A Trento e a Lavarone: “Va’ pensiero, storie ambulanti” Giovedì, 03 Ottobre 2019

Doppia proiezione del film documentario alla Sala della Cooperazione a Trento e al Cinema Teatro Dolomiti di Lavarone. Parole, immagini, musica, testimonianze dedicate a un tema di stretta attualità.

Un pubblico selezionato ma molto interessato ha partecipato alla doppia proiezione del film documentario “Va’ pensiero, storie ambulanti”, inserito nel calendario della quinta “Settimana dell’Accoglienza”.

E’ stato proposto, ieri, in doppia proiezione: nel tardo pomeriggio alla Sala della Cooperazione a Trento e, in serata, al Cinema Teatro Dolomiti di Lavarone.

Il film affronta un tema di strettissima attualità. E lo fa raccontando tre storie di vita vissuta. “Aiuta il migrante a uscire dall’anonimato e l’opinione pubblica a riscoprire l’uomo dietro la vittima – è stato osservato dai promotori - La più famosa delle arie verdiane, voce corale dei prigionieri ebrei in Babilonia, fa da sottofondo alla nostalgia di chi, lontano dalla propria terra, incontra indifferenza, avversione e talvolta, come nel caso delle storie dei protagonisti, violenza. Le parole di odio e le paure possono alimentare azioni violente”.

Il regista è Dagmawi Yimer. “Nato e cresciuto ad Addis Abeba – è stato detto - ha lasciato il suo paese in seguito ai gravi disordini postelettorali del 2005 che portarono all’uccisione e al ferimento di centinaia di giovani. Dopo un lungo viaggio attraverso il deserto libico e il Mediterraneo, era sbarcato a Lampedusa il 30 luglio 2006. A Roma, dopo aver preso parte a un laboratorio di video partecipato nel 2007, aveva realizzato insieme ad altri cinque migranti il film Il deserto e il mare. Da quel momento in avanti è stato regista di altri film molto apprezzati sul tema dell’immigrazione”.

Tre i protagonisti del film “Va’ pensiero, storie di ambulanti”: Mohammed Ba, 50 anni di età, attore ed educatore senegalese residente in Italia da 14 anni accoltellato il 31 maggio di dieci anni fa in pieno giorno nel centro di Milano; Mor e Cheikh, anche loro immigrati dal Senegal e residente a Firenze, colpiti il 13 dicembre di otto anni fa mentre sono al lavoro al mercato di San Lorenzo.

Le storie dei protagonisti si incrociano al racconto delle loro esperienze di vita, a volte drammatiche. Malgrado tutto alimentano le loro speranze di continuare a vivere in Italia ma sempre con la continua paura e incertezza di incrociare uno sguardo o un gesto che li riporti al momento dell’aggressione.

L’occasione ha offerto lo spunto anche per un dialogo con il regista su molti aspetti che ruotano attorno al tema dell’immigrazione. “Un dato fa riflettere – è stato precisato – I crimini di odio sono in aumento. Nel 2016 era 736. L’anno dopo, nel 2017, ne sono stati registrati 1048”. Sul tema delle morti in mare è stata ricordato che “a fronte del calo drastico degli arrivi, pari all’80%, sono in aumento le morti in mare. Il dato più recente è del 21 settembre scorso: 1728 vittime. Come dire: meno arrivi ma più annegamenti”.

Non solo parole e immagini hanno caratterizzato l’evento. Spazio e tempo sono stati riservati alla musica proposta dal trio di percussionisti Sasouba (tradotto: il tuo domani) guidati da Samba Sagna.

Probabilmente troverai di tuo interesse anche

  • La Cooperazione Trentina agli Stati generali della montagna Martedì, 02 Luglio 2019

    La Cooperazione Trentina e l'associazione Giovani cooperatori trentini hanno partecipato all'evento di chiusura degli Stati generali della montagna, portando il loro contributo per l'elaborazione di un piano di proposte strategiche per la valorizzazione del territorio montano.

  • Riscoperti i giochi di una volta per gli ospiti della Casa di riposo Martedì, 25 Giugno 2019

    Le studentesse della quarta A dell' Istituto di Istruzione Marie Curie di Pergine, indirizzo in scienze umane, hanno ricreato in classe, sotto la guida degli ospiti del Centro diurno della Casa di riposo di Povo, alcuni giochi di una volta, che hanno adattato alle capacità fisiche attuali degli anziani. Il lavoro è stato presentato dalle studentesse all'interno dell'Alzheimer Fest di Povo. Una valida psicomotricità - hanno appreso le studentesse - consente agli...

  • Cooperazione Trentina, un sistema per fare la differenza Venerdì, 07 Giugno 2019

    In apertura della parte pubblica della 124^ assemblea della Federazione Trentina della Cooperazione (2019) è stato proiettato un filmato con i dati dei diversi settori del movimento cooperativo trentino e le brevi testimonianze dei cooperatori in risposta alla domanda: "E per te, qual è la prima cosa su cui lavorare?"

  • Premiate le classi del concorso scolastico “Custodi di parole” Giovedì, 30 Maggio 2019

    All'iniziativa hanno aderito 30 classi della scuola primaria e della scuola secondaria di primo e secondo grado, per un totale di oltre 520 studenti, che si sono impegnati nella realizzazione di vari materiali: video, dvd, lapbook, blog, cartelloni, dispense, powerpoint.Gli allievi della II C delle medie di Coredo hanno realizzato uno “scrigno della libertà”. Nel video il loro racconto, nelle parole di Martina e Manuel, e la testimonianza di Alessia Dobre della III LEB del Liceo "Fabio...

  • Con etika un risparmio di 1 milione 750 mila euro in bolletta Giovedì, 04 Aprile 2019

    Le 42 mila famiglie trentine che hanno scelto etika, l'offerta luce e gas della Cooperazione Trentina e Dolomiti Energia, hanno risparmiato complessivamente 1 milione e 750 mila euro in bolletta. Di più: hanno aiutato circa 40 persone con disabilità a sperimentare soluzioni abitative autonome e hanno inoltre salvaguardato l'ambiente trentino, con 14.700 tonnellate di anidride carbonica risparmiate, grazie all'utilizzo di energia green certificata.Questi alcuni dei dati dal...

  • L'ufficio a Bruxelles della Federazione Trentina della Cooperazione Martedì, 02 Aprile 2019

    La Federazione Trentina della Cooperazione è presente a Bruxelles con un ufficio per sostenere e promuovere il punto di vista delle cooperative trentine a livello europeo

  • Il video dell'udienza Lunedì, 25 Marzo 2019

    Hanno partecipato all'incontro con Francesco, sabato 16 marzo, in Aula Paolo VI, 252 cooperatori in rappresentanza di oltre 50 cooperative trentine.

  • L'esterometro Venerdì, 22 Febbraio 2019

  • Uscito il bando della prima edizione della borsa di studio Katia Tenni Mercoledì, 30 Gennaio 2019

    La Federazione Trentina della Cooperazione ha istituito una borsa di studio, del valore complessivo di 15 mila euro, da destinare a “Un progetto di intercooperazione territoriale che stimoli l'innovazione e veda protagonisti giovani cooperatori e cooperatrici”. L'iniziativa è intitolata alla memoria della dott.ssa Katia Tenni, stimata professionista impegnata negli organi di controllo di numerose cooperative trentine e nel collegio sindacale della...