Maltempo, la solidarietà di Simoni agli agricoltori. Danni ingenti a uva e mele Lunedì, 31 Agosto 2020

È successo tutto in dieci minuti, venerdì sera a sud di Trento, nelle campagne a sud di Trento.

Trecento ettari di meleti, 27 di vigneti, totalmente o parzialmente compromessi. In molti casi anche nei prossimi anni, perché la tromba d’aria ha sradicato anche le piante.

Stamani il presidente della Federazione Roberto Simoni, accompagnato dal direttore generale Alessandro Ceschi e dal referente agricolo Michele Girardi, ha fatto visita alle zone colpite ed espresso la solidarietà del mondo cooperativo.

Un danno solo in parte mitigato dall’assicurazione. 

In dieci minuti sono caduti 20 centimetri di grandine di 52 mm di pioggia. Accompagnati da una tromba d’aria improvvisa e imprevista. Riccardo Forti, presidente della cooperativa SFT di Romagnano, è sconvolto mentre ricorda la sera di venerdì scorso, verso le 22. Prima la scarica di fulmini, poi l’apparente quiete e all’improvviso l’inferno.

“Sono stati colpiti circa trecento ettari di meleti, in molti casi dalla grandine, ma purtroppo spesso anche dallo sradicamento delle piante o dal danneggiamento degli impianti. Adesso dobbiamo cambiare completamente i nostri progetti industriali e l’organizzazione. Abbiamo appena speso duecentomila euro per un nuovo software che non potremo utilizzare. Quello che dispiace di più è che in molti casi non è andato compromesso solo il raccolto di quest’anno, ma anche degli anni futuri”.

Nell’ampia fascia a sud di Trento il 50% della produzione è andata persa. Un danno che poteva anche essere peggiore, poiché almeno una parte della produzione, 60mila quintali di gala, è stata raccolta nei giorni scorsi ed è al sicuro in magazzino.

“Purtroppo, l’80% della nostra produzione è qui intorno, se arriva una perturbazione come quella di questi giorni colpisce molto duro”.

Oltre alle mele, danni anche all’uva

Poche centinaia di metri più a sud, ad Aldeno, la situazione non è migliore. Qui la grandine e il vento hanno colpito le vigne. Il danno maggiore proprio alle zone più pregiate, verso Cimone in località Costa, alle pendici del Bondone. Zone vocate e progetti di vini speciali che, al più, potranno diventare normali. A volte nemmeno quello.

Damiano Dallago, presidente della cantina sociale di Aldeno, è sconfortato: “su 17 ettari di Mueller Thurgau ci sono danni importanti, almeno sei ettari da buttare”.

Si tenta di salvare l’uva caduta ma ancora sulla vigna, una corsa contro il tempo prima che piova di nuovo, e che si rovini irrimediabilmente. La vendemmia, ovviamente, è stata stravolta, i piani saltati.

“In più – aggiunge il direttore Walter Webber, nella piana di Aldeno e Romagnano altri 20 ettari sono compromessi. Sono uve di Mueller, Teroldego e base spumante Pinot nero e Chardonnay. Cerchiamo di raccogliere quel che possiamo, fondamentale fare presto perché la possibilità di parziale recupero si gioca in queste ore. L’eccezionalità è anche il periodo, solitamente il maltempo arriva più tardi. Con il nostro tecnico Francesco Nardelli stiamo facendo sopralluoghi per quantificare il danno con precisione”.

Danni, più limitati, anche in valle dei laghi con l’esondazione del Sarca che ha allagato alcuni appezzamenti e nell’alta val di Cavedine a causa della grandine.

La solidarietà del presidente Simoni

Il presidente della Federazione Roberto Simoni, accompagnato dal direttore generale Alessandro Ceschi e dal referente per le cooperative agricole della Federazione Michele Girardi, ha visitato stamani le zone colpite a sud di Trento, ed espresso la solidarietà del mondo cooperativo.

“Toccare con mano e vedere queste vigne e frutteti distrutti – ha commentato Simoni - è veramente impressionante. I danni sono ingenti, anche se in parte verranno coperti dalle assicurazioni. Ai nostri agricoltori esprimo piena solidarietà, sono sicuro che sapranno tirarsi su le maniche e rimediare in fretta. Anche in questo caso la tenacia dei trentini saprà andare oltre le difficoltà”.

Probabilmente troverai di tuo interesse anche

  • Il biodistretto cooperativo a Trento sud Mercoledì, 19 Febbraio 2020

    L'Ati con Sft, Cantina Trento, Con.Solida e Tuttoverde si è aggiudicata il bando di gestione per i prossimi 15 anni dei 56 ettari di terreno della Fondazione Crosina Sartori Cloch, dove si coltiveranno mele bio ma anche asparagi, pere e progetti di inclusione sociale. E sarà realizzato un agricampeggio.

  • La Cooperazione Trentina agli Stati generali della montagna Martedì, 02 Luglio 2019

    La Cooperazione Trentina e l'associazione Giovani cooperatori trentini hanno partecipato all'evento di chiusura degli Stati generali della montagna, portando il loro contributo per l'elaborazione di un piano di proposte strategiche per la valorizzazione del territorio montano.

  • Riscoperti i giochi di una volta per gli ospiti della Casa di riposo Martedì, 25 Giugno 2019

    Le studentesse della quarta A dell' Istituto di Istruzione Marie Curie di Pergine, indirizzo in scienze umane, hanno ricreato in classe, sotto la guida degli ospiti del Centro diurno della Casa di riposo di Povo, alcuni giochi di una volta, che hanno adattato alle capacità fisiche attuali degli anziani. Il lavoro è stato presentato dalle studentesse all'interno dell'Alzheimer Fest di Povo. Una valida psicomotricità - hanno appreso le studentesse - consente agli...

  • Cooperazione Trentina, un sistema per fare la differenza Venerdì, 07 Giugno 2019

    In apertura della parte pubblica della 124^ assemblea della Federazione Trentina della Cooperazione (2019) è stato proiettato un filmato con i dati dei diversi settori del movimento cooperativo trentino e le brevi testimonianze dei cooperatori in risposta alla domanda: "E per te, qual è la prima cosa su cui lavorare?"

  • Premiate le classi del concorso scolastico “Custodi di parole” Giovedì, 30 Maggio 2019

    All'iniziativa hanno aderito 30 classi della scuola primaria e della scuola secondaria di primo e secondo grado, per un totale di oltre 520 studenti, che si sono impegnati nella realizzazione di vari materiali: video, dvd, lapbook, blog, cartelloni, dispense, powerpoint.Gli allievi della II C delle medie di Coredo hanno realizzato uno “scrigno della libertà”. Nel video il loro racconto, nelle parole di Martina e Manuel, e la testimonianza di Alessia Dobre della III LEB del Liceo "Fabio...

  • Con etika un risparmio di 1 milione 750 mila euro in bolletta Giovedì, 04 Aprile 2019

    Le 42 mila famiglie trentine che hanno scelto etika, l'offerta luce e gas della Cooperazione Trentina e Dolomiti Energia, hanno risparmiato complessivamente 1 milione e 750 mila euro in bolletta. Di più: hanno aiutato circa 40 persone con disabilità a sperimentare soluzioni abitative autonome e hanno inoltre salvaguardato l'ambiente trentino, con 14.700 tonnellate di anidride carbonica risparmiate, grazie all'utilizzo di energia green certificata.Questi alcuni dei dati dal...

  • L'ufficio a Bruxelles della Federazione Trentina della Cooperazione Martedì, 02 Aprile 2019

    La Federazione Trentina della Cooperazione è presente a Bruxelles con un ufficio per sostenere e promuovere il punto di vista delle cooperative trentine a livello europeo

  • Il video dell'udienza Lunedì, 25 Marzo 2019

    Hanno partecipato all'incontro con Francesco, sabato 16 marzo, in Aula Paolo VI, 252 cooperatori in rappresentanza di oltre 50 cooperative trentine.

  • L'esterometro Venerdì, 22 Febbraio 2019