Franco Senesi è il primo presidente della nuova Cassa Rurale Alta Valsugana. Mercoledì, 20 Luglio 2016

L'ex presidente della Rurale di Pergine l'ha spuntata sullo sfidante Franco Beber per 831 voti a 741. 55 schede bianche, 15 nulle. Senesi: una sfida da affrontare insieme.
Il territorio della nuova Rurale si estende su 16 comuni e 53 mila abitanti. Si parte con un patrimonio di 248,5 milioni e un coefficiente di solvibilità pari al 18%. Diecimila soci e 27 sportelli.

Platea affollatissima dei soci per la prima assemblea della nuova Rurale frutto della fusione tra Pergine Valsugana, Pinetana Fornace Seregnano, Caldonazzo e Levico Terme. 1.461 i presenti nella grande sala del palazzetto del ghiaccio di Pergine, con le deleghe 1.716.

I soci hanno scelto di misura la continuità e l'esperienza di Franco Senesi riservandogli 831 voti di preferenza, contro i 741 del candidato alternativo Franco Beber. "Ho avuto la fortuna di occuparmi del credito cooperativo in vari ruoli - aveva detto all'assemblea- ora sento la voglia e l'energia di vivere per questa sfida, da affrontare insieme. Siamo convinti che era la cosa giusta da fare, e chiedo la vostra fiducia per raccogliere questa sfida".
Franco Beber aveva puntato sulla centralità della figura del socio e sul ruolo delle Rurali, che "devono garantire un risparmio onesto e seguire le vocazioni del territorio".

La Rurale Alta Valsugana si estende su un territorio di sedici comuni e 53mila abitanti. Diecimila i soci, 48mila clienti (tra cui 3.400 aziende) e 27 sportelli ("ma in futuro dovremmo fare qualche ragionamento di razionalizzazione", ha anticipato Senesi), 207 dipendenti.
Operativa dal primo luglio, la Cassa parte con una "dotazione" patrimoniale molto solida: 248,5 milioni, con un coefficiente di solvibilità del 18% (limite minimo previsto dalla normativa del 10,5%).
Ha 1,6 miliardi di raccolta complessiva (tra cui 1.166 milioni di raccolta diretta, 440 indiretta), e 1,1 di impieghi. Di questi, 356 milioni sono crediti deteriorati (circa un terzo di sofferenze e due terzi di inadempienze probabili). Per far fronte a questi crediti deteriorati, sono stati accantonati prudenzialmente 175 milioni di euro, che portano il tasso di copertura al 48%.

Il nuovo consiglio di amministrazione

L'assemblea ha eletto il primo Cda della nuova Cassa, che per il primo anno sarà formato da otto consiglieri provenienti in parti uguali dai territori delle ex Rurali di provenienza, più il presidente, che è stabilito di provenienza della ex Cassa Rurale di Pergine.
Risultato eletti:
Massimiliano Andreatta e Giorgio Vergot (Levico Terme), Stefano Zampedri (Pergine), Enrico Campregher e Maria Rita Ciola (Caldonazzo), Renato Mattivi e Emanuela Giovannini (Baselga di Piné), Roberto Casagrande (Civezzano).
Non eletti i candidati Marco Bazzanella (Levico Terme), Simone Caresia (Baselga di Piné) e Patrizia Montermini (Caldonazzo).

Il collegio sindacale è composto dal presidente Claudio Merlo e dai sindaci Giuseppe Toccoli e Christian Pola. Supplente Armando Paccher.

Probabilmente troverai di tuo interesse anche

  • E' nata la Cassa Rurale Alta Valsugana - Firmata la fusione Mercoledì, 29 Giugno 2016

    Firmato l'atto di fusione tra le Casse Rurali di Pergine, Caldonazzo, Levico e Pinetana Fornace e Seregnano. Il 20 luglio l'assemblea elettiva della Cassa Rurale Alta Valsugana

  • Mondo cooperativo 2015 - puntata 11 Lunedì, 16 Maggio 2016

    In questa puntata: 

  • Casse Rurali dell’Alta Valsugana. Parte il percorso di fusione Martedì, 26 Gennaio 2016

    Il nome c'è, si chiamerà Cassa Rurale Alta Valsugana, e sarà un istituto di credito formato dalle attuali quattro Casse Rurali di Pergine, Caldonazzo, Levico Terme e Pinetana Fornace e Seregnano. Il percorso verso la fusione è stato definito in una riunione operativa tra i presidenti e direttori dei quattro istituti, dopo che i rispettivi consigli di amministrazione avevano approvato il piano complessivo. Nel servizio, le interviste ai presidenti: Franco Senesi della CR Pergine,...

  • Casse Rurali dell’Alta Valsugana. Parte il percorso di fusione Martedì, 26 Gennaio 2016

    Il nome c'è, si chiamerà Cassa Rurale Alta Valsugana, e sarà un istituto di credito formato dalle attuali quattro Casse Rurali di Pergine, Caldonazzo, Levico Terme e Pinetana Fornace e Seregnano. Il percorso verso la fusione è stato definito in una riunione operativa tra i presidenti e direttori dei quattro istituti, dopo che i rispettivi consigli di amministrazione avevano approvato il piano complessivo. Nel servizio, le interviste ai presidenti: Franco Senesi della CR Pergine,...

  • Cassa Rurale di Pergine: il bilancio sociale Lunedì, 03 Novembre 2014

    Talk-show al nuovo teatro per la presentazione del bilancio sociale. Oltre 400 persone ad ascoltare. Sartori: “L'Italia è in piena crisi, questa banca tiene”. Il direttore de Manincor: “Qualche difficoltà nei crediti; buona, a sorpresa, la raccolta”. Senesi: “700 mila euro spesi sul territorio nel 2013”. Il suo slogan: “Sempre insieme con fiducia”. Premiati 74 giovani meritevoli. Franco Senesi, presidente Cassa Rurale di Pergine Mauro de Manincor, direttore Cassa Rurale di Pergine...

  • Mondo cooperativo 2014 - puntata 9 Giovedì, 30 Ottobre 2014

    In questa puntata: - la cooperativa sociale Fidente presenta il progetto “Sorriso amico” offrendo anche a chi è escluso dal sistema sanitario una assistenza odontoiatrica di qualità; - la cooperativa La Sfera festeggia i 20 anni con un concorso di idee; - il bilancio sociale della Cassa Rurale di Pergine; - la nona puntata del vademecum sulla cooperazione (Quale altre forme di finanziamento ci sono a disposizione per le nuove imprese cooperative?). In chiusura la ricetta per preparare...

  • Mondo cooperativo - puntata 6 Lunedì, 21 Ottobre 2013

    In questa puntata: Le castegne della Cooperativa Castanicoltori del Trentino, zucca e formaggio nella ricetta proposta in questa puntata dallo chef Achille Leonardelli

  • Mondo cooperativo - puntata 5 Martedì, 15 Ottobre 2013

    In questa puntata: La farina di mais della cooperativa Agri90 e la carne della Federazione provinciale allevatori sono gli ingredienti della ricetta proposta dallo chef Achille Leonardelli