Al Cooperquiz tornano il Liceo Filzi di Rovereto e gli Artigianelli di Trento Lunedì, 04 Aprile 2016

La terza puntata di gioco, in onda martedì 5 aprile, alle 18 su Trentino Tv, vedrà confrontarsi la 3^ Lea del Liceo Filzi di Rovereto, scuola che si è aggiudicata la prima edizione del programma, e la 4^ B dell’Istituto Pavoniano Artigianelli di Trento, dove è nato il logo del Cooperquiz

Entrambi gli istituto in gioco nella puntata di domani, in onda alle 18 su Trentino Tv, sono amici del Cooperquiz fin dalla sua nascita. Da un lato, infatti, prenderà posto la squadra della 3^Lea del Liceo Filzi di Rovereto, la scuola che si è aggiudicata la prima edizione del programma e ha festeggiato con un viaggio di istruzione a Rochdale, in Inghilterra, dove è nata la prima cooperativa in Europa.

Di fronte a loro i ragazzi e le ragazze della 4^B “tecnico grafico multimediale” dell’Istituto Pavoniano Artigianelli per le arti grafiche di Trento, che non si era iscritto alla prima edizione, ma aveva comunque avuto un ruolo fondamentale. È qui che è nato il logo del Cooperquiz, dalla creatività di Federica Ferretti.

Prosegue così la trasmissione televisiva ideata e realizzata dall’ufficio stampa della Federazione Trentina della Cooperazione, in collaborazione con l’ufficio di educazione cooperativa, per promuovere il metodo cooperativo in modo divertente attraverso il gioco. Dalla puntata di domani, terza eliminatoria, uscirà il nome della squadra che parteciperà alla seconda semifinale. È possibile rivedere la puntata, in replica, su Trentino Tv sabato alle 14.30 e su Tnn domenica alle 10.00.

Terminata la puntata sarà possibile continuare a seguire il Cooperquiz on line attraverso gli aggiornamenti sul sito cooperazionetrentina.it, sulla pagina Facebook della Cooperazione Trentina e sul profilo Twitter CooperTrentina. Le puntata già andate in onda saranno disponibili sulla web tv cooperazione.tv, insieme a quelle delle due edizioni precedenti.

 

LE SQUADRE IN GIOCO

3^ Lea Liceo Filzi di Rovereto (Acs Give me five) – Tre anni di cooperazione

L’associazione cooperativa scolastica “Give me five” è stata costituita nel 2013 dagli studenti e dalle studentesse allora iscritte alla 1^ Lea del Liceo Filzi di Rovereto. Oggi i giovani soci, iscritti alla 3^ Lea, sono cresciuti e con loro la cooperativa scolastica che nel tempo è stata strumento utile per sperimentare il lavoro in gruppo e realizzare diverse attività, dalla vendita di frutta, yogurt e saponette, all’organizzazione di eventi di beneficenza in collaborazione con alcune cooperative sociali del territorio. Anche quest’anno il ricavato verrà utilizzato in parte per autofinanziare il viaggio di istruzione e in parte per sostenere l’associazione Apibimi di Volano.

Prosegue quindi a pieno ritmo la formazione cooperativa delle ragazze e dei ragazzi iscritti oggi alla 3^ Lea del Liceo Filzi, opzione economico e sociale, che stanno frequentando un indirizzo che offre spazio alla cooperazione con due ore settimanale dedicate allo studio e alla conoscenza del sistema cooperativo.

L’obiettivo della partecipazione al Cooperquiz? Anche quello è cooperativo, per la classe accompagnata dalla prof.ssa Paola Sterni, che sperano di poter conoscere altre Acs e di avere l’opportunità di creare un gruppo ancora più affiatato.

4^ B Istituto Pavoniano Artigianelli di Trento – Creatività in gioco

Creatività, ma anche approfondite conoscenze nel campo della grafica e della multimedialità sono gli elementi che contraddistinguono le ragazze e i ragazzi della 4^ B “tecnico grafico multimediale” dell’Istituto Pavoniano Artigianelli per le arti grafiche di Trento. Elementi sviluppati grazie a un’offerta formativa che unisce teoria e pratica a progetti come, ad esempio, Arte Impresa, una simulazione di una vera e propria azienda con tanto di cliente esterno, e la realizzazione del calendario di istituto, quest’anno dedicato al confronto tra vita social e vita reale. Tra le attività svolte, ha sicuramente lasciato il segno la produzione di un documentario di sensibilizzazione contro il gioco d’azzardo che ha portato la classe ad approfondire il tema anche grazie all’incontro con un ex giocatore che ha raccontato la propria esperienza.

Dietro la partecipazione al Cooperquiz in questo caso c’è anche un interesse professionale. Studiando riprese e montaggio video, infatti, poter vedere uno studio televisivo e conoscere le professionalità che lavorano dietro le quinte di un programma rappresenta un’interessante occasione formativa. Rimane comunque un’esperienza di gioco e divertimento, a cui partecipano accompagnati dal loro docente prof. Daniele Fortarel. “Siamo una classe molto competitiva e ci piacciono le sfide” scherzano presentandosi in trasmissione.