Giovani Cooperatori, nuovo direttivo e impegni confermati Sabato, 26 Settembre 2015

Rinnovato al 70% il direttivo dei Giovani Cooperatori, ieri in assemblea a The Hub. Molte le iniziative in archivio, dai corsi per futuri amministratori ai percorsi a favore della legalità con Libera e le associazioni calabresi. Il prossimo impegno: ad ottobre, un seminario sull’eco-food organizzato in Piemonte in una cascina confiscata alla mafia.

Si parla di:

La crisi colpisce tutti, ma di più i giovani. Ne sono consapevoli i Giovani Cooperatori trentini, associazione che riunisce più di duecento “under35” da tutto il Trentino, e che si propone di promuovere la cooperazione tra le nuove leve. Ma la crisi non si combatte con la lamentazione, piuttosto con le idee, l’impegno e le relazioni a rete. Questo ha pensato il direttivo guidato da Elena Cetto che ieri ha chiamato in assemblea i soci nella nuova sede di The Hub a Trento per la relazione sull’attività e l’elezione del nuovo direttivo. Nuovo in tutti i sensi, dal momento che sei consiglieri su nove ne prendono parte per la prima volta.

Tra i riconfermati Paolo Campagnaro, che rappresenta l’associazione anche nell’organismo nazionale ed europeo, Andrea Melchiori Pedron e Alessandro Merlini, i nuovi ingressi sono: Elena Bandera, Antonio Borghetti, Maria Rita Ciola, Sara Ghezzer, Andrea Recchia, Simone Ribaga. Spetterà al direttivo nominare il presidente dell’associazione.

“Dobbiamo farci protagonisti di un futuro che è già oggi e che dobbiamo sentire nostro con generosità, serietà e responsabilità”, ha affermato la Cetto. “La diffusione della cultura cooperativa è ancora una questione aperta per i giovani, perché spesso è assente. Serve una visione di rete aperta alle collaborazioni stabili e costanti”.

All’assemblea ha portato il saluto l’assessora Sara Ferrari, che ha apprezzato “la fatica, la formazione e le esperienze”. “Voi – ha detto – siete un soggetto che pretende dall’amministrazione perché siete in grado di fare proposte”. Un incoraggiamento all’attività dei giovani cooperatori è venuto dal presidente della Federazione Giorgio Fracalossi e dalla vice Marina Castaldo

Piuttosto intensa l’attività del sodalizio, distribuita tra corsi per futuri amministratori di cooperative (sta per partire la quinta edizione), esperienze “sul campo” con visite a realtà cooperative significative (tra queste la Sacmi, multinazionale di Imola delle macchine per ceramica) e l’impegno con il Piano d’ambito economico della Provincia autonoma di cui nell’ultimo biennio ha assunto la presidenza. “Un luogo di confronto importante dove le associazioni giovanili di diverse categorie economiche possono condividere proposte di azione concrete da presentare ai vari soggetti locali”, ha detto la presidente uscente.

Ma l’impegno più “forte” probabilmente riguarda il percorso di sensibilizzazione alla legalità, portato avanti con varie iniziative e collaborazioni con associazioni quali Libera ed altri soggetti impegnati su questo fronte. Conferenze, uno spettacolo teatrale “Mafie in pentola”, incontri – da don Ciotti a Nando Dallachiesa -  e riflessioni propedeutici per la divulgazione di una consapevolezza culturale fondata sulla legalità.

L’associazione ha partecipato attivamente al forum nazionale dei giovani soci del credito cooperativo che si è tenuto proprio in Trentino  lo scorso anno, e a molte altre occasioni di scambi di esperienze e collaborazioni con realtà del territorio con i “seminari in movimento”.

Tra pochi giorni, a fine ottobre, l’associazione dedicherà un seminario specifico sul tema dell’eco-food in un luogo simbolico, Cascina Caccia, un casolare in Piemonte a San Sebastiano da Po confiscato alla mafia. Saranno tre giorni di laboratorio e di università del gusto dedicati al consumo consapevole. 

Probabilmente troverai di tuo interesse anche

  • Giovani cooperatori in assemblea Venerdì, 21 Aprile 2017

    Il 2016 è stato un anno caratterizzato da diverse iniziative per l'Associazione Giovani Cooperatori Trentini, riunita ieri sera in assemblea. Iniziative mirate ad accrescere le competenze e la consapevolezza di socie e soci e a sviluppare nuove relazioni con gli altri attori del territorio, con l'obiettivo di porre solide basi su cui far crescere il futuro della cooperazione trentina

  • Vincere la sfida della sostenibilità Martedì, 10 Gennaio 2017

    I giovani con le loro scelte possono vincere le sfide del futuro e realizzare un mondo dove temi quali sostenibilità ambientale e dignità sociale del lavoro siano delle priorità. E' quanto emerge dalle interviste all'economista Leonardo Becchetti e a Rainer Atzwanger di Cassa Centrale Banca, ospiti del primo appuntamento di EticaMente, il percorso formativo organizzato dall'associazione Giovani Cooperatori per avvicinare le giovani generazioni al mondo dell'economia e della finanza con...

  • Giovani cooperatori trentini pronti al cambiamento Venerdì, 21 Ottobre 2016

    I Giovani Cooperatori Trentini, riuniti stasera in assemblea, rispondono all'appello del presidente Fezzi e si dicono pronti ad affiancare l'attuale governance cooperativa alla guida del movimento

  • Il futuro dei giovani Venerdì, 07 Ottobre 2016

    Parlare del futuro dei giovani in ambito cooperativo significa conoscere le proprie origini per progettare un domani pieno di consapevolezza, puntare alla formazione in una dinamica di cooperazione e sviluppo. Far conoscere ai giovani del Trentino i principi di mutualità  e solidarietà è tra i principi fondamentali dell'associazione Giovani cooperatori trentini, protagonista di questa puntata di Valore lavoro.Intervista ad Alessandro Merlini, presidente dell'associazione Giovani...

  • AAA giovani cooperatori e cooperatrici cercansi Venerdì, 28 Agosto 2015

    A settembre i Giovani cooperatori trentini saranno chiamati a eleggere il nuovo direttivo dell'associazione e per farlo hanno lanciato una campagna per cercare persone motivate, con nuove idee e voglia darsi da fare per (r)innovare. 

  • AAA giovani cooperatori e cooperatrici cercansi Venerdì, 28 Agosto 2015

    A settembre i Giovani cooperatori trentini saranno chiamati a eleggere il nuovo direttivo dell'associazione e per farlo hanno lanciato una campagna per cercare persone motivate, con nuove idee e voglia darsi da fare per (r)innovare. 

  • Nando dalla Chiesa a Trento per presentare il Manifesto dell’antimafia Lunedì, 08 Giugno 2015

    L'Associazione Giovani Cooperatori Trentini, in collaborazione con Libera Trentino, ha organizzato una serata-incontro con Nando dalla Chiesa autore del "Manifesto dell'antimafia". L'iniziativa si inserisce nel percorso “Giovani cooperatori di legalità” promosso dall'Associazione. Nel video: l'intervista al prof. dalla Chiesa e le immagini della serata, che si è svolta alla Galleria bianca di Piedicastello.

  • Nando dalla Chiesa a Trento per presentare il Manifesto dell’antimafia Lunedì, 08 Giugno 2015

    L'Associazione Giovani Cooperatori Trentini, in collaborazione con Libera Trentino, ha organizzato una serata-incontro con Nando dalla Chiesa autore del "Manifesto dell'antimafia". L'iniziativa si inserisce nel percorso “Giovani cooperatori di legalità” promosso dall'Associazione. Nel video: l'intervista al prof. dalla Chiesa e le immagini della serata, che si è svolta alla Galleria bianca di Piedicastello.