Alto Garda: inizia l'era dell'olivicoltura 4.0 con Uliva Gis Venerdì, 09 Marzo 2018

Il futuro è … liscio come l’olio, ma soprattutto è gestito da una rete informatica che ne garantisce ogni aspetto: dalla sostenibilità ambientale alla certificazione della qualità. 

Un progetto decisamente innovativo, unico nel suo genere, presentato stamane al Palacongressi di Riva del Garda, fortemente voluto dalla locale Agraria Riva del Garda, in sinergia con la Fondazione Edmund Mach, AIPO Verona e gli organismi di tutela dell’olio extravergine gardesano. L’olivicoltura a portata di click? «Sicuramente un nuovo modo di coltivare l’oliva, sfruttando questo sistema di geolocalizzazione e i suoi riscontri telematici, messi in rete in tempo reale, tramite una piattaforma molto complessa, ma altrettanto pratica: si vede sul telefonino dei contadini che hanno aderito all’iniziativa di Agraria Riva del Garda. Insomma… il futuro dell’olio abita qui». Spiega così, in estrema sintesi, Steno Fontanari, ricercatore della Fondazione Mach, curatore del sistema Uliva GIS (Geographic Information System). Metodo d’analisi satellitare per stabilire ogni tipo d’intervento agricolo tra gli uliveti gardesani. Censendo gli oltre 120 mila ulivi, per stabilire pratiche d’inerbimento, irrigazione e trattamenti preventivi.

Al convegno di stamane, la sala gremita da oltre un centinaio di ‘cultori delle cultivar olearie’, si è parlato di ogni tipo d’innovazione agronomica legata alle pregiate olive del Garda. Fabbisogno agronomico, sistemi di miglioramento fondiario e d’interventi irrigui, ma anche recupero del passato per gestire ancora meglio il futuro.

Lo hanno ribadito gli esperti, lo ha evidenziato anzitutto Giorgio Planchenstainer, presidente di Agraria.

«Un portale web, un App per smartphone che consente ai nostri soci di coltivare al meglio i propri poderi. Dalla concimazione ai tempi di raccolta. Tutto questo per garantire la qualità del nostro EVO».

Confronti e stimoli, subito riportati in primo piano anche da Furio Battelini, direttore di produzione di Agraria. «Uliva GIS applicato appunto all’olivo, progetto che nasce dal cosiddetto PICA, attuato da Cavit per la viticoltura trentina e dunque uno strumento sinergico mirato alla qualità». Inoltre Massimo Fia – direttore generale – e gli altri relatori hanno sottolineato le possibili, immediate positive ricadute su tutto il comparto rurale gardesano. «La tracciabilità sarà davvero alla luce del sole, senza alcun sotterfugio. Valorizzando tutto il territorio, la sua biodiversità. Indispensabile per fare la differenza».

Con l’innovazione a portata di tutti.

Evoluzione qualitativa, educazione al consumo. Rispetto ambientale. Con l’EVO che mette in contatto tutti i coltivatori e - tramite il progetto informatico appena presentato -  condivide esperienze, tramanda saperi, tutela dunque i sapori.

Fonte: Agraria di Riva del Garda

Probabilmente troverai di tuo interesse anche

  • Perché occuparsi di sostenibilità? Mercoledì, 14 Novembre 2018

    Quello della sostenibilità è un tema di grande attualità all'interno del movimento cooperativo trentino. Il video propone una sintesi dei punti di vista presentati nel corso degli incontri organizzati dall'associazione Giovani Cooperatori Trentini per approfondire la sostenibilità agroalimentare, ma anche la biodiversità e i nuovi stili di vita possibili.

  • Di Comune in Comune - puntata 5 Lunedì, 05 Marzo 2018

    Territorio: Comune di Riva del GardaCooperative coinvolte: Archè, Agraria di Riva del Garda

  • Nasce la Comunità del cibo Garda Dolomiti Giovedì, 10 Novembre 2016

    Sette prodotti che rappresentano altrettante eccellenze della cooperazione agricola trentina di Alto Garda, Giudicarie e Valle dei Laghi. “Punte” di una produzione fortemente radicata sul territorio, di cui esprime le caratteristiche, la forza e l'impegno di tanti produttori associati in cooperativa. Nasce da questi presupposti l'associazione “Comunità del cibo Garda Dolomiti” che si presenterà ufficialmente domani alla cantina di Toblino. I promotori di...

  • L'olio dell'Agraria di Riva del Garda Giovedì, 06 Ottobre 2016

    L'olio prodotto dall'Agraria di Riva del Garda, raccontato dal direttore Massimo Fia.

  • Io vado fuori | Agraria di Riva del Garda Lunedì, 14 Luglio 2014

    L'esperienza dell'Agraria di Riva del Garda raccontata dal direttore Massimo Fia

  • Mondo cooperativo 2014 - puntata 1 Lunedì, 30 Giugno 2014

    Nella prima puntata di "Mondo cooperativo": l'inaugurazione del nuovo negozio a Trento di Mandacarù, la sperimentazione in collaborazione con la Federazione delle scuole materne dell'I-Theatre creato dalla cooperativa Computer Learning, le nuove inaugurazione della cooperazione di consumo a Carano (Famiglia Cooperativa di Cavalese) e Strigno (Famiglia Cooperativa Valsugana) e il vademecum sulla cooperazione (Perchè costituire una cooperativa?). In chiusura lo chef Cristian Bertol mostra...

  • TCA | La cooperazione: dalla terra alla tavola - Olio extravergine Dop del Garda Mercoledì, 16 Gennaio 2013

    Agraria di Riva del Garda, olio di oliva extravergine del Garda, gli oliveti dove vengono coltivate e raccolte le olive che diventano prezioso nettare Dop – Denominazione di Origine Protetta. Non solo immagini ma anche interviste con il presidente e il direttore di Agraria Riva, Roberto Planchestainer e Massimo Fia, e l’enologo Furio Battelini. Perché, Agraria Riva, è soprattutto olio di oliva ma è anche vino e molti altri prodotti che si possono acquistare nella...