“Lean System”. La Cfs del Liceo Filzi di Rovereto Mercoledì, 07 Marzo 2018

E’ nata dall’impegno e dalla volontà degli studenti della terza classe Lea del Liceo Filzi di Rovereto. “Lean System”: per vivere un’esperienza cooperativa concreta nell’ambito del progetto di alternanza scuola lavoro.

Non è la loro prima esperienza cooperativa. Ma è come fosse la prima volta perché, costituire una Cooperativa Formativa Scolastica, rappresenta un punto di partenza di una esperienza destinata ad arricchire il proprio bagaglio umano e formativo.

Loro sono studentesse e studenti della classe terza Lea del Liceo Filzi di Rovereto. Hanno costituito la Cooperativa Formativa Scolastica “Lean System” e hanno eletto le cariche sociali che rimarranno in carica fino al prossimo settembre quando, l’avvio del nuovo anno scolastico, coinciderà con una nuova assemblea elettiva per rinnovare i ruoli di responsabilità all’interno della Cfs. “Per questa classe il tema della cooperazione non è nuovo – è stato ricordato. Negli anni passati, i giovani, erano stati impegnati in un percorso di educazione cooperativa. Inoltre, lo scorso gennaio, erano stati protagonisti di un paio di settimane di stage all’interno di imprese cooperative di Rovereto”.

Il Liceo Filzi promuove l’educazione cooperativa a scuola da molti anni e collabora con le cooperative del territorio per dare la possibile ai suoi studenti di vivere compiutamente l’alternanza scuola lavoro. Per farlo si avvale della consulenza del team dell’ufficio di educazione e cultura cooperativa della Federazione.

Nel prossimo triennio, i quattordici soci di “Lean System” collaboreranno con la cooperativa “Il Ponte” di Rovereto. Incarico: ideazione di un logo, di una immagine o di un motto che, la cooperativa sociale, potrà pubblicare su magliette o shopper creati all’interno dei suoi laboratori di serigrafia. Prodotti che potranno essere venduti durante le udienze generali e le assemblee di Istituto.

Obiettivo del progetto: “sensibilizzare al tema della disabilità e far conoscere  ai giovani le iniziative e le attività svolte sul territorio dalla cooperativa”.

“Il Ponte“ progetta ed eroga servizi alle persone con disabilità.Le caratteristiche dell’utenza variano a seconda dei servizi e dei progetti. La maggior parte delle persone che frequenta il centro diurno sono adulti con disabilità psicofisica.

L’attività viene effettuata nei centri socio educativi di Rovereto e di Ala. A questi si aggiungono servizi di sostegno scolastico e psicologia scolastica, un servizio psico-educativo per bambini, adolescenti e giovani adulti con disturbo dello spettro autistico, un progetto per l’inclusione lavorativa per adolescenti con disturbo dello spettro autistico ad alto funzionamento, servizi per la gestione del tempo libero estivo.

Probabilmente troverai di tuo interesse anche

  • Come trasmettere una fattura elettronica Venerdì, 07 Dicembre 2018

  • Come vedere una fattura elettronica Venerdì, 07 Dicembre 2018

  • Come generare una fattura elettronica Venerdì, 07 Dicembre 2018

  • Come ricevere una fattura elettronica Venerdì, 07 Dicembre 2018

  • La fatturazione elettronica Giovedì, 06 Dicembre 2018

    Le principali novità introdotte dalla normativa fiscale sulla fatturazione elettronica.

  • “Friedrich W. Raiffeisen. La lezione di un riformatore visionario”: invito al convegno Mercoledì, 28 Novembre 2018

    L'invito della presidente della Federazione Trentina della Cooperazione, Marina Mattarei, al convegno “Friedrich W. Raiffeisen. La lezione di un riformatore visionario”, organizzato, dalla Federazione in collaborazione con la Fondazione don Lorenzo Guetti, in occasione del bicentenario della nascita di Friedrich Wilhelm Raiffeisen.Appuntamento 30 novembre alle ore 15.00 presso la Sala della Cooperazione in via Segantini n. 10 a Trento.Il programma completo è disponibile...

  • Meeting progetto europeo Sentinel a Trento: intervista a Gian Matteo Apuzzo Giovedì, 15 Novembre 2018

    Sentinel, co-finanziato dal programma Interreg Central Europe, ha come obiettivo quello di rafforzare il ruolo delle imprese sociali, come strumento per trainare lo sviluppo delle aree periferiche dell'Europa Centrale.Il meeting di Trento è organizzato dal Segretariato esecutivo dell'Iniziativa Centro Europea (Ince) con sede a Trieste, d'intesa con la Federazione Trentina della Cooperazione, entrambi enti partner del progetto Sentinel.Nel video, l'intervista a Gian Matteo Apuzzo,...

  • Meeting progetto europeo Sentinel a Trento: intervista ad Alessandro Ceschi Giovedì, 15 Novembre 2018

    I partecipanti all'incontro hanno avuto l'opportunità di approfondire le buone pratiche di cooperazione in atto a Terragnolo e Pedersano. Nel paese di Terragnolo la coop sociale Gruppo 78 sta coordinando una rete di soggetti locali per dare vita ad una cooperativa di comunità. In questi primi mesi di attività è stato attivato un servizio di consegna del pane e della spesa utilizzando un'auto elettrica che raggiunge anche chi vive nelle frazioni più...

  • A Trento il terzo meeting del progetto europeo Sentinel: intervista a Eszter Meszaros Mercoledì, 14 Novembre 2018

    Coinvolti una cinquantina di rappresentanti del mondo delle imprese sociali di sei Paesi dell'Unione Europea. In programma nei giorni 14 e 15 novembre: attività di formazione e visite ad alcune realtà cooperative della provincia di Trento che si distinguono per le buone pratiche proposte.Eszter Meszaros, project manager di Sentinel, riferisce nell'intervista gli obiettivi del progetto e i contenuti della sessione di training.

  • Perché occuparsi di sostenibilità? Mercoledì, 14 Novembre 2018

    Quello della sostenibilità è un tema di grande attualità all'interno del movimento cooperativo trentino. Il video propone una sintesi dei punti di vista presentati nel corso degli incontri organizzati dall'associazione Giovani Cooperatori Trentini per approfondire la sostenibilità agroalimentare, ma anche la biodiversità e i nuovi stili di vita possibili.