Minimarcialonga dedicata ai giovanissimi Giovedì, 24 Gennaio 2019

Sabato 26 gennaio Minimarcialonga lungo un anello di tre chilometri.

Si parla di:

Uno degli appuntamenti da non perdere che anticiperanno la Marcialonga di Fiemme e Fassa sarà la Minimarcialonga, una sfida per bambini dai 6 ai 12 anni che si terrà sabato 26 gennaio alle ore 14 a Lago di Tesero. Il percorso da svolgersi in tecnica classica è un anello di 3 chilometri praticabile anche dai meno esperti, e un invito dedicato ai marcialonghisti per portare i figli a diretto contatto con la neve e la natura. Le iscrizioni alla quota di 10 euro comprendono diploma e pacco gara composto da pettorale, berretto e altre sorprese, e si possono effettuare online sul sito della manifestazione, presso la segreteria di Marcialonga entro le ore 12 di venerdì 25 gennaio, o direttamente al Centro del Fondo di Lago di Tesero sabato 26 gennaio dalle ore 9.30 alle ore 13.30. Tutti gli iscritti possono inoltre partecipare all’estrazione di 10 premi offerti da Craft e 6 premi offerti da Scame. Altri premi speciali gentilmente offerti dagli sponsor Marcialonga verranno riservati ai vincitori, al concorrente proveniente da più lontano e all'ultimo arrivato. Quest’anno, infine, tutti i bimbi che intendono iscriversi alla 34.a edizione potranno realizzare la propria opera creativa col tema “Viva i volontari della Marcialonga”, ovvero un disegno con qualsiasi tecnica inviando il tutto all’indirizzo e-mail info@marcialonga.it oppure consegnandolo presso la segreteria della Marcialonga a Predazzo, entro la giornata odierna. Agli autori dei 20 disegni più significativi verrà consegnato un omaggio in occasione della premiazione della Minimarcialonga. I disegni verranno poi affidati all’Associazione Padre Silvio Broseghini -Chankuap Trento ed inviati ai bambini della casa Padre Silvio Broseghini in Ecuador. E chi in passato vinse la Minimarcialonga (annata 2005) fu Giulia Stürz, la quale domenica per la prima volta sarà al via della Marcialonga. La teserana vuole ‘cambiare vita’ dopo le annate passate a cercare un piazzamento d’élite in Coppa del Mondo, ma prima di appendere gli sci al chiodo e dare l’addio alla divisa della Polizia sfodererà un ultimo ‘colpo’: partecipare alla Marcialonga di Fiemme e Fassa. Tutti in famiglia Stürz vi hanno partecipato, mamma Anna, papà Walter, le sorelle Elena e Silvia. E quindi da poche settimane a Giulia è nata la voglia di essere finalmente al via della mitica granfondo. “Ho deciso che è ora di smettere di praticare l’agonismo – dice Giulia - perché ho altri progetti. Tutti mi chiedevano di fare la Marcialonga, che è sempre stato anche un mio sogno anche se non sono specialista delle lunghe distanze. Quello che mi preoccupa è che mia sorella Silvia è molto più allenata di me, sarà anche una competizione tra noi due”. Giulia Sturz lasciò il segno nel Mondiale under 23 in Val di Fiemme… “Se ripenso al Mondiale Junior di Fiemme mi emoziono ancora, è l’unica cosa che mi fa ancora commuovere, in quella circostanza il risultato era inaspettato, certo, avevamo lavorato bene tutto l’anno, ma in un evento del genere non si può dare mai nulla per scontato. Era presente anche tutta la mia famiglia, si tratta del ricordo più bello della mia vita”. E ora che farà Giulia? “Farò un bel viaggio zaino in spalla, di sola andata per l’Asia, Nepal, Thailandia, Indonesia. Non so ancora per quanto, e a dire il vero non mi sono neanche posta il problema. Credo molto nel destino, parto senza programmare nulla, avendo solo qualche idea, il resto si vedrà”. Il ‘presente’ si chiama però Marcialonga: “Mi piacerebbe fare una buona gara durante la Marcialonga, anche perché mi sono allenata tutta l’estate. Quando ho deciso di smettere, ho passato un periodo in cui non mi sono allenata per niente, perché non stavo bene. Adesso ho ripreso ad allenarmi per cui desidero fare del mio meglio durante questa gara, in tutta serenità senza dente avvelenato. Il mio livello non è bassissimo, ma è molto tempo che non percorro tanti chilometri. Tutta la mia famiglia parteciperà alla gara, a parte Elena che dovrà stare in albergo, potrebbe crearsi una competizione nella competizione, una sfida con Silvia, che si è allenata bene. Non mi fermerò a tutti i ristori, come ho già detto, punto a fare bene questa Marcialonga, a divertirmi, ma mantenendo l’aspetto agonistico. Farà riaffiorare molti ricordi, mi verranno le farfalle allo stomaco, sono state belle emozioni. Le mie amiche mi hanno consigliato di non stressarmi troppo, che se riescono a farla loro con tre allenamenti all’anno ce la faccio anche io, ma in fin dei conti non è neanche una questione di agonismo, voglio chiudere un capitolo della mia vita divertendomi con serenità. Ci vediamo domenica a Cavalese!”.

Fonte: Ufficio Stampa Marcialonga

Probabilmente troverai di tuo interesse anche

  • Mercoledì, 17 Aprile 2019 Marcialonga party assieme ai fondisti

    Cento pettorali a disposizione.
  • Lunedì, 15 Aprile 2019 Marcialonga sul tetto del mondo

    Alla fine tra i lapponi la spuntarono nuovamente i trentini. A Levi, in Finlandia, la trentina Marcialonga di Fiemme e Fassa - andata in scena lo scorso mese di gennaio con la 46.a edizione - è...
  • Lunedì, 11 Marzo 2019 Marcialonga: podistica Coop all'orizzonte

    Non c’è due senza tre, e come ultima prova della stagione e della Combinata Punto3 Craft Marcialonga sforna la podistica Coop del 1° settembre, un ‘richiamo’ di ciò che sarà poi...
  • Mercoledì, 06 Marzo 2019 La mimosa di Marcialonga

    In vista del “Women’s Day” - Giornata internazionale della donna che ricorre venerdì 8 marzo, a ricordare le conquiste sociali, economiche e politiche delle donne, Marcialonga riserva...
  • Lunedì, 04 Marzo 2019 Marcialonga apre ufficialmente le iscrizioni

    Mai fermarsi. Appena conclusa una sfida, Marcialonga ne propone un’altra e chi vorrà parteciparvi dovrà essere pronto, perché la finestra che il comitato organizzatore trentino riserva ai...
  • Lunedì, 18 Febbraio 2019 Marcialonga 2020 il 26 gennaio

    La Marcialonga di Fiemme e Fassa è appena sfilata via, le emozioni corrono veloci ed è già ora di pensare al 2020, perché appena conclusa una Marcialonga ‘se ne fa un’altra’, e la...
  • Lunedì, 11 Febbraio 2019 Marcialonga in love. Craft e Coop agli innamorati

    Marcialonga ha sempre qualcosa che bolle in pentola per i propri appassionati, e in vista della giornata di San Valentino, la festa degli innamorati, riserva una quota di iscrizione agevolata del...
  • Lunedì, 28 Gennaio 2019 Marcialonga parla scandinavo

    La carica dei 7.500 alla quarantaseiesima Marcialonga di Fiemme e Fassa di 70 chilometri.
  • Giovedì, 24 Gennaio 2019 Marcialonga: sci di fondo elisir di lunga vita

    Studio scientifico di Marcialonga sugli sportivi ultra sessantacinquenni in collaborazione con il CeRiSM.
  • Martedì, 22 Gennaio 2019 Marcialonga, regina delle granfondo

    Nella sede di Itas a Trento, si è svolta la conferenza stampa di presentazione della 46.a Marcialonga di Fiemme e Fassa, al via il 27 gennaio con i tradizionali 70 km da Moena a Cavalese.