Avviato il processo di possibile unione fra Cassa Rurale Alta Vallagarina e Lizzana e Cassa di Trento Venerdì, 30 Aprile 2021

Cassa Rurale Alta Vallagarina e Lizzana e Cassa di Trento-Lavis-Mezzocorona-Valle di Cembra hanno deliberato l’avvio della stesura di un protocollo di intesa per la possibile unione delle due importanti banche di credito cooperativo. Adriano Orsi e Giorgio Fracalossi: “Cerchiamo le migliori strategie per i nostri territori, soci e clienti.” Nasce la banca del territorio che comprende le due città del Trentino.

Con le delibere dei Consigli di Amministrazione è ufficialmente cominciato il percorso che si concluderà, dopo le necessarie autorizzazioni e l’approvazione da parte dei Soci nella primavera dell’anno prossimo, con la conferma e l’incremento dimensionale della maggiore Cassa del Trentino, seconda per rilevanza all’interno del Gruppo Bancario cooperativo nazionale “Cassa Centrale Banca”, con 29.000 soci, 380 collaboratori, una rete di 49 sportelli, un patrimonio di 300 milioni di euro e 6,5 miliardi di euro di masse amministrate.

I Presidenti hanno evidenziato la necessità d’essere protagonisti attivi nella costruzione del proprio futuro, creando i presupposti per l’elaborazione di nuovi progetti industriali volti a rinnovare i principi che stanno alla base del credito cooperativo, al fine di renderlo sempre più forte, in grado di garantire l’operatività bancaria completa e competitiva, capace di generare ricchezza e valore per i territori e conseguenti ricadute positive sull’economia, oltre che sul tessuto sociale delle Comunità.

La nuova Cassa svilupperà la sua forte presenza nelle aree territoriali comprese fra la comunità della Rotaliana, la Valle di Cembra, la città di Trento, la piana di Aldeno, la comunità della Vallagarina e la città di Rovereto. Una Cassa con interessi e base sociale completamente trentini e di indubbia forza per valore del patrimonio, qualità dell’attivo e prospettive reddituali.

Una straordinaria complementarietà di settori economici caratterizzerà la nuova realtà dove conviveranno industria, agricoltura, terziario, commercio, artigianato, turismo, settore pubblico ed intensità abitativa, nell’incontro delle grandi tradizioni culturali e sociali presenti nei territori.

L’obiettivo condiviso del progetto di unione fra i due Istituti è, secondo quanto comunicato dai Presidenti, quello di dare vita ad una realtà innovativa, caratterizzata da una gestione improntata a criteri di maggiore efficienza, da elevata attenzione ai rischi e da efficace governo societario. Questi, infatti, sono ritenuti essere i presupposti fondamentali per continuare ad esercitare stabilmente la mutualità, facendo di essa uno strumento per la crescita dei territori di riferimento e per la costruzione di un modello di sviluppo, dove la persona e le Comunità siano sempre tenute al centro dell’attenzione, offrendo i migliori servizi e sostenendo il mondo dell’associazionismo e del volontariato.

Nel Protocollo di Intesa si prevederà una Governance in grado di garantire un’equilibrata rappresentanza ai Soci delle due Casse interessate dal progetto e di coniugare una buona conoscenza dei territori e dei settori di competenza con l’elaborazione di modelli organizzativi di elevata qualità e tali da garantire alti livelli di produttività e di servizio a Soci, famiglie ed imprese.

Per Adriano Orsi e Giorgio Fracalossi “Il mondo ed il mercato cambiano rapidamente ma la fedeltà ai valori fondanti della cooperazione di credito rimane immutata. Con questo progetto sarà possibile dar vita ad un nuovo, importante soggetto che assumerà un ruolo primario per il futuro economico e sociale del nostro territorio.”

Fonte: Cassa di Trento - Cassa Rurale Alta Vallagarina e Lizzana

Probabilmente troverai di tuo interesse anche

  • Cassa Rurale di Trento: nuova area self Banch’io in via Belenzani Lunedì, 17 Settembre 2018

    “Più spazio alla tecnologia, più tempo alla consulenza”. Nasce da questo concetto il progetto “Banch'io” della Cassa Rurale di Trento, avviato cinque anni fa e, oggi, attivo in nove filiali dell'istituto di credito cooperativo.L' ultima attivazione a inizio settembre negli spazi rinnovati della filiale di via Belenzani a Trento.

  • ScuoLAvoro Coop - puntata 9 Mercoledì, 20 Settembre 2017

    La Cfs "CIFS - Cooperativa Informatici Senza Frontiere" costituita dalle ragazze e dai ragazzi della 3 C Informatica dell'Istituto tecnico Buonarroti-Pozzo, che hanno approfondito la conoscenza della cooperazione con Cassa Rurale di Trento e avviato un progetto in collaborazione con Ibt

  • Vincere la sfida della sostenibilità Martedì, 10 Gennaio 2017

    I giovani con le loro scelte possono vincere le sfide del futuro e realizzare un mondo dove temi quali sostenibilità ambientale e dignità sociale del lavoro siano delle priorità. E' quanto emerge dalle interviste all'economista Leonardo Becchetti e a Rainer Atzwanger di Cassa Centrale Banca, ospiti del primo appuntamento di EticaMente, il percorso formativo organizzato dall'associazione Giovani Cooperatori per avvicinare le giovani generazioni al mondo dell'economia e della finanza con...

  • Una giornata con Silvio Stefani (CR Bassa Valsugana) Lunedì, 03 Ottobre 2016

    Il racconto di Silvio Stefani, ex presidente della Cassa Rurale Bassa Valsugana. In chiusura Francesco Crepaz, della Cassa Rurale di Trento, risponde alla domanda: "Quali strumenti di accesso al credito sono previsti per una nuova cooperativa?"

  • Mondo cooperativo 2015 - puntata 11 Lunedì, 16 Maggio 2016

    In questa puntata: 

  • Mondo cooperativo 2015 - puntata 8 Lunedì, 16 Maggio 2016

    In questa puntata:  - la "Filiera del riuso" delle cooperative Ge@, CS4 e Aurora - le borse di studio della Fondazione Cassa Rurale di Trento - i prossimi appuntamenti in agenda

  • Fondazione Cassa Rurale di Trento: le borse di studio “volano” in Europa Lunedì, 28 Dicembre 2015

    La Fondazione Cassa Rurale di Trento ha premiato tre progetti di ricerca transnazionali di altrettanti giovani “cervelli” trentini. Le borse di studio assegnate spalancano le porte a progetti di studio europei e di ricerca nei campi umanistico, giuridico e scientifico.  Nel servizio l'intervista alla presidente della Fondazione Rossana Gramegna e ai tre premiati: Davide Maggipinto, Eleonora Garzia e Davide Giampiccolo.

  • Fondazione Cassa Rurale di Trento: le borse di studio “volano” in Europa Lunedì, 28 Dicembre 2015

    La Fondazione Cassa Rurale di Trento ha premiato tre progetti di ricerca transnazionali di altrettanti giovani “cervelli” trentini. Le borse di studio assegnate spalancano le porte a progetti di studio europei e di ricerca nei campi umanistico, giuridico e scientifico.  Nel servizio l'intervista alla presidente della Fondazione Rossana Gramegna e ai tre premiati: Davide Maggipinto, Eleonora Garzia e Davide Giampiccolo.

  • Caffè cooperativo 2014 - I finanziamenti alle cooperative Martedì, 08 Settembre 2015

    Gli aiuti ai giovani, i fondi mutualistici, le garanzie e fideiussioni offerte alle cooperative agricole e non solo. Il tema di questa puntata sono i finanziamenti possibili per le cooperative. Ospiti della conduttrice Elisa Dossi sono Roberto Simoni (Promocoop), Claudio Grassi (Cooperfidi) e Francesco Crepaz (Cassa Rurale di Trento).

  • Caffè cooperativo 2014 - I finanziamenti alle cooperative Martedì, 08 Settembre 2015

    Gli aiuti ai giovani, i fondi mutualistici, le garanzie e fideiussioni offerte alle cooperative agricole e non solo. Il tema di questa puntata sono i finanziamenti possibili per le cooperative. Ospiti della conduttrice Elisa Dossi sono Roberto Simoni (Promocoop), Claudio Grassi (Cooperfidi) e Francesco Crepaz (Cassa Rurale di Trento).