Giovani Cooperatori, Merlini presidente Giovedì, 08 Ottobre 2015

Subentra a Elena Cetto. Vice Andrea Melchiori Pedron, tesoriere Simone Ribaga e segretaria Elena Bandera.

Il prossimo appuntamento: il seminario sull’ecofood (23-24-25 ottobre) organizzato in Piemonte in una cascina confiscata alla mafia.

Si parla di:

Persone

Alessandro Merlini è il nuovo presidente dell’Associazione Giovani Cooperatori Trentini. Lo ha eletto ieri sera il direttivo alla sua prima riunione dopo l’assemblea che ne ha rinnovato i componenti. Subentra a Elena Cetto.

Collaboratore della Cassa Rurale di Pergine, dove si occupa di relazioni commerciali e servizi di banca virtuale, Merlini è al suo secondo mandato nel direttivo dell’Associazione, dove si è occupato in particolare del settore del credito cooperativo, partecipando anche alle riunioni del Comitato del Credito in rappresentanza dei Giovani.

Vicepresidente è stato eletto Andrea Melchiori Pedron, tesoriere Simone Ribaga e segretaria Elena Bandera. Gli altri membri del direttivo, che risulta rinnovato per il 70%, sono: Paolo Campagnano (che rappresenta l’associazione anche nell’organismo nazionale ed europeo),  Antonio Borghetti, Maria Rita Ciola, Sara Ghezzer e Andrea Recchia.

Tutti i componenti del direttivo hanno portato a termine percorsi formativi specifici sulla cooperazione (per esempio quello per Giovani amministratori) ed hanno esperienze professionali e di studio molto qualificanti.

Il primo appuntamento è in calendario per il 23-24-25 ottobre, con i Seminari in movimento dedicati al tema ‘#ecofood Nutrizione consapevole, produzione sostenibile e consumo etico’, in Piemonte presso Cascina Caccia (luogo scelto anche simbolicamente, poiché è un bene confiscato dalla mafia), organizzato insieme all'Università di Scienze Gastronomiche.

Il percorso si propone di aumentare la conoscenza dei partecipanti sui temi del consumo consapevole e della produzione agroalimentare eticamente responsabile, nonché di comprendere come le scelte individuali abbiano una ricaduta sulla comunità e possano incidere a livello economico, ambientale, etico e sociale anche su scala mondiale.

I giovani potranno anche comprendere come nuove forme di imprenditorialità innovativa nel settore dell’Agrifood, considerato tradizionale, presentino importanti spazi d’innovazione di cui i giovani possono farsi interpreti.

Sono previsti laboratori didattici, visite guidate, incontri formativi e degustazioni enogastronomiche. Il programma dettagliato all'indirizzo: www.cooperazionetrentina.it/giovani

Probabilmente troverai di tuo interesse anche