatrio Generale dell'Organizzazione delle Nazioni Unite”.

Il 9 gennaio 1951 a New York venne inaugurata la sede ufficiale delle Nazioni Unite. La Fondazione Opera Campana dei Caduti è membro dell'Ecosoc – Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite che ha sede al Palazzo di Vetro di New York. L'Italia, l'Europa, le Nazioni Unite ritrovino al più presto la via del dialogo, della Pace e della Cooperazione sia diplomatica che economica”.

Gli altri due eventi sono programmati.

Il primo: sabato 15 febbraio (ore 18) alla sala Falconetto di Palazzo Geremia in via Belenzani a Trento con la presentazione del libro “Nei conflitti strade di pace. Una vita spesa a servizio degli uomini”.

Il secondo: domenica 16 febbraio (ore 10.30) alla sala conferenze della Fondazione Campana dei Caduti sul colle di Miravalle a Rovereto, l’incontro pubblico “Dalla città all’Onu costruire la pace”. Seguirà la consegna del premio “Testimone di pace”.

Probabilmente troverai di tuo interesse anche

  • La Cooperazione Trentina agli Stati generali della montagna Martedì, 02 Luglio 2019

    La Cooperazione Trentina e l'associazione Giovani cooperatori trentini hanno partecipato all'evento di chiusura degli Stati generali della montagna, portando il loro contributo per l'elaborazione di un piano di proposte strategiche per la valorizzazione del territorio montano.

  • Riscoperti i giochi di una volta per gli ospiti della Casa di riposo Martedì, 25 Giugno 2019

    Le studentesse della quarta A dell' Istituto di Istruzione Marie Curie di Pergine, indirizzo in scienze umane, hanno ricreato in classe, sotto la guida degli ospiti del Centro diurno della Casa di riposo di Povo, alcuni giochi di una volta, che hanno adattato alle capacità fisiche attuali degli anziani. Il lavoro è stato presentato dalle studentesse all'interno dell'Alzheimer Fest di Povo. Una valida psicomotricità - hanno appreso le studentesse - consente agli...

  • Cooperazione Trentina, un sistema per fare la differenza Venerdì, 07 Giugno 2019

    In apertura della parte pubblica della 124^ assemblea della Federazione Trentina della Cooperazione (2019) è stato proiettato un filmato con i dati dei diversi settori del movimento cooperativo trentino e le brevi testimonianze dei cooperatori in risposta alla domanda: "E per te, qual è la prima cosa su cui lavorare?"

  • Premiate le classi del concorso scolastico “Custodi di parole” Giovedì, 30 Maggio 2019

    All'iniziativa hanno aderito 30 classi della scuola primaria e della scuola secondaria di primo e secondo grado, per un totale di oltre 520 studenti, che si sono impegnati nella realizzazione di vari materiali: video, dvd, lapbook, blog, cartelloni, dispense, powerpoint.Gli allievi della II C delle medie di Coredo hanno realizzato uno “scrigno della libertà”. Nel video il loro racconto, nelle parole di Martina e Manuel, e la testimonianza di Alessia Dobre della III LEB del Liceo "Fabio...

  • Con etika un risparmio di 1 milione 750 mila euro in bolletta Giovedì, 04 Aprile 2019

    Le 42 mila famiglie trentine che hanno scelto etika, l'offerta luce e gas della Cooperazione Trentina e Dolomiti Energia, hanno risparmiato complessivamente 1 milione e 750 mila euro in bolletta. Di più: hanno aiutato circa 40 persone con disabilità a sperimentare soluzioni abitative autonome e hanno inoltre salvaguardato l'ambiente trentino, con 14.700 tonnellate di anidride carbonica risparmiate, grazie all'utilizzo di energia green certificata.Questi alcuni dei dati dal...

  • L'ufficio a Bruxelles della Federazione Trentina della Cooperazione Martedì, 02 Aprile 2019

    La Federazione Trentina della Cooperazione è presente a Bruxelles con un ufficio per sostenere e promuovere il punto di vista delle cooperative trentine a livello europeo

  • Il video dell'udienza Lunedì, 25 Marzo 2019

    Hanno partecipato all'incontro con Francesco, sabato 16 marzo, in Aula Paolo VI, 252 cooperatori in rappresentanza di oltre 50 cooperative trentine.

  • L'esterometro Venerdì, 22 Febbraio 2019

  • Uscito il bando della prima edizione della borsa di studio Katia Tenni Mercoledì, 30 Gennaio 2019

    La Federazione Trentina della Cooperazione ha istituito una borsa di studio, del valore complessivo di 15 mila euro, da destinare a “Un progetto di intercooperazione territoriale che stimoli l'innovazione e veda protagonisti giovani cooperatori e cooperatrici”. L'iniziativa è intitolata alla memoria della dott.ssa Katia Tenni, stimata professionista impegnata negli organi di controllo di numerose cooperative trentine e nel collegio sindacale della...