Una città pulita, una città solidale Giovedì, 18 Settembre 2008

Cooperative sociali
Mezzo milione di sacchetti-paletta per i cani fanno la città di Trento più pulita ma anche più solidale. Perché nella produzione sono coinvolte 128 persone svantaggiate e 11 organizzazioni sociali. Stamani in piazza Centa un primo bilancio dell’iniziativa da parte dei promotori

Mezzo milione di “sacchetti-paletta” in carta ecologica distribuiti gratuitamente ai possessori di cani sono prodotti - da marzo 2008 e fino a marzo 2009 - da persone a rischio di grave emarginazione sociale: detenuti, persone sieropositive, o con disagio psichiatrico, disabili sia fisico che mentale.

 

Il Comune di Trento ha affidato, infatti, la realizzazione dei “sacchetti-paletta”, con una gara riservata alle organizzazioni sociali. Una scelta che nei soli primi 4 mesi ha consentito di coinvolgere 128 persone svantaggiate, per oltre 5.800 ore (ben 1.500 in carcere) che entro dicembre raddoppieranno. Di queste, ben 1.500 ore di lavoro si sono svolte in carcere: secondo il direttore dell’istituto di pena Gaetano Carrubo, i progetti lavorativi svolti all’interno del carcere sono investimenti positivi che hanno efficacia sull’intera città.

 

Il costo complessivo per il comune sarà di 42.500 euro, ovvero 8,5 centesimi per sacchetto-paletta.

 

“La commessa del Comune, ha spiegato stamani in una conferenza stampa Silvano Deavi, direttore della cooperativa sociale ALPI - capofila delle 11 organizzazioni sociali (cooperative e associazioni) finora interessate dalla collaborazione - ha dato l’opportunità di creare percorsi di educazione e socializzazione, aiutando persone della città emarginate o con problemi di salute a stare un po’ meglio, a diventare più consapevoli delle loro abilità, ad acquisire competenze di tipo lavorativo”.

 

“Una iniziativa che conferisce dignità alla persona e restituisce al lavoro soggetti che ne erano esclusi”, ha affermato l’assessore comunale alle attività sociali Violetta Plotegher.

 

In questa attività possono essere infatti coinvolte persone con bisogni differenti: sia quelle più gravi che necessitano di un contesto ad altra protezione, per avviare relazioni stabili e sentirsi utili, sia quelle in grado di acquisire abilità personali e professionali spendibili poi in progetti veri e propri di inserimento lavorativo.

 

Partecipando alla produzione gli utenti ricevono un compenso (7000 euro nei primi quattro mesi) che, non essendo di tipo puramente assistenziale, ne aiuta la motivazione e il senso di responsabilità. Per le persone sole o prive di un’assistenza economica stabile è una forma di integrazione del reddito. Per molti detenuti rappresenta addirittura l’unica fonte di sussistenza.

 

Le organizzazioni coinvolte

 

Il progetto del Comune di Trento è stato realizzato dalla Cooperativa sociale Alpi in collaborazione con le cooperative sociali Aquilone, CS4, Grazie alla vita, Gruppo 78 -Talea, Kaleidoscopio, Laboratorio Sociale; e le associazioni Apas, CTS- Casa Lamar, Cirs

 

la Comunità Murialdo - Villa Rizzi. L’iniziativa è stata incoraggiata, per la sua ricaduta sociale, dagli Assessorati alle politiche sociali della Provincia e del Comune di Trento.

Probabilmente troverai di tuo interesse anche

  • etikaplus: con etika il risparmio è (anche) a led Mercoledì, 18 Ottobre 2017

    Lampadine led a prezzi scontati per gli aderenti a etika, l'offerta luce e gas economica, ecologica e solidale. Un'iniziativa creata da Federazione Trentina della Cooperazione, Cassa Centrale Banca, Consolida, Sait, cooperativa sociale La Rete insieme a Dolomiti Energia. 

  • L'autolavaggio al Pioppeto: come nasce Lunedì, 05 Giugno 2017

    Ecco come nasce il nuovo servizio di autolavaggio della cooperativa Alpi, una volta gestito da La Panchina - Associazione di promozione sociale

  • L'autolavaggio al Pioppeto per le imprese Lunedì, 05 Giugno 2017

    Il servizio di autolavaggio della Cooperativa ALPI si rivolge anche alle imprese che vogliono avere la propria flotta aziendale sempre in ordine e pulita

  • Obiettivi a lungo termine al Pioppeto Lunedì, 05 Giugno 2017

    Offrire un servizio di autolavaggio di qualità e garantire occasioni di inserimento professionali non sono gli unici obiettivi che la Cooperativa ALPI si è posta avviando il nuovo servizio al Pioppeto, inaugurato ieri. Ce n'è uno più grande che coinvolge tutta la comunità

  • L'autolavaggio al Pioppeto della cooperativa Alpi Venerdì, 26 Maggio 2017

    Attivo da dieci anni, l'autolavaggio “al Pioppeto” da gennaio 2017 è gestito dalla cooperativa Alpi, che offre lavaggi, interni ed esterni, dal lunedì al venerdì con orario continuato 9.00 - 18.00 e il sabato mattina 9.00-13.00. Per evitare attese è possibile prenotare il servizio al numero 342 1100507 oppure via mail a pioppeto@coop-alpi.it. 

  • etika Martedì, 06 Dicembre 2016

    Si chiama etika l'offerta dedicata ai soci e ai clienti delle Casse Rurali trentine e ai soci delle Famiglie Cooperative aderenti al consorzio Sait che potranno risparmiare sulle bollette di casa, tutelare l'ambiente e aiutare le persone con disabilità  e le loro famiglie.

  • Con etika l'energia diventa economica ecologica solidale Venerdì, 25 Novembre 2016

    Risparmiare aiutando l'ambiente e le persone fragili. In modo facile e a condizioni trasparenti. Etika è la sintesi di un grande progetto di collaborazione tra Dolomiti Energia e il mondo della cooperazione trentina: credito, consumo e sociale. Con la bolletta della luce e quella del gas si risparmia e si contribuisce ad alimentare un Fondo solidale per progetti sociali, centrati sul “dopo di noi”. Nasce così il più grande gruppo di acquisto eco-solidale del Trentino.

  • Assistenza agli anziani in Trentino: la proposta delle cooperative sociali Giovedì, 17 Novembre 2016

    Le cooperative sociali trentine che operano nel campo dell'assistenza agli anziani intervengono nel dibattito sulla riforma delle case di riposo con una proposta frutto di uno studio commissionato all'Università di Trento. La ricerca è stata presentata in un convegno alla facoltà di Sociologia. 

  • Il progetto Tirigiro Giovedì, 06 Ottobre 2016

    Il kit scuola materna Tirigiro raccontato dalla presidente della cooperativa Amica, Giada Gaia Cigala, designer kit Tirigiro, Nicoletta Molinari, presidente cooperativa CS4.

  • Dalla parte dell’ambiente Mercoledì, 05 Ottobre 2016