Colombia chiama Trentino. Obiettivo: piantare il seme cooperativo Giovedì, 17 Novembre 2016

Tre giorni in Trentino per conoscere il modello cooperativo e visitare alcune realtà del settore agricolo.

 

Il modello piace. Anche in Colombia.

E’ il modello della Cooperazione Trentina. Per tre giorni è stato visitato da una delegazione del Paese sudamericano per conoscerne le caratteristiche.

“Il tour è stato organizzato nell’ambito di un progetto gestito da Coopermondo, la onlus nazionale di Confcooperative di cui la Federazione Trentina della Cooperazione è socia. Il gruppo in visita – spiega Danilo Salerno, direttore di Coopermondo – è formato da pescicoltori, agricoltori e referenti del Sena, agenzia nazionale di formazione e sviluppo che fa capo al Governo colombiano e con la quale stiamo strutturando, assieme alla nostra Ambasciata, un progetto pluriennale di collaborazione”.

Tre giorni che hanno portato gli ospiti colombiani a conoscere in presa diretta alcune delle realtà cooperative impegnate negli ambiti di loro interesse: Ecomuseo del Vanoi (valorizzazione turistica locale), cooperativa Ecoopera (settore ecologico ambientale),  Melinda (settore frutticolo), Gruppo Mezzacorona (settore vitivinicolo), cooperativa Astro e Fondazione Edmund Mach (pescicoltura).

Conclusione alla sede della Federazione Trentina della Cooperazione.

Qui sono stati accolti da Egidio Formilan, responsabile dell’Ufficio Educazione e Cultura Cooperativa e dell’Ufficio Relazioni e Progetti Internazionali, affiancato dalla collega Elena Badeanschi e da Graziano Molon, direttore del Consorzio Vini del Trentino, entrambi componenti, assieme a Formilan, del team per l’internazionalizzazione della Federazione. Durante l’incontro i colleghi colombiani si sono detti molto interessati al ruolo della Federazione a presidio delle caratteristiche organizzative del sistema e per gli aspetti legati all’educazione cooperativa nelle scuole, alla formazione cooperativa degli adulti e all’accompagnamento per lo start up di imprese cooperative.

“Consideriamo la Cooperazione  italiana e in particolar modo quella Trentina per i suoi aspetti specifici - hanno sottolineato Juan Pablo Castro Morales e Luisa Gallo Herran, dell’Ufficio relazioni internazionali del Sena – come il partner fondamentale per sostenere il rilancio economico del nostro Paese. Vogliamo partire dalla ricostruzione di reti di fiducia, dall’educazione collaborativa da introdurre nelle scuole e dalla realizzazione di esperienze cooperative pilota nelle nostre aree rurali che possano dimostrare concretamente l’importanza di lavorare insieme per il futuro sostenibile delle nostre comunità. Per questo crediamo molto in questo progetto di partnership che stiamo delineando assieme”.

Probabilmente troverai di tuo interesse anche

  • Cooperazione Trentina, un sistema per fare la differenza Venerdì, 07 Giugno 2019

    In apertura della parte pubblica della 124^ assemblea della Federazione Trentina della Cooperazione (2019) è stato proiettato un filmato con i dati dei diversi settori del movimento cooperativo trentino e le brevi testimonianze dei cooperatori in risposta alla domanda: "E per te, qual è la prima cosa su cui lavorare?"

  • Premiate le classi del concorso scolastico “Custodi di parole” Giovedì, 30 Maggio 2019

    All'iniziativa hanno aderito 30 classi della scuola primaria e della scuola secondaria di primo e secondo grado, per un totale di oltre 520 studenti, che si sono impegnati nella realizzazione di vari materiali: video, dvd, lapbook, blog, cartelloni, dispense, powerpoint.Gli allievi della II C delle medie di Coredo hanno realizzato uno “scrigno della libertà”. Nel video il loro racconto, nelle parole di Martina e Manuel, e la testimonianza di Alessia Dobre della III LEB del Liceo "Fabio...

  • Con etika un risparmio di 1 milione 750 mila euro in bolletta Giovedì, 04 Aprile 2019

    Le 42 mila famiglie trentine che hanno scelto etika, l'offerta luce e gas della Cooperazione Trentina e Dolomiti Energia, hanno risparmiato complessivamente 1 milione e 750 mila euro in bolletta. Di più: hanno aiutato circa 40 persone con disabilità a sperimentare soluzioni abitative autonome e hanno inoltre salvaguardato l'ambiente trentino, con 14.700 tonnellate di anidride carbonica risparmiate, grazie all'utilizzo di energia green certificata.Questi alcuni dei dati dal...

  • L'ufficio a Bruxelles della Federazione Trentina della Cooperazione Martedì, 02 Aprile 2019

    La Federazione Trentina della Cooperazione è presente a Bruxelles con un ufficio per sostenere e promuovere il punto di vista delle cooperative trentine a livello europeo

  • Il video dell'udienza Lunedì, 25 Marzo 2019

    Hanno partecipato all'incontro con Francesco, sabato 16 marzo, in Aula Paolo VI, 252 cooperatori in rappresentanza di oltre 50 cooperative trentine.

  • L'esterometro Venerdì, 22 Febbraio 2019

  • Uscito il bando della prima edizione della borsa di studio Katia Tenni Mercoledì, 30 Gennaio 2019

    La Federazione Trentina della Cooperazione ha istituito una borsa di studio, del valore complessivo di 15 mila euro, da destinare a “Un progetto di intercooperazione territoriale che stimoli l'innovazione e veda protagonisti giovani cooperatori e cooperatrici”. L'iniziativa è intitolata alla memoria della dott.ssa Katia Tenni, stimata professionista impegnata negli organi di controllo di numerose cooperative trentine e nel collegio sindacale della...

  • L’innovazione nelle cooperative agricole del Trentino Lunedì, 21 Gennaio 2019

    Ad aver introdotto migliorie e innovazioni recenti sono perlopiù le cooperative vitivinicole e ortofrutticole. In cima all'elenco delle priorità di cambiamento c'è la volontà di convertire le prassi produttive nel rispetto di nuovi standard sostenibili, scegliendo il metodo biologico. Ancora: l'appartenenza alla forma cooperativa è fonte d'orgoglio nonché scelta ponderata. Sono solo alcuni dei risultati emersi dalla ricerca condotta da Euricse,...