Approvato dalla UE il progetto COOPilot. FederCoop tra i partner Giovedì, 18 Maggio 2017

L’iniziativa intende fornire risposte innovative alla disoccupazione giovanile nell’Unione Europea attraverso la promozione dell’imprenditorialità cooperativa. Sono coinvolti 12 partner di 9 Paesi. Lunedì a Bruxelles il meeting di lancio.

Si parla di:

Imprese

Persone

L'Unione Europea ha concluso l'iter di approvazione del progetto "COOPilot - Social entrepreneurship to create new opportunities for socially excluded in rural areas", che coinvolge 12 partner di 9 Paesi, tra cui la Federazione Trentina della Cooperazione. L’Italia è rappresentata anche dalla Fondazione Scuola Nazionale Servizi, con sede a Perugia. Gli altri Paesi che partecipano al progetto sono: Belgio, Francia, Bulgaria, Spagna, Grecia, Romania, Cipro e Slovenia. Il progetto dura 12 mesi.

COOPilot si propone di fornire risposte innovative alla disoccupazione giovanile nell’Unione Europea attraverso la promozione dell’imprenditorialità cooperativa. Sono coinvolte istituzioni accademiche, organizzazioni cooperative, reti dell’economia sociale e autorità pubbliche.

Dopo l’analisi dei bisogni e delle difficoltà presenti nei Paesi partner dove il sistema cooperativo è poco sviluppato, il progetto prevede l’elaborazione e la sperimentazione di azioni formative per lo start up di cooperative giovanili ad opera dei partner di Italia, Francia, Spagna, dove la cooperazione è più sviluppata.

Sulla base della propria esperienza riconosciuta come innovativa, la Federazione avrà il compito di testare i suoi programmi formativi in Grecia, Cipro e Slovenia.

Il meeting di lancio di COOPilot e di definizione degli aspetti generali e operativi dei diversi moduli si terrà il 22-23 maggio a Bruxelles. Per la Federazione parteciperanno Egidio Formilan ed Elena Badeanschi dell'Ufficio Relazioni e Progetti internazionali.

Probabilmente troverai di tuo interesse anche