Famiglie Cooperative: al via un progetto per 22.000 soci Giovedì, 11 Luglio 2013

Otto Famiglie Cooperative, che danno servizio a quasi 22.000 soci in 40 paesi trentini, hanno deciso di unire le proprie forze per dare vita a un progetto di socialità a beneficio di tutta la base sociale, ma non solo

Non saranno solo i 22.000 soci delle otto Famiglie Cooperative coinvolte a beneficiare dei risultati raggiunti dal nuovo progetto di socialità coordinato da Federazione Trentina della Cooperazione, Sait e Associazione Cooperative Consumatori Distretto Adriatico. I risvolti positivi, infatti, ricadranno sulle loro famiglie e su tutte le persone che risiedono nei 40 paesi trentini dove sono presenti con i loro punti vendita la Coop Consumatori Alto Garda, la Famiglia Cooperativa Valle di Ledro, la Famiglia Cooperativa Vallagarina, la Famiglia Cooperativa di Isera, la Famiglia Cooperativa Monte Baldo, la Famiglia Cooperativa di Ronzo Chienis, la Famiglia Cooperativa Valle S. Felice e la Famiglia Cooperativa di Mori.

Il progetto, che prenderà il via nei prossimi giorni, consiste nell’individuare le buone prassi cooperative e le esigenze dei soci, e sviluppare un progetto di sistema utile a fornire servizi che vanno oltre la vendita di prodotti. Verranno elaborate iniziative mirate a coinvolgere maggiormente la base sociale, in modo da rispondere in maniera più precisa ed efficace alle esigenze e ai bisogni dei soci e del territorio. Il tutto grazie alla collaborazione progettuale di più realtà cooperative. Una sinergia che renderà possibile lo sviluppo di pratiche difficilmente realizzabili da una singola impresa. “Il punto chiave di questo progetto – spiega Claudio Toso, responsabile Politiche sociali e medie cooperative dell’Associazione Cooperative Consumatori Distretto Adriatico – consiste nell’individuare un assetto originale, distintivo e sostenibile della socialità dal punto di vista territoriale, organizzativo, economico e di risorse”.

Nei prossimi 12 mesi le otto cooperative coinvolte, che danno lavoro complessivamente a oltre 230 persone e possono contare su un fatturato di oltre 51 milioni di euro, affronteranno la prima fase di sperimentazione che consiste nell’elaborazione di una prima proposta concreta e nella costituzione del gruppo di lavoro che dovrà svilupparla e rendicontare i risultati raggiunti. Il tutto con il coordinamento di Luigi Padovese, psicologo e consulente esperto di socialità e partecipazione, e la collaborazione di Euricse.

“Attraverso questo progetto – precisa Luigi Pavana, direttore generale Sait – intendiamo sostenere il passaggio dalla socialità localmente, spontaneamente e autonomamente orientata che già contraddistingue l’agire delle nostre cooperative a una socialità organizzata, coordinata, sinergica e sostenibile”.

“Ogni cooperativa – aggiunge Giuseppe Fedrizzi, responsabile settore cooperative di consumo della Federazione Trentina della Cooperazione – manterrà la propria autonomia di azione, ma avrà a disposizione un progetto comune a sostegno dei propri obiettivi”.

“Il territorio e la comunità locale – commenta Carlo Dellasega, direttore generale della Federazione Trentina della Cooperazione – sono il luogo primario di riferimento dove la socialità si esprime, valorizzando le opportunità e le sinergie di intercooperazione presenti e le reti territoriali locali”.

Probabilmente troverai di tuo interesse anche

  • CFS - Cooperative Formative Scolastiche Venerdì, 20 Ottobre 2017

    Con il progetto delle Cooperative Formative Scolastiche, l'impresa cooperativa entra in classe. Secondo le nuove direttive della legge 107/2015 sull'alternanza scuola lavoro, la Cooperazione Trentina ha ideato uno strumento che risponde alle nuove necessità della scuola e allo stesso tempo offre una soluzione innovativa alle imprese cooperative che ospitano tirocini. Si tratta delle cooperative formative scolastiche, veri e propri laboratori di competenze, un ponte tra...

  • etikaplus: con etika il risparmio è (anche) a led Mercoledì, 18 Ottobre 2017

    Lampadine led a prezzi scontati per gli aderenti a etika, l'offerta luce e gas economica, ecologica e solidale. Un'iniziativa creata da Federazione Trentina della Cooperazione, Cassa Centrale Banca, Consolida, Sait, cooperativa sociale La Rete insieme a Dolomiti Energia. 

  • ScuoLAvoro Coop - puntata 10 Venerdì, 29 Settembre 2017

    Puntata conclusiva di questo primo ciclo di trasmissioni dedicato alle esperienze di CFS nelle scuole trentine. Egidio Formilan, responsabile dell'Ufficio di educazione e cultura cooperativa della Federazione, e Laura Pedron, responsabile del Servizio istruzione e formazione di secondo grado della Provincia Autonoma di Trento, tracciano un bilancio del primo anno di attività.

  • La difficoltà de viver sull’ert Lunedì, 18 Settembre 2017

    Nell'idioma trentino “ert” significa irto, ripido. Ma “ert” potrebbe simboleggiare le difficoltà di un'impresa, una Famiglia Cooperativa in questo caso, impegnata nel suo agire quotidiano in un territorio di montagna. Sul tema “La difficoltà  de viver sull'ert” la Famiglia Cooperativa Monte Baldo ha dedicato una serata al Teatro di Brentonico, durante la quale sono state proiettate alcune testimonianze di chi "sull'ert" ci vive e ha ben chiari i vantaggi, ma anche le difficoltà ....

  • La proposta di revisione dello statuto della Federazione Sabato, 09 Settembre 2017

    Il consiglio di amministrazione della Federazione ha approvato ieri all'unanimità la proposta della speciale Commissione per la revisione dello statuto varata il 5 settembre scorso. Tra le novità principali il rafforzamento del ruolo della Federazione Trentina della Cooperazione, la collaborazione tra i settori cooperativi, la trasparenza dei compensi degli organi sociali, una nuova composizione del consiglio di amministrazione. Fissati limiti ai mandati, agli...

  • Prima edizione di Coop Campus con gli studenti di Norcia Mercoledì, 19 Luglio 2017

    Cinte Tesino ha ospitato la prima edizione di Coop Campus Young, la scuola estiva di formazione cooperativa della Federazione Trentina della Cooperazione, promossa con il patrocinio della Provincia. All'iniziativa hanno partecipato 11 studenti delle scuole superiori di Norcia, uno dei centri maggiormente colpiti dal terremoto dello scorso anno.Intervenendo all'inaugurazione del Campus, il direttore generale della Federazione, Alessandro Ceschi, e Livia Ferrario, responsabile del...

  • ScuoLAvoro Coop - puntata 3 Martedì, 27 Giugno 2017

    La Cfs "Giovani cooperatori uniti" dell'Istituto Degasperi di Borgo Valsugana

  • ScuoLAvoro Coop - puntata 2 Venerdì, 23 Giugno 2017

    La III OG del liceo Rosmini di Trento ha costituito quest'anno la CFS "Applicando". Primo impegno di questa nuova impresa, la gestione del punto informativo di Educa.

  • Assemblea Federcoop 2017: luci, ombre e opportunità Venerdì, 09 Giugno 2017

    In occasione dell'assemblea 2017 della Federazione Trentina della Cooperazione, il presidente Mauro Fezzi e il direttore Alessandro Ceschi fanno un quadro dello stato di salute del movimento e delle sfide che lo attendono

  • Patto Federazione-Provincia per il rilancio del Trentino Venerdì, 09 Giugno 2017

    Federazione Trentina della Cooperazione e Provincia autonoma di Trento hanno individuato dieci specifici e reciproci impegni su altrettanti temi fondamentali: dai servizi decentrati sul territorio al lavoro, dalla vigilanza agli appalti, dalla formazione alle risorse a disposizione. Azioni concrete ad ampia ricaduta. A presentare l'accordo il direttore della Federazione Alessandro Ceschi e il presidente Pat Ugo Rossi