La festa cooperativa online per 400 studenti di quinta superiore Mercoledì, 20 Maggio 2020

Oggi per loro si è concluso il percorso triennale di alternanza scuola-lavoro in cooperativa e, quindi, la Federazione ha organizzato un evento online per conoscere le loro storie e festeggiare questo traguardo. 

Oltre 400 studenti e studentesse, guidati dai loro insegnanti, hanno costituito, tre anni fa, 21 Cooperative Formative Scolastiche, lo strumento di educazione cooperativa ideato dalla Federazione per rispondere alle esigenze di alternanza scuola-lavoro delle scuole trentine. Stamattina si sono ritrovati online per festeggiare la conclusione di questo percorso e condividere le emozioni e gli apprendimenti sviluppati grazie all’esperienza cooperativa. 

Il percorso proposto dalla Federazione ha preso avvio in terza superiore, con una prima fase di analisi e di approfondimento dei temi chiave della cooperazione, sia come sistema economico che come metodo per fare impresa. In quarta hanno cominciato a lavorare ai loro progetti, accompagnati anche da un tutor aziendale, che li ha aiutati a individuare l’obiettivo da raggiungere, mostrando loro le diverse fasi della produzione e rispondendo alle diverse domande emerse nel corso del loro percorso. 

La quinta superiore ha rappresentato, per questi giovani soci e socie, l’anno forse più impegnativo, in cui hanno dovuto mettere a frutto le loro competenze cooperative per concludere il lavoro assegnato.  

E il bilancio della loro attività è risultato molto positivo, come è emerso nel corso di “Futuro anteriore. Convergenza scuola-lavoro”, l’appuntamento online proposto al posto della tradizionale cerimonia di consegna degli attestati, a cui oggi sono intervenuti, tra gli altri, il direttore generale della Federazione, Alessandro Ceschi, l’assessore provinciale alla cooperazione, Mario Tonina, e Stefano Trainotti del Dipartimento Istruzione della Provincia Autonoma di Trento.

Gli interventi

"Scuola e impresa devono dialogare in maniera sempre più costante - ha affermato Alessandro Ceschi, direttore generale della Federazione - e il percorso pluriennale fatto da questi studenti ha consentito di creare relazioni significative con il mondo del lavoro. L’auspicio - ha aggiunto rivolgendosi direttamente agli studenti - è che, quando entrerete nel mondo del lavoro, abbiate sempre più consapevolezza della dimensione umana di questi percorsi. La differenza la fanno sempre le persone. Un consiglio: mettere sempre al centro la persona. Investite su voi stessi, perché solo credendo fortemente sul valore delle persone si possono ottenere buoni risultati".

“Il ringraziamento – ha osservato Mario Tonina, vicepresidente della Giunta Provinciale e assessore provinciale alla Cooperazione - a chi ha creduto a questo percorso che ha dato la possibilità a numerosi giovani e studenti di avvicinarsi al mondo della Cooperazione con l’alternanza scuola lavoro. Un modo giusto per far conoscere i veri valori della Cooperazione attraverso questa modalità di apprendimento”.

“Il Dipartimento ha sempre creduto nell’importanza di questo percorso che – ha detto Stefano Trainotti del Dipartimento Istruzione della Provincia Autonoma di Trento - ha una grande valenza per gli studenti che possono conoscere e sperimentare la cooperazione, lavorare insieme per raggiungere un obiettivo”.

“La sensazione che mi hanno trasmesso le Cooperative Formative Scolastiche – ha aggiunto Jenny Capuano, responsabile area formazione e cultura cooperativa della Federazione – è che sono una straordinaria comunità di pratica che punta proprio a far apprendere come si può cooperare tra di noi”.

L’evento

Per la prima volta all’evento di fine anno scolastico hanno potuto assistere, seppure virtualmente, cooperatori e cooperatrici trentine, grazie alla diretta sul canale YouTube della Cooperazione Trentina. Un’occasione unica non solo per assistere allo spettacolo “Scelte (in)sostenibili”, proposto dalla compagnia Taxi, ma anche per iniziare a conoscere i possibili futuri soci e socie del sistema cooperativo e capire come, attraverso lo strumento delle CFS, sia possibile fare formazione e, al contempo, raccogliere gli stimoli offerti dalle giovani generazioni. 

Le storie presentate sono tante, quanti i progetti realizzati. Ognuna ha messo in luce degli aspetti particolari, ma tutte hanno evidenziato alcuni elementi comuni che rendono le CFS degli strumenti di apprendimento particolarmente efficaci.  

Il primo è la possibilità di realizzare un progetto in autonomia, prendendo decisioni, organizzando il proprio lavoro e stabilendo, con metodo democratico, ruoli e tempi. Come hanno raccontato i giovani componenti della CFS “Edil Pozzo”, costituita dagli studenti dell’Istituto Buonarroti di Trento, sotto la guida del loro docente Marco Frenez

La loro cooperativa ha collaborato con il Consorzio Lavoro Ambiente e ha lavorato alla progettazione della riqualificazione urbana del parco “Montebello” di Roncegno Terme e alla redazione e posizionamento delle planimetrie antincendio della nuova scuola d’infanzia di Lasino. 

Altri, come le giovani socie della CFS IDEA del Liceo Marie Curie di Pergine, hanno collaborato, guidate dalla loro docente Lorenza Pisoni, con la cooperativa Amica di Canezza a un progetto sulla psicomotricità degli anziani che frequentano il centro diurno di Povo, gestito dalla loro cooperativa partner, proponendo una serie di giochi e attività che hanno coinvolto tutti i presenti. Scoprendo, così, la soddisfazione che si prova quando il proprio lavoro contribuisce al benessere di altre persone.  

I partner delle CFS 

Oltre alla Federazione Trentina della Cooperazione, hanno collaborato con le CFS, che quest’anno hanno concluso la loro attività, 17 realtà locali: Amica, Ampex, Artico, Consorzio Lavoro Ambiente, CS4, Donne in cooperazione, Famiglia Cooperativa Perginese, Fondazione Bruno Kessler, Il Ponte, Kinè, La Coccinella, Le Formichine, Polo Meccatronica, Posit, Solidpower, Vales, Villa S. Ignazio

Probabilmente troverai di tuo interesse anche

  • La Cooperazione Trentina agli Stati generali della montagna Martedì, 02 Luglio 2019

    La Cooperazione Trentina e l'associazione Giovani cooperatori trentini hanno partecipato all'evento di chiusura degli Stati generali della montagna, portando il loro contributo per l'elaborazione di un piano di proposte strategiche per la valorizzazione del territorio montano.

  • Riscoperti i giochi di una volta per gli ospiti della Casa di riposo Martedì, 25 Giugno 2019

    Le studentesse della quarta A dell' Istituto di Istruzione Marie Curie di Pergine, indirizzo in scienze umane, hanno ricreato in classe, sotto la guida degli ospiti del Centro diurno della Casa di riposo di Povo, alcuni giochi di una volta, che hanno adattato alle capacità fisiche attuali degli anziani. Il lavoro è stato presentato dalle studentesse all'interno dell'Alzheimer Fest di Povo. Una valida psicomotricità - hanno appreso le studentesse - consente agli...

  • Cooperazione Trentina, un sistema per fare la differenza Venerdì, 07 Giugno 2019

    In apertura della parte pubblica della 124^ assemblea della Federazione Trentina della Cooperazione (2019) è stato proiettato un filmato con i dati dei diversi settori del movimento cooperativo trentino e le brevi testimonianze dei cooperatori in risposta alla domanda: "E per te, qual è la prima cosa su cui lavorare?"

  • Premiate le classi del concorso scolastico “Custodi di parole” Giovedì, 30 Maggio 2019

    All'iniziativa hanno aderito 30 classi della scuola primaria e della scuola secondaria di primo e secondo grado, per un totale di oltre 520 studenti, che si sono impegnati nella realizzazione di vari materiali: video, dvd, lapbook, blog, cartelloni, dispense, powerpoint.Gli allievi della II C delle medie di Coredo hanno realizzato uno “scrigno della libertà”. Nel video il loro racconto, nelle parole di Martina e Manuel, e la testimonianza di Alessia Dobre della III LEB del Liceo "Fabio...

  • Con etika un risparmio di 1 milione 750 mila euro in bolletta Giovedì, 04 Aprile 2019

    Le 42 mila famiglie trentine che hanno scelto etika, l'offerta luce e gas della Cooperazione Trentina e Dolomiti Energia, hanno risparmiato complessivamente 1 milione e 750 mila euro in bolletta. Di più: hanno aiutato circa 40 persone con disabilità a sperimentare soluzioni abitative autonome e hanno inoltre salvaguardato l'ambiente trentino, con 14.700 tonnellate di anidride carbonica risparmiate, grazie all'utilizzo di energia green certificata.Questi alcuni dei dati dal...

  • L'ufficio a Bruxelles della Federazione Trentina della Cooperazione Martedì, 02 Aprile 2019

    La Federazione Trentina della Cooperazione è presente a Bruxelles con un ufficio per sostenere e promuovere il punto di vista delle cooperative trentine a livello europeo

  • Il video dell'udienza Lunedì, 25 Marzo 2019

    Hanno partecipato all'incontro con Francesco, sabato 16 marzo, in Aula Paolo VI, 252 cooperatori in rappresentanza di oltre 50 cooperative trentine.

  • L'esterometro Venerdì, 22 Febbraio 2019

  • Uscito il bando della prima edizione della borsa di studio Katia Tenni Mercoledì, 30 Gennaio 2019

    La Federazione Trentina della Cooperazione ha istituito una borsa di studio, del valore complessivo di 15 mila euro, da destinare a “Un progetto di intercooperazione territoriale che stimoli l'innovazione e veda protagonisti giovani cooperatori e cooperatrici”. L'iniziativa è intitolata alla memoria della dott.ssa Katia Tenni, stimata professionista impegnata negli organi di controllo di numerose cooperative trentine e nel collegio sindacale della...