Le assemblee dei soci hanno detto sì. E’ nata la Cassa Rurale Rotaliana e Giovo Martedì, 06 Giugno 2017

Ieri sera le assemblee straordinarie dei soci delle Casse Rurali di Mezzolombardo-San Michele all’Adige, Giovo e Roverè della Luna hanno espresso parere favorevole al progetto di unificazione. La Cassa Rurale Rotaliana e Giovo comincerà a operare dal prossimo 1° luglio.

E’ ufficiale. E’ nata la Cassa Rurale Rotaliana e Giovo. Lo hanno deciso, ieri sera, le assemblee straordinarie convocate a Mezzolombardo, Roverè della Luna e Verla di Giovo.

I soci hanno detto sì, esprimendo voto favorevole al progetto di unificazione che ha collocato sotto uno stesso tetto tre esperienze di cooperazione di credito ultracentenarie.

La nuova Cassa Rurale inizierà a operare dal prossimo 1° luglio. L’ultimo atto prima del via sarà affidato alla firma dell’atto di fusione: attorno allo stesso tavolo si troveranno i presidenti delle Casse Rurali di Mezzolombardo e San Michele all’Adige (Mauro Mendini), di Giovo (Alessandro Lettieri) e di Roverè della Luna (Arrigo Dalpiaz).

I numeri

Lo staff del nuovo istituto di credito cooperativo conta una sessantina di collaboratori. Quattromila i soci, oltre tredicimila i clienti. Undici le filiali. Patrimonio di 43 milioni e mezzo di euro, raccolta complessiva di 446 milioni di euro, impieghi pari a 265 milioni di euro. Considerevole il coefficiente di solidità pari al 18%, abbondantemente superiore al limite minimo previsto. “Sul piano economico – viene spiegato - la Cassa Rurale Rotaliana e Giovo mira a confermare la sua posizione di mercato e a rafforzare il suo ruolo di banca di riferimento per le famiglie e le piccole-medie imprese. Essendo Cassa Rurale non persegue scopi di profitto ma obiettivi di utilità sociale cercando di conciliare al meglio  logiche economiche e di mercato a necessità sociali e collettive. In buona sostanza punta a generare benessere e partecipare allo sviluppo del territorio”.

Il rapporto con i soci e con il mondo dell’associazionismo e del volontariato “rimarrà centrale – viene precisato – Inoltre un altro aspetto da mettere in evidenza appartiene alla stabilità del personale nelle filiali per consolidare il rapporto di fiducia e di relazione personalizzata con soci e clientela”.

Tra i vantaggi legati alla fusione: razionalizzazione dei costi generali, maggiori risorse dedicate alla consulenza e alle attività a favore dei soci e delle comunità, investimenti elevati in formazione per accrescere le professionalità, sviluppo di nuovi prodotti e nuove aree di business.

Probabilmente troverai di tuo interesse anche

  • Il Trentino “salva” la grotta dell’Annunciazione di Nazareth Venerdì, 03 Aprile 2015

    La grotta dell'Annunciazione di Nazareth è uno dei luoghi di pellegrinaggio più visitati (una media di 5mila persone al giorno) e più importanti della cristianità. A causa di un processo di sfarinamento della roccia causato dall'umidità, la grotta rischiava di scomparire per sempre.Grazie ad un intervento di restauro importante, realizzato con tecniche innovative dal consorzio Kyotohaus che raggruppa tecnici di Trento e Bolzano, la grotta si salverà. Per completare l'intervento...

  • C'era una volta la crisi Lunedì, 24 Novembre 2014

    “C'era una volta la crisi”. Se ne è parlato a Mezzolombardo Nuovo incontro, il diciottesimo della serie, dell'iniziativa “Progettare il futuro: una responsabilità da condividere” della Cassa Rurale di Mezzolombardo e San Michele all'Adige. Giovedì 21 novembre all'Auditorium dell'Istituto Martino Martini c'era Leonardo Becchetti, docente universitario. Di seguito l'intervento integrale.

  • Vito Mancuso: "Io amo" Martedì, 07 Ottobre 2014

    Vito Mancuso e la filosofia dell'amore. Il filosofo ospite della Cassa Rurale di Mezzolombardo. INTERVISTA A : Vito Mancuso, Filosofo

  • Domenico De Masi, "Mappa Mundi" Lunedì, 23 Giugno 2014

    “La crisi? Una possibilità di redistribuire la ricchezza a livello mondiale. Una grande chance, l'unica in grado di salvarci dalla terza guerra mondiale”. Lo ha detto a Mezzolombardo, in un auditorium gremito, il sociologo Domenico De Masi, ospite all'istituto Martini per presentare il suo ultimo libro, “Mappa – mundi. Modelli di vita per una società senza orientamento”. L'incontro, organizzato dalla Cassa Rurale di Mezzolombardo – San Michele, è parte dell'iniziativa “Progettare...

  • Galimberti: "Combattere la corruzione e creare cultura" Venerdì, 23 Maggio 2014

    “Combattere la corruzione e creare cultura”. È la ricetta anticrisi del filosofo Umberto Galimberti, ospite all'istituto Martini di Mezzolombardo per il convegno “Progettare il futuro: una responsabilità da condividere”. INTERVISTE A: Umberto Galimberti, filosofo. Paolo Segnana, direttore Cassa Rurale di Mezzolombardo e San Michele

  • Mondo cooperativo - puntata 9 Giovedì, 14 Novembre 2013

    In questa puntata: Lo chef Achille Leonardelli propone una ricetta in cui utilizza un formaggio tipico trentino, il casolet

  • TCA | Focus - puntata dell'8 febbraio 2007 Venerdì, 01 Febbraio 2013

    In questa puntata: Missione energiaEcco come le cooperative trentine hanno scelto di rispettare l'ambiente e ridurre il consumo di energia Anteprima "Cooperazione Trentina"Gli argomenti principali del numero di febbraio della rivista "Cooperazione Trentina" Sviluppo sostenibile nel BleggioFiavè punta sul biogas. Il progetto coinvolge 4 Comuni, il Consorzio elettrico di Stenico e Cogegas, cooperativa di operatori agricoli e allevatori Formazione per crescere insiemeLa Cassa Rurale di...