A Scurelle porte aperte a Ecoopera Sabato, 24 Settembre 2016

Iniziativa per far conoscere i servizi e i mestieri di chi opera per l’ambiente. Seconda edizione di un’idea nata dodici mesi fa. 

Si parla di:

Un sabato di inizio autunno o di fine estate, considerato il quadro meteo che l’ha caratterizzata con il sole a illuminare una intera mattinata pensata e proposta per far conoscere Ecoopera, servizi e mestieri di chi lavora per l’ambiente.

E’ successo oggi a Scurelle. Questa località della bassa Valsugana ospita la sede amministrativa di Ecoopera (realtà presieduta da Renzo Cescato e diretta da Angiola Brida) e, qui, sorge il Centro Logistico Est con lo stoccaggio temporaneo dei rifiuti ritirati dalle aziende.

L’iniziativa “Porte Aperte” ha scritto un nuovo capitolo della sua giovane storia. Il debutto un anno fa, nel 2015 a Vezzano, “dove si trova – viene ricordato - uno dei centri logistici di Ecoopera per la raccolta dei rifiuti speciali e speciali pericolosi”.

Ecoopera è nata nel 2013 dalla fusione di tre realtà: Lavoro Servizi Valsugana, Cet e Cicogna Servizi.

“L’obiettivo di Porte Aperte – hanno spiegato gli organizzatori – è duplice. Far conoscere i mestieri di Ecoopera, i presidi ambientali che essa gestisce (depuratori, servizio di igiene urbana) e gli interventi di risanamento effettuati ogni giorno (spurghi, ritiro rifiuti, bonifiche) per risolvere problemi grandi e piccoli”.

Inoltre “mettere in luce l’attenta e scrupolosa conduzione di Ecoopera – viene aggiunto  -nel rispetto delle severe norme di legge in materia di rifiuti e del complesso processo autorizzativo che sta alla base della localizzazione di questi impianti. I centri logistici della nostra cooperativa – viene osservato - hanno ottenuto la positiva pronuncia di compatibilità ambientale nel procedimento Via ante-operam dalla Provincia Autonoma di Trento e, successivamente, l’Autorizzazione Integrata Ambientale che impone controlli e vincoli di miglioramento secondo le migliori tecnologie applicabili”.

Da ultimo, ma assolutamente non meno importante, “Ecoopera, già in possesso della certificazione di sistema Qualità-Sicurezza-Ambiente, è in procinto di ottenere la prestigiosa registrazione ambientale europea (in sigla Emas) come ulteriore segno di un impegno costante per la salute e salvaguardia ambientale, e per una comunicazione puntuale e veritiera nei confronti dei residenti e dei portatori di interesse”.

I numeri

Li ha ricordati il presidente Renzo Cescato. Il patrimonio di Ecoopera è di 18 milioni 279 mila euro. Le immobilizzazioni sono pari a 13 milioni 782 mila euro. I ricavi superano i 26 milioni di euro. Le risorse umane sono 375. Cento, invece, i soci di Ecoopera.

Luca Laffi, responsabile dell’area consulenza di Ecoopera, ha messo in luce un altro dato interessante: “le tonnellate di rifiuti che transitano all’anno presso i nostri centri e poi conferiti ai centri di recupero e di trattamento finale sono pari a 136 mila 612 tonnellate che corrispondono a ventisette petroliere”.

Ospiti e visite

In rappresentanza degli organismi centrali della Cooperazione Trentina hanno preso parte all’iniziativa “Porte Aperte” di Ecoopera Marina Castaldo, vicepresidente vicaria della Federazione Trentina della Cooperazione Trentina, e Germano Preghenella, presidente di Consorzio Lavoro Ambiente.

Oltre a loro si è registrata la presenza di molti esponenti del mondo politico.

Collaboratori e soci di Ecoopera, durante le visite guidate, hanno dimostrato come si svolgono i mestieri, quali indumenti e presidi di sicurezza sono richiesti e quali attrezzature vengono impiegate. Sono state proposte alcune dimostrazioni su operazioni di bonifica e interventi di videispezione dei sottoservizi.

Per gli ospiti più giovani le visite sono state animate da Capitan Miki, simpatico personaggio che “ha aiutato a conoscere i segreti dei rifiuti e come è possibile ridare loro nuova vita”. Sempre per bambini e ragazzi è stata allestita un area ricreativa e didattica, con giochi gonfiabili e un laboratorio didattico sul riuso, realizzato con la collaborazione del Centro ReMida di Rovereto. 

Probabilmente troverai di tuo interesse anche

  • Ecoopera, l’economia circolare inaugura l’”Accademia” per la formazione ambientale Venerdì, 13 Ottobre 2017

    Alla Manifattura di Rovereto si è svolto il seminario di lancio dell'Eco Innovation Academy, la prima accademia trentina - promossa da Ecoopera e Trentino Sviluppo - che aiuta imprenditori, funzionari pubblici e professionisti del green a districarsi tra normative e adempimenti in materia ambientale. Si è parlato di “economia circolare”, un nuovo paradigma che fa i conti con la scarsità  delle risorse a disposizione. Nel video, le interviste a Luca Laffi, direttore di Ecoopera, e...

  • Ecoopera - video istituzionale Venerdì, 03 Aprile 2015

    Il video istituzionale di Ecoopera presenta i numeri e l'attività della cooperativa che opera nel settore dei servizi ambientali offrendo soluzioni complete, innovative e tecnologiche

  • Leadership femminile, valorizzarla conviene Mercoledì, 18 Febbraio 2015

    Il percorso formativo "Una leadership femminile nell'impresa cooperativa", organizzato dall'associazione Donne in cooperazione in collaborazione con Formazione Lavoro, ha permesso di fare il punto sul significato di leadership e sui diversi approcci che contraddistinguono l'essere leader di uomini e donne. Interviste alla docente del corso Adele Mapelli, consulente di Wise Growth, e alle tre testimoni che hanno arricchito con il racconto della loro esperienza il programma dell'ultimo...

  • Storie di cooperazione: Luca Laffi Lunedì, 05 Maggio 2014

    Dal racconto di Luca Laffi emerge anche la storia che ha portato alla fusione tra le cooperative Lavoro e Servizi Valsugana, Cet e la Cicogna Servizi, che ha dato vita a Ecoopera. Si parte dalle persone, dalla loro storia privata e professionale, per scoprire le sfumature, le emozioni, i dettagli che caratterizzano il sistema cooperativo trentino. In ogni puntata della trasmissione "Tutti per uno", realizzata da Rttr con il contributo della Cooperazione Trentina e della Provincia autonoma...

  • TUTTI PER UNO | Luca Laffi Venerdì, 25 Ottobre 2013

    Storia - Dal racconto di Luca Laffi emerge anche la storia che ha portato alla fusione tra le cooperative Lavoro e Servizi Valsugana, Cet e la Cicogna Servizi, che ha dato vita a Ecoopera. Vademecum cooperativo - Carlo Borzaga, docente di Politica economica dell'Università di Trento, spiega:- la differenza tra impresa cooperativa e impresa di capitali- i vantaggi dell'impresa cooperativa

  • TUTTI PER UNO | Renzo Cescato Giovedì, 10 Ottobre 2013

    Storia - Nel 1985 Renzo Cescato ha fondato con otto compagni cassintegrati la cooperativa Lavoro Servizi Valsugana. Da allora la sua vita professionale è stata tutta all'insegna delle cooperazione. Non solo si è dedicato alla propria azienda, che negli anni è notevolmente cresciuta raccogliendo diversi successi, ma si è anche impegnato a livello di sistema, in Consorzio Lavoro Ambiente, Cooperfidi e Federazione Trentina della Cooperazione. Vademecum cooperativo - Vincenzo Visetti, della...