A Villa Agnedo per parlare del futuro delle persone con disabilità Lunedì, 20 Maggio 2019

Dopo la grande partecipazione a Borgo Valsugana, la Comunità Valsugana e Tesino e la cooperativa sociale CS4 propongono anche a Villa Agnedo, domani 21 maggio, una serata sul Dopo di Noi. Genitori e famigliari di persone con disabilità potranno ascoltare le testimonianze di chi ha già vissuto esperienze di distacco e di autonomia dei loro figli e conoscere il progetto “Andiamo a vivere assieme” che ha l’obiettivo di individuare soluzioni abitative innovative, capaci di valorizzare il diritto alla scelta e la vita indipendente delle persone con disabilità.

“Chi si occuperà di mio figlio quando non ci sarò? È un’idea che non mi fa dormire la notte.” È questo il pensiero di molti genitori di persone con disabilità. Per le famiglie immaginare il futuro di un figlio fragile, è infatti difficile, farlo da sole è forse impossibile. Per questo la cooperativa sociale CS4 e la Comunità di Valsugana e Tesino, hanno costruito il progetto “Andiamo a vivere assieme?” che dopo essere stato presentato alcune settimane fa a Borgo Valsugana in una serata molto partecipata, sarà illustrato il 21 maggio alle 20 nel Centro “Villa Prati” a Villa Agnedo (Comune di Castel Ivano, Piazza B.V. Della Mercede, 2).

Il primo passo di questo percorso è dare spazio alle famiglie perché possano esprimere il loro parere, per informarle e sostenerle. Per questo il cuore della serata sarà la testimonianza di alcuni genitori che hanno già vissuto esperienze di distacco legati a percorsi verso l’autonomia dei propri figli. Storie che danno la forza di guardare al futuro e dimostrano come questi percorsi non debbano essere necessariamente legati al “Dopo di Noi”, ma possano essere costruiti prima, come si propone di fare il progetto “Andiamo a vivere assieme?” promosso dalla Comunità di Valle insieme alla cooperativa sociale CS4 che ha l’attivo già iniziative per il sostegno alla vita indipendente finanziati dal Fondo sociale etika. “Alle famiglie e alle persone con disabilità – spiega Anna Orsingher, direttrice della cooperativa CS4 – proponiamo, attraverso un percorso per tappe, di co-costruire con un nuovo servizio. Dopo la prima fase informativa volta anche a raccogliere l’interesse e l’adesione a partecipare, il percorso proseguirà con incontri individualizzati con le famiglie e con le persone con disabilità, nei quali verranno proposti strumenti di raccolta e di analisi di desideri, preferenze, visioni di sé, visioni dell’altro e visioni sul futuro. Non si vuole calare dall’alto un servizio, bensì costruirlo dal basso, a partire proprio dalle parole di coloro che saranno i destinatari del servizio stesso. La costruzione di un percorso condiviso passerà attraverso l’organizzazione e il mantenimento di focus group tra famigliari e tra persone con disabilità, che diventeranno luoghi di pensiero, di confronto, di supporto e di decisione attorno al proprio futuro o dei propri figli. I dati raccolti negli incontri individuali e nelle interviste, orienteranno l’individuazione delle famiglie “pronte” a sperimentarsi in un’esperienza di distacco e di autonomia.

Le stesse famiglie saranno coinvolte nella programmazione di 11 weekend di permanenza in un appartamento appositamente individuato, nel periodo compreso tra ottobre 2019 e gennaio 2020. Questo periodo fornirà elementi utili all’osservazione delle dinamiche individuali e di gruppo, all’individuazione delle reali necessità delle persone, partendo dalle quali educatori e operatori, coordinati dal referente di progetto e dalla psicologa, potranno costruire una progettazione educativa.

Giuliana Gilli, vicepresidente e assessore alle Politiche sociali e Maria Angela Zadra, responsabile del Settore socio-assistenziale della Comunità Valsugana e Tesino sottolineano come il sostegno da parte della Comunità non sia solo economico, ma anche volto ad accompagnare il percorso dei cittadini più fragili e delle loro famiglie.

Gli eventi informativi si inseriscono in percorso culturale di formazione e sensibilizzazione che CS4 insieme ad altre cooperative sociali trentine e al consorzio Consolida sta realizzando dallo scorso ottobre nell’ambito dell’iniziativa “Abitare inclusivo delle persone con disabilità in Trentino: modelli ed esperienze” che ha il sostengo della Provincia autonoma di Trento.

Fonte: CS4

Probabilmente troverai di tuo interesse anche

  • Abitare inclusivo: l'esperienza di Pordenone Sabato, 27 Ottobre 2018

    Al convegno organizzato da Consolida su "L'abitare inclusivo delle persone con disabilità in Trentino: modelli ed esperienza", Luisa Montico, della Fondazione Down Friuli Venezia Giulia, ha portato l'esperienza avviata nel 2001 a Pordenone che ha già permesso a molte persone di costruirsi una vita autonoma.

  • Cos'è l'abitare inclusivo Sabato, 27 Ottobre 2018

    Quando si parla di abitare inclusivo cosa si intende? Perchè è un tema fondamentale nella creazione di condizioni di vita autonoma per persone con disabilità? Lo spiega Piergiorgio Reggio, presidente della Fondazione Demarchi, intervenuto al convegno organizzato da Consolida su "L'abitare inclusivo delle persone con disabilità in Trentino: modelli ed esperienze"

  • L'esperienza dell'abitare inclusivo della cooperazione sociale trentina Sabato, 27 Ottobre 2018

    In occasione del convegno organizzato da Consolida sul tema dell'abitare inclusivo delle persone con disabilità, la vicepresidente Francesca Gennai fa il punto sui risultati e sull'esperienza raggiunta in questo ambito

  • Elezioni: i candidati presidente rispondono alle proposte della cooperazione sociale Giovedì, 18 Ottobre 2018

    Condensate in cinque punti, il Consolida ha illustrato ai candidati alle elezioni del 21 ottobre le proprie proposte su welfare e lavoro per il futuro del Trentino. Nel video, le impressioni e gli impegni dei candidati presidente che hanno partecipato all'incontro: Ugo Rossi (Patt), Giorgio Tonini (Alleanza democratica e popolare), Antonella Valer (Sinistra per il Trentino), Paolo Primon (Popoli Liberi), Roberto De Laurentis (Tre).

  • Le proposte alla politica della cooperazione sociale Lunedì, 15 Ottobre 2018

    Condensate in cinque punti, il Consolida ha illustrato ai candidati alle elezioni del 21 ottobre le proprie priorità su welfare e lavoro per il futuro del Trentino. Nel video, le interviste a Serenella Cipriani, presidente di Consolida, e alla vicepresidente Francesca Gennai.

  • I progetti finanziati con il fondo sociale di etika Martedì, 04 Settembre 2018

    Sono 36.300 i trentini che hanno aderito a etika, l'offerta della Cooperazione Trentina (Federazione, Cassa Centrale Banca, Sait – Famiglie Cooperative, Consolida e la cooperativa sociale La Rete) e di Dolomiti Energia per l'acquisto di luce e gas.Oltre a beneficiare di uno sconto in bolletta e di numerose altre agevolazioni, i sottoscrittori hanno anche generato un vantaggio sociale, poiché per ogni contratto firmato Dolomiti Energia si è impegnata a versare ogni anno 10 euro al...

  • Etika, l'energia che cresce - il video Giovedì, 30 Novembre 2017

    La video animazione di presentazione del progetto Etika, l'energia che cresce: economica, ecologica, solidale."Possibile e insieme, il futuro che stiamo immaginando".

  • Riforma anziani: le proposte delle cooperative sociali di Consolida Martedì, 07 Novembre 2017

    E' iniziata in Consiglio provinciale la discussione sul disegno di legge di riforma del welfare anziani. Consolida ha organizzato un convegno per presentare le proposte di emendamento della cooperazione sociale.Nel video, le interviste a Italo Monfredini, direttore generale del gruppo Spes e consigliere di Consolida, e a Luca Zeni, assessore provinciale alla Salute.

  • etikaplus: con etika il risparmio è (anche) a led Mercoledì, 18 Ottobre 2017

    Lampadine led a prezzi scontati per gli aderenti a etika, l'offerta luce e gas economica, ecologica e solidale. Un'iniziativa creata da Federazione Trentina della Cooperazione, Cassa Centrale Banca, Consolida, Sait, cooperativa sociale La Rete insieme a Dolomiti Energia. 

  • etika Martedì, 06 Dicembre 2016

    Si chiama etika l'offerta dedicata ai soci e ai clienti delle Casse Rurali trentine e ai soci delle Famiglie Cooperative aderenti al consorzio Sait che potranno risparmiare sulle bollette di casa, tutelare l'ambiente e aiutare le persone con disabilità  e le loro famiglie.