Coltivare l’impresa: corso gratuito residenziale di business design Lunedì, 03 Luglio 2017

A partire dalle 14.00 del 7 luglio e per i successivi due giorni  presso la casa per ferie comunale di Cinte Tesino data in gestione alla cooperativa Artico proprio quest’anno  si parlerà di Business Design. 

Accompagnati dall’incubatore d’impresa Trentino Social Tank (TST), da Community Building Solutions (CBS) e dallo studio Matuella, Monti e associati si entra quindi nel vivo del progetto Coltivare l’Impresa, percorso finanziato dal BIM Brenta. Obiettivo del progetto  è l’emersione di idee imprenditoriali e l’accompagnamento di quelle già avviate verso una rinnovata cultura d’impresa che miri al loro consolidamento futuro. Un percorso dunque per crescere insieme al territorio.

Durante la tre giorni residenziali si esploreranno gli elementi che costituiscono il Business Plan attraverso l’utilizzo di strumenti come il Business Model Canvas e il Value Propositions Canvas. Ma non solo. Sarà infatti questa l’occasione per arricchire la conoscenza dei partecipanti con informazioni riguardanti la comunicazione e il marketing, le forme societarie d’impresa e il reperimento di finanziamenti. Una tre giorni insomma che vuole aiutare i neo imprenditori a porre delle basi solide ai loro progetti di impresa.

Ma cos’è il Business Design e perché è importante? Il Business Design è un insieme di tecniche mutuato dal design di prodotto e applicate alla progettazione di impresa. Il concetto alla base è molto semplice: se un prodotto non funziona come dovrebbe o non ha alcune caratteristiche che i clienti vogliono o ne ha alcune inutili, insomma, se non è “pensato bene”, le risorse investite per produrlo non vengono recuperate e i magazzini si riempiono di oggetti da smaltire. Chi realizza prodotti, prima di avviare la produzione, si preoccupa di comprendere quali sono le richieste dei potenziali clienti, analizza ciò che è già presente sul mercato, realizza dei prototipi e ne testa la funzionalità e il gradimento, in un processo ciclico che, gradualmente riduce il rischio di insuccesso.

Queste pratiche, applicate al “fare impresa” permettono sia di ridurre il rischio di vedere sfumare il proprio investimento (che nel caso delle piccole imprese non è fatto solo di denaro,ma anche di tempo, reputazione, relazioni, e quindi ha un impatto molto importante sull’imprenditore) che di essere più efficienti, riducendo quindi gli investimenti necessari, ed efficaci, sviluppando una base di potenziali clienti già prima di avviare formalmente l’impresa.

Questi strumenti non sono una bacchetta magica che fa funzionare qualsiasi idea imprenditoriale, ma aiutano a definirla gradualmente nei dettagli e, sempre in modo graduale, a mettere alla prova le ipotesi sulle quali si fonda, concentrandosi solo su ciò che è veramente essenziale.

A Cinte Tesino gli allievi avranno modo di conoscere e utilizzare questi strumenti e di confrontarsi sia con esperti di vari settori, che con potenziali clienti delle loro proposte proprio per metterle alla prova. L’obiettivo dei tre giorni è dunque quello di definire delle previsioni realistiche di fatturato per i primi anni di attività, per poter procedere alla fase successiva: il business plan o la definizione di un budget pluriennale.

Per partecipare è richiesta l’iscrizione gratuita dal sito www.coltivarelimpresa.it o tramite la mail a info@coltivarelimpresa.it

I PROFESSIONISTI E I PROMOTORI

L'intero percorso formativo è svolto da professionisti appartenenti ad aziende esperte nel settore: Community Building Solutions CBS Srl, Trentino Social Tank incubatore d’impresa, e lo Studio Matuella Monti & associati. Il progetto è finanziato dal Consorzio BIM Brenta della Provincia di Trento.

 

Fonte: Artico