In 600 per raccontare la cooperazione a scuola Venerdì, 27 Maggio 2016

Premiate le classi che hanno partecipato a “Save the story: racconta la tua Acs”, il concorso rivolto alle scuole che hanno avviato percorsi di educazione cooperativa. C’è tempo fino al 5 giugno per votare il video più bello, a cui sarà assegnato il “premio del pubblico”.

Sono oltre 600 i ragazzi e le ragazze che hanno partecipato alla prima edizione di “Save the story: racconta la tua Acs”, il concorso ideato dall’Ufficio di educazione e cultura cooperativa della Federazione Trentina della Cooperazione e rivolto alle scuole elementari, medie e superiori trentine che hanno avviato percorsi di educazione cooperativa. “Avete lavorato tanto e vi siete impegnati molto in quello che avete portato a termine – ha osservato Carlo Dellasega, direttore generale della Cooperazione Trentina congratulandosi con i partecipanti – Ma quello che avete concluso è una tappa. Indirizzo il grazie a nome di tutta la Cooperazione Trentina per esservi impegnati. Tutti voi rappresentate una punta avanzata perché, assieme ai vostri insegnanti, avete realizzato un lavoro innovativo”.

Le opere in concorso (premiazione presentata da Nicola Sordo) offrono un quadro significativo del patrimonio di conoscenze, progetti, idee ed energie, che ogni anno viene messo in campo da alunni e alunne insieme ai loro docenti.

In rappresentanza del Dipartimento della Conoscenza della Provincia Autonoma di Trento è intervenuta Nicoletta Zanetti. “Esperienza importante quella che avete vissuto perché attraverso la nascita di Associazioni Cooperative Scolastiche – ha evidenziato – la scuola diventa comunità e, ognuno di voi, impara a lavorare in gruppo, a collaborare insieme”.

Nicoletta Wegher, del servizio marketing di Sait, ha ribadito l’importanza dell’attività dell’educazione cooperativa nel mondo della scuola.

Ai partecipanti al concorso è stato chiesto di raccontare, tramite un testo o un video, l’esperienza della propria Associazione Cooperativa Scolastica (Acs) prestando particolare attenzione al processo democratico e ai valori e principi cooperativi nel loro complesso. Molte le chiavi di lettura e i temi messi in evidenza dai partecipanti nei loro video e racconti. C’è chi ha raccontato il progetto di solidarietà avviato a sostegno di un villaggio somalo, chi ha immaginato la propria vita futura con e senza la cooperazione, chi ha raccontato la propria attività di distribuzione di bioceste di frutta e verdura all’interno della scuola. Alcuni hanno messo in evidenza attività e motivazioni, i valori alla base del proprio agire, le emozioni provate nel cooperare, e c’è perfino chi ha raccontato la storia di Lino il soldino che fa amicizia con Iva la cooperativa.

“Abbiamo ricevuto opere diverse, tutte molto creative e interessanti – spiega Egidio Formilan, responsabile dell’Ufficio di educazione e cultura cooperativa della Federazione e componente della giuria – ma quello che maggiormente ci ha colpito è stata la capacità di lavorare in gruppo coinvolgendo il maggior numero possibile di attori dimostrata dai partecipanti nella realizzazione dei loro lavori”.

Terminato il lavoro della giuria, si apre la possibilità per il pubblico di esprimere il proprio parere. Da oggi fino al 5 giugno sarà infatti possibile sostenere i video in concorso guardando l’opera che si preferisce nell’apposita sezione “Save the story” su cooperazione.tv. L’Acs autrice del video che otterrà il maggior numero di visualizzazioni complessive riceverà un ulteriore riconoscimento.

I premiati

Sezione video

Scuole primarie

  1. Acs “Cooperativa del cuore” – classi IV A e V A – Scuola primaria di Zivignago
  2. Acs “Zughente ensema?” – classe III – Scuola primaria di Vezzano
  3. Acs “CO.RA 2000” – pluriclasse – Scuola primaria “Pascoli” di Storo

Scuole secondarie di primo grado

  1. Acs “CCSR” – pluriclasse – Scuola secondaria di primo grado “Steiner” di Lavis
  2. Acs “Friends” – pluriclasse – Scuola secondaria di primo grado “Halbherr” di Rovereto
  3. Acs “L’unione fa Ayuub” – classe III C – Scuola secondaria di primo grado “Pascoli” di Povo

Scuole secondarie di secondo grado

  1. Acs “Ort Artigianelli” – classe WIP – Istituto Pavoniano Artigianelli di Trento
  2. Acs “Hope Street” – classe II Lea – Liceo “Filzi” di Rovereto
  3. Acs “Idee Scolpite” – classe I – Istituto Arcivescovile “Endrici” di Trento

Sezione racconto

Scuole primarie

  1. Acs “CoopSole” – classi IV A – Scuola primaria “Crispi” di Trento
  2. Acs “Torcia dell’aiuto” e “Albero cooperativo solidale – classi V A e V B – Scuola primaria “Tovazzi” di Volano
  3. Acs “A.G.A.” e Acs “Gli spiccioli” – classi III A e III B – Scuola primaria “De Andrè” di Dro

Scuole secondarie di primo grado

  1. Acs “Sì, C siamo” – classi II C – Scuola secondaria di primo grado “Pascoli” di Povo
  2. Acs “Aiutiamo & Aiutiamoci” – classe II A – Scuola secondaria di primo grado “Bresadola” di Trento

Cos’è una Acs

L’Associazione Cooperativa Scolastica (Acs) è un modo efficace per promuovere la cultura cooperativa e far acquisire ad alunni e studenti specifiche competenze, in un modo attivo e coinvolgente. È infatti un’opportunità che permette di organizzare in forma cooperativa l’attività didattica all’interno della classe. I protagonisti sono alunni e studenti che vengono accompagnati dagli insegnanti referenti e dagli esperti dell’Ufficio educazione cooperativa nella progettazione, costituzione e gestione della propria Acs. Quest'ultima viene organizzata in modo simile a una cooperativa, ma con obiettivi esclusivamente didattici, educativi e formativi. I giovani soci saranno chiamati quindi a gestire le proprie assemblee, votando i propri organi di governo e prendendo le decisioni al loro interno in modo democratico. Ogni anno in Trentino vengono costituite circa un centinaio di Acs che coinvolgono oltre duemila ragazzi e ragazze e quattrocento insegnanti.

Probabilmente troverai di tuo interesse anche

  • La Cooperazione Trentina agli Stati generali della montagna Martedì, 02 Luglio 2019

    La Cooperazione Trentina e l'associazione Giovani cooperatori trentini hanno partecipato all'evento di chiusura degli Stati generali della montagna, portando il loro contributo per l'elaborazione di un piano di proposte strategiche per la valorizzazione del territorio montano.

  • Riscoperti i giochi di una volta per gli ospiti della Casa di riposo Martedì, 25 Giugno 2019

    Le studentesse della quarta A dell' Istituto di Istruzione Marie Curie di Pergine, indirizzo in scienze umane, hanno ricreato in classe, sotto la guida degli ospiti del Centro diurno della Casa di riposo di Povo, alcuni giochi di una volta, che hanno adattato alle capacità fisiche attuali degli anziani. Il lavoro è stato presentato dalle studentesse all'interno dell'Alzheimer Fest di Povo. Una valida psicomotricità - hanno appreso le studentesse - consente agli...

  • Cooperazione Trentina, un sistema per fare la differenza Venerdì, 07 Giugno 2019

    In apertura della parte pubblica della 124^ assemblea della Federazione Trentina della Cooperazione (2019) è stato proiettato un filmato con i dati dei diversi settori del movimento cooperativo trentino e le brevi testimonianze dei cooperatori in risposta alla domanda: "E per te, qual è la prima cosa su cui lavorare?"

  • Premiate le classi del concorso scolastico “Custodi di parole” Giovedì, 30 Maggio 2019

    All'iniziativa hanno aderito 30 classi della scuola primaria e della scuola secondaria di primo e secondo grado, per un totale di oltre 520 studenti, che si sono impegnati nella realizzazione di vari materiali: video, dvd, lapbook, blog, cartelloni, dispense, powerpoint.Gli allievi della II C delle medie di Coredo hanno realizzato uno “scrigno della libertà”. Nel video il loro racconto, nelle parole di Martina e Manuel, e la testimonianza di Alessia Dobre della III LEB del Liceo "Fabio...

  • Con etika un risparmio di 1 milione 750 mila euro in bolletta Giovedì, 04 Aprile 2019

    Le 42 mila famiglie trentine che hanno scelto etika, l'offerta luce e gas della Cooperazione Trentina e Dolomiti Energia, hanno risparmiato complessivamente 1 milione e 750 mila euro in bolletta. Di più: hanno aiutato circa 40 persone con disabilità a sperimentare soluzioni abitative autonome e hanno inoltre salvaguardato l'ambiente trentino, con 14.700 tonnellate di anidride carbonica risparmiate, grazie all'utilizzo di energia green certificata.Questi alcuni dei dati dal...

  • L'ufficio a Bruxelles della Federazione Trentina della Cooperazione Martedì, 02 Aprile 2019

    La Federazione Trentina della Cooperazione è presente a Bruxelles con un ufficio per sostenere e promuovere il punto di vista delle cooperative trentine a livello europeo

  • Il video dell'udienza Lunedì, 25 Marzo 2019

    Hanno partecipato all'incontro con Francesco, sabato 16 marzo, in Aula Paolo VI, 252 cooperatori in rappresentanza di oltre 50 cooperative trentine.

  • L'esterometro Venerdì, 22 Febbraio 2019

  • Uscito il bando della prima edizione della borsa di studio Katia Tenni Mercoledì, 30 Gennaio 2019

    La Federazione Trentina della Cooperazione ha istituito una borsa di studio, del valore complessivo di 15 mila euro, da destinare a “Un progetto di intercooperazione territoriale che stimoli l'innovazione e veda protagonisti giovani cooperatori e cooperatrici”. L'iniziativa è intitolata alla memoria della dott.ssa Katia Tenni, stimata professionista impegnata negli organi di controllo di numerose cooperative trentine e nel collegio sindacale della...