Fezzi: fiducia alla Divisione Vigilanza che ha operato con indipendenza e terzietà Mercoledì, 12 Aprile 2017

Btd, azione di responsabilità per ex cda e Fedcoop. Il presidente Fezzi sereno: l’azione della vigilanza è stata tempestiva ed ha permesso di segnalare le irregolarità che hanno in seguito portato alla liquidazione coatta amministrativa della coop del Primiero.

Il consiglio di amministrazione della Federazione nella seduta di oggi ha esaminato l’atto di citazione per danni promosso dai liquidatori della cooperativa Btd Servizi Primiero in liquidazione coatta amministrativa Mariano Zanolli, Emiliano Dorighelli e Carlo Chelodi, nei confronti degli ex amministratori della cooperativa Bdt Servizi Primiero e della stessa Federazione, in particolare quest’ultima per la sua funzione di vigilanza e controllo legale dei conti.
Il presidente Mauro Fezzi ha difeso l’operato della Divisione Vigilanza a cui ha rinnovato fiducia, motivando la sua posizione con una serie di riscontri oggettivi, rilevando come la Vigilanza abbia operato secondo criteri di terzietà e indipendenza, in questa così come ogni altra attività svolta. A questo proposito va ricordato che gli atti della Divisione Vigilanza sono sempre vagliati e controllati anche da un soggetto esterno, in questo caso la società di revisione internazionale Grant Thornton.
Il consiglio ha dato mandato al presidente di conferire l’incarico legale per la difesa, attivando nel contempo la compagnia assicuratrice per le procedure conseguenti.
Nei prossimi giorni verranno effettuati ulteriori approfondimenti tecnici, in collaborazione con il collegio di difesa, per predisporre la documentazione connessa alla difesa.
Pur nel rispetto della riservatezza inerente l’attività di revisione, è possibile affermare che la Divisione Vigilanza ha effettuato l’ultima revisione cooperativa biennale relativamente all’esercizio 2012. Fino a quel momento la gestione societaria appariva corretta e non vi erano elementi che potessero giustificare la richiesta da parte dell’Autorità di revisione dell’adozione di provvedimenti sanzionatori.
Per l’attività di revisione legale dei conti, la Divisione Vigilanza ha certificato i bilanci fino al 2013, e non ha certificato il bilancio 2014. I revisori, non appena a conoscenza delle difficoltà che si stavano prospettando hanno intensificato i controlli segnalando tempestivamente e per primi gli elementi di criticità emersi agli organi sociali e all’autorità di vigilanza, che hanno portato al provvedimento di liquidazione coatta amministrativa.

Probabilmente troverai di tuo interesse anche

  • Patto Federazione-Provincia per il rilancio del Trentino Venerdì, 09 Giugno 2017

    Federazione Trentina della Cooperazione e Provincia autonoma di Trento hanno individuato dieci specifici e reciproci impegni su altrettanti temi fondamentali: dai servizi decentrati sul territorio al lavoro, dalla vigilanza agli appalti, dalla formazione alle risorse a disposizione. Azioni concrete ad ampia ricaduta. A presentare l'accordo il direttore della Federazione Alessandro Ceschi e il presidente Pat Ugo Rossi

  • Assemblea Federcoop 2017: luci, ombre e opportunità Venerdì, 09 Giugno 2017

    In occasione dell'assemblea 2017 della Federazione Trentina della Cooperazione, il presidente Mauro Fezzi e il direttore Alessandro Ceschi fanno un quadro dello stato di salute del movimento e delle sfide che lo attendono

  • Convegno 2017 cooperative settore credito Mercoledì, 07 Giugno 2017

    Il sistema delle 36 Casse Rurali Trentine (340 sportelli e 2.212 dipendenti) si conferma solido e pronto alla realizzazione della fase centrale della riforma, attraverso il consolidamento patrimoniale, la razionalizzazione dei costi e la pulizia del portafoglio crediti. Cesare Cattani, vicepresidente della Federazione Trentina della Cooperazione per il settore del credito, fa il punto della situazione e parla del futuro ruolo della Federazione

  • ScuoLAvoro Coop - puntata 1 Lunedì, 05 Giugno 2017

    Egidio Formilan, responsabile dell'Ufficio di educazione e cultura cooperativa della Federazione, e Laura Pedron, responsabile del  Servizio istruzione e formazione di secondo grado della Provincia autonoma di Trento, spiegano cosa sono le Cfs e il loro ruolo all'interno della riforma della “buona scuola”.

  • La Cooperazione Trentina per lo sviluppo in Medio Oriente Giovedì, 01 Giugno 2017

    Firmato il protocollo tra Federazione Trentina della Cooperazione e Fondazione Giovanni Paolo II per la realizzazione di progetti di cooperazione internazionale in Medio Oriente. A giugno il via al primo progetto in Giordania

  • Convegno 2017 settore Famiglie Cooperative Mercoledì, 31 Maggio 2017

    Crescono dell'1,4% le vendite delle 73 Famiglie Cooperative trentine, raggiungendo i 333 milioni di euro. I presidenti, riuniti nell'annuale convegno di settore, si sono interrogati sull'adeguatezza di questo modello, basato su 363 punti vendita, dei quali 202 di prossimità, di piccole dimensioni, unici riferimenti commerciali di altrettante località.

  • Convegno 2017 cooperative settore Lssa Mercoledì, 31 Maggio 2017

    In Trentino le cooperative di lavoro, sociali, servizio e abitazione sono 273. Il valore della loro produzione è aumentato nel 2016 del 7,5% rispetto all'anno precedente. In espansione anche gli occupati, cresciuti di 747 unità. In flessione il numero delle coop che hanno chiuso in perdita. L'assemblea annuale del settore ha offerto anche l'occasione per una approfondita riflessione sul tema del lavoro.

  • ACS Reporter – Storie di cooperazione a scuola Lunedì, 22 Maggio 2017

    Oltre 300 ragazze e ragazzi hanno partecipato a “ACS Reporter – Storie di cooperazione a scuola”, iniziativa di educazione cooperativa proposta dalla Federazione, raccontando la propria esperienza di cooperazione a scuola

  • etika Martedì, 06 Dicembre 2016

    Si chiama etika l'offerta dedicata ai soci e ai clienti delle Casse Rurali trentine e ai soci delle Famiglie Cooperative aderenti al consorzio Sait che potranno risparmiare sulle bollette di casa, tutelare l'ambiente e aiutare le persone con disabilità  e le loro famiglie.

  • Con etika l'energia diventa economica ecologica solidale Venerdì, 25 Novembre 2016

    Risparmiare aiutando l'ambiente e le persone fragili. In modo facile e a condizioni trasparenti. Etika è la sintesi di un grande progetto di collaborazione tra Dolomiti Energia e il mondo della cooperazione trentina: credito, consumo e sociale. Con la bolletta della luce e quella del gas si risparmia e si contribuisce ad alimentare un Fondo solidale per progetti sociali, centrati sul “dopo di noi”. Nasce così il più grande gruppo di acquisto eco-solidale del Trentino.